Adolf Hitler l’ultimo Avatara – Vol. 1

Nazional Socialismo Esoterico

Visualizzazione di 1-48 di 78 risultati

  • 0 out of 5

    Adolf Hitler l’ultimo Avatara – Vol. 1

    29.50

    Quest’opera che può essere considerata la summa del pensiero esoterico e ideologico di Miguel Serrano, è dstinata a suscitare o entusiastiche adesioni o radicali ripulse secondo la differente visione dei lettori, cioè in relazione alla loro appartenenza o estraneità alla tradizione del Cordone Dorato indelebilmente iscritta in qualla “memoria del sangue” che le parole evocatrici dell’autore riescono a risvegliare. Essa riveste, pertanto, un’importanza fondamentale per le conoscenze sapienziali della kabala fonetica e numerologica e della runologia applicata ai Charkra, i centri sottili del corpo, di cui rivela la maggior parte delle chiavi segrete in aggiunta a quelle già indicate ne “Il Cordone Dorato”, necessarie per la trasmutazione alchemica del metallo vile in oro.

    Brossura 15 x 21 cm. pag. 383 con circa 25 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2010 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Adolf Hitler l’ultimo Avatara – Vol. 2

    29.50

    Quest’opera che può essere considerata la summa del pensiero esoterico e ideologico di Miguel Serrano, è destinata a suscitare o entusiastiche adesioni o radicali ripulse secondo la differente visione dei lettori, cioè in relazione alla loro appartenenza o estraneità alla tradizione del Cordone Dorato indelebilmente iscritta in quella “memoria del sangue” che le parole evocatrici dell’autore riescono a risvegliare. Essa riveste, pertanto, un’importanza fondamentale per le conoscenze sapienziali della kabala fonetica e numerologica e della runologia applicata ai Charkra, i centri sottili del corpo, di cui rivela la maggior parte delle chiavi segrete in aggiunta a quelle già indicate ne “Il Cordone Dorato”, necessarie per la trasmutazione alchemica del metallo vile in oro.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 511 con circa 25 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2010 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ahnenerbe

    10.00

    Questa pubblicazione che si occupa specificatamente dell’Ahnenerbe fa parte di una serie di agili monografie dedicate al Terzo Reich, soprattutto alle organizzazioni delle differenti attività delle SS, alle operazioni particolari meno conosciute, alle associazioni e ai gruppi nazionalsocialisti e ai risvolti filosofici, culturali o scientifici degli stessi. Ogni volumetto, non esaustivo dell’argomento ma che rappresenta una buona introduzione, è accompagnato da fotografie originali, disegni e, ove occorre, piantine.

    Brossura, 14 x 20 cm. pag. 115

    Stampato nel 2004 da Nicola Calabria

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ahnenerbe – Appunti su scienza e magia del Nazionalsocialismo

    22.00

    Ahnenerbe. Ordine esoterico? Organizzazione scientifica? A questa domanda, attraverso l’analisi delle ricerche di esponenti quali Karl Maria Wiligut, Friedrich Hielscher, Hermann Wirth e la cronaca delle spedizioni scientifiche più o meno conosciute, cerca di dare una risposta la prima parte dell’articolata opera di Gianfranco Drioli. Ma cosa è rimasto dell’Ahnenerbe dopo la guerra? La risposta la troviamo nella seconda parte dell’opera, dove l’Autore prende in esame tutte quelle ricerche che, essenzialmente in ambito antropologico-razziale, sono state proseguite o da ex-esponenti dell’organizzazione o da scienziati che ne hanno ripreso tematiche e metodologie quali Jurgen Spanuth, Jacques De Mahieu, Hermann Munk ed il meno conosciuto N. C. Doyto. Julius Evola, Savitri Devi, Miguel Serrano e un’intervista a un misterioso esponente dell’Ahnenerbe in esilio in Sud America, concludono questa interessante e curiosa opera.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 202 con circa 16 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2011 da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Antropologi in Guerra. La spedizione nazionalsocialista in Amazzonia

    35.00

    L’intento che si prefigge questo libro è quello di dimostrare come le spedizioni geografiche, archeologiche ed etnologiche volute dal Reich in Sud America, si inserivano in un preciso disegno geopolitico, volto a garantire risorse e appoggi internazionali in vista di un possibile conflitto con le potenze democratico-liberali. Il tutto, attraverso un approccio intelligence che, come avviene ancora oggi, impiega ricerche scientifiche sul campo per coprire attività di vero e proprio spionaggio per fini anche militari. Allo scopo di far conoscere il ruolo fondamentale avuto dagli antropologi, veri e propri esperti e persuasori “dei cuori e delle menti” delle popolazioni locali, si è voluto inserire il libro, inedito in lingua italiana, Il Mistero dell’Inferno della Foresta Vergine. Scritto dall’esploratore e geografo tedesco Otto Schulz-Kampfhenkel, descrive la sua spedizione in Amazzonia, condotta tra il 1935 e il 1937, per il Nazionalsocialismo. Il testo è anche arricchito da uno studio sull’esperienza americana degli “antropologi in guerra” in America Latina durante la Seconda Guerra Mondiale. Ciò permetterà al lettore di comprendere il ruolo che le ricerche nelle Scienze Sociali, non solo in tempo di guerra, possono rivestire per i Servizi Segreti di un Paese e di come allora si posero le basi politiche e metodologiche che saranno utili agli USA anche per tutta la durata della Guerra Fredda. Metodologie che, oggi, trovano un nuovo impiego con la Global War On Terror

    Brossura, 21 x 24,5 cm. pag. 312 con numerose foto b/n

    Stampato nel 2017 da Novantico

    Quick view
  • 0 out of 5

    Archeologi di Himmler – Ricerche spedizioni e misteri dell’Ahnenerbe

    39.00

    Questo saggio sulle ricerche, le spedizioni e le concezioni della Deutsches Anenerbe, frutto di un notevole lavoro di ricerca durato parecchi anni, contribuisce in maniera definitiva a far luce sulle forti connessioni tra archeologia, esoterismo e occulto che animavano le idee di Himmler e dei suoi collaboratori e che portarono alle creazione di quella struttura fortemente voluta da Himmler. La Deutsches Anenerbe – Eredità degli Antenati – più di ogni altra supportò una visione della Storia del Mondo nazionalsocialista e si occupò di ricerche ancestrali e archeologiche i cui veri scopi sono ancora oggi avvolti da un alone mitico, mistico e leggendario. Questo lavoro ha l’indiscusso pregio di affrontare l’argomento da un punto di vista attuale, con una documentazione che arriva fino ai giorni nostri

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 269 + 32 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2004 da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Attività delle SS-Ahnenerbe

    10.00

    Questa pubblicazione che si occupa specificatamente delle attività dell’Ahnenerbe fa parte di una serie di agili monografie dedicate al Terzo Reich, soprattutto alle organizzazioni delle differenti attività delle SS, alle operazioni particolari meno conosciute, alle associazioni e ai gruppi nazionalsocialisti e ai risvolti filosofici, culturali o scientifici degli stessi. Ogni volumetto, non esaustivo dell’argomento ma che rappresenta una buona introduzione, è accompagnato da fotografie originali, disegni e, ove occorre, piantine.

    Brossura, 14 x 20 cm. pag. 104

    Stampato nel 2005 da Nicola Calabria

    Quick view
  • 0 out of 5

    Dèi del sangue

    32.50

    Il paganesimo razzista è un fiorente ma poco studiato elemento dell’universo religioso e culturale americano. “Dèi del sangue” rappresenta la prima indagine approfondita delle persone, delle ideologie e delle pratiche che costituiscono questo ambiente frammentato ma sempre più radicale e militante. Gardell spiega come le credenze pagane razziste si formano da diverse combinazioni di teorie cospirative, antisemitismo, ideologia guerriera, populismo, credi nel separatismo razziale, mondo del Ku Klux Klan, cultura skinhead e principi del nazionalsocialismo. Delinia lo sviluppo storico dei diversi filoni del paganesimo razzista, inclusi il wotanesimo, l’odinismo l’Asatrù del lato oscuro fino al satanismo. Il libro illustra dettagliatamente le diverse tendenze che hanno tesoad alimentare il paganesimo militante negli Stati Uniti: i sentimenti antigovernativi accesi da massacri come Ruby Ridge e di waco, il sorgere dell’industria militare del potere bianco(tra cui i generi Whitenoise, dark ambient e hatecore), la straordinaria diffusione delle moderne tecnologie delle comunicazioni e i sentimenti di marginalizzazione economica e culturale a fronte della globalizzazione e della crescente diversità etnica e razziale della popolazione americana.

    Brossura 15 x 21 cm. pag. 540 + XVI di foto b/n

    Stampato nel 2012 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Documenti per il Fronte della Tradizione n° 11 – Le SS Guardia e Ordine della rivoluzione nazionalsocialista

    4.00

    Questa serie di “Documenti per il Fronte della Tradizione”, agili fascicoletti a cura del centro culturale Raido, propone, o ripropone, scritti che vogliono essere un contributo a fare chiarezza su argomenti diversi, talvolta scottanti. Questi libretti si rivolgono a chiunque voglia, in questo periodo storico, in cui la “civiltà” corre verso l’autodistruzione, cercare una nuova, anzi antica, visione del mondo nel quale ogni uomo si colloca al proprio posto secondo una vera idea tradizionale.

    Brossura 14,5 x 21 cm. pag. 40

    Stampato nel 1998 da Raido

    Quick view
  • 0 out of 5

    Esoterismo e Fascismo. Storia, interpretazioni, documenti

    35.50

    Il primo libro che esamina esaustivamente i rapporti fra esoterismo e fascismo attraverso 37 saggi di 26 autori diversi e con l’aiuto di documenti spesso inediti, al di là di ogni sensazionalismo e fantasticheria ma in base a ricerche d’archivio secondo un metodo rigorosamente storico-scientifico. Non è esistito un “esoterismo fascista” ne un “fascismo esoterico”, cioè una componente del fascismo che si basasse su conoscenze di questo tipo come avvenne per il nazionalsocialismo, ma vi fu sicuramente un complesso rapporto tra alcuni ambienti e singole personalità che avevano interessi spiritualisti, occulti, esoterici, magici e il regime fascista. Di questa problematica si occupa il lavoro di De Turris: per la prima volta un gruppo di specialisti esamina complessivamente i collegamenti tra massoneria, teosofia, antroposofia, neopaganesimo, tradizione italica e fascismo, tracciando anche i ritratti di importanti personalità.

    Brossura, pag. 412 con diverse illustrazione b/n

    Stampato nel 2006 da Mediterranee

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli spettri del Quarto Reich – Le trame occulte del nazismo dal 1945 a oggi

    9.80

    A Strasburgo, il 10 agosto 1944, si riuniscono i vertici politici, industriali e finanziari della Germania nazista con l’obiettivo di mettere a punto le strategie per salvare uomini e capitali prima della disfatta che si sta delineando. Attraverso una smisurata mole di documenti e dati, la voce dei sopravvissuti e dei loro discendenti, l’autore ci porta in un viaggio che ripercorre le fughe rocambolesche in Sud America di personaggi del calibro di Mengele e Eichmann e che ricostruisce la trama di connivenze che hanno indotto russi e americani a riciclare l’imponente apparato spionistico del III Reich, fino ad approdare all’intricato mondo degli attuali movimenti neonazisti.

    Brossura, 13 x 20 cm. pag. 232

    Stampato nel 2007 da Rizzoli

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e Aurobindo – La guerra mistica

    29.50

    Hitler rimane un enigma a dispetto di tutto ciò che è stato scritto: da soldato sconosciuto, solitario e senza futuro, era diventato leader e messia del popolo tedesco e studiosi e accademici hanno offerto innumerevoli ipotesi come spiegazione a questo fatto. Van Vrekhem propone qui la propria teoria innovativa: Hitler sarebbe stato posseduto da un “dio” che lo ispirò, lo guidò, lo portò al potere e che lo lasciò quando non ne aveva più bisogno. Ciò ha portato l’autore a presupporre un inatteso ma ben documentato ruolo del filosofo indiano Sri Aurobindo nell’azione contro Hitler prima e durante la Seconda Guerra Mondiale – una vera e propria “guerra mistica”. Mentre il Fuhrer perseguiva un ritorno a uno stato di antico e ancestrale “primitivismo” ariano, il guru indiano voleva il progresso della società e un futuro in cui un nuovo essere, evolutosi oltre l’umanità attuale, avrebbe potuto creare un mondo perfetto da sempre ambito.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 266 + 8 pagine fuori testo con 15 foto b/n

    Stampato nel 2012 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e il nazismo magico

    9.20

    Perchè Hitler ha attaccato la Polonia con la ferma convizione che Inghilterra e francia non sarebbero intervenute? La maggior parte degli storici hanno cercato di dare una risposta “razionale” al quesito. Giorgio Galli invece, accetta la possibilità che Hitler e il nazionalsocialismo avessero una logica e una cultura proprie, e in questo libro dimostra come alcune radici culturali affondino profondamente in quegli antichi mondi di conoscienza (magia, occultismo, esoterismo, astrologia e alchimia) che erano stati sconfitti, ma non cancellati, dal pensiero scientifico del cinquecento e del seicento e dall’illuminismo. Un’indagine molto interessante che smaschera un’interessante paradosso culturale, offrendo nel contempo nuovi contenuti e interpretazioni.

    Nuova edizione aggiornata

    Brossura, 13 x 20 cm. pag. 301

    Stampato nel 2006 da Rizzoli

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e la cultura occulta

    10.00

    Hitler è il portavoce di un gruppo di intellettuali formatosi nella dimestichezza con la cultura occulta”: questa la tesi dirompente che da vent’anni Giorgio Galli oppone all’idea che il nazismo sia stata solo la follia sanguinaria di un megalomane. Analizzando elementi a lungo trascurati dagli storici, l’autore evidenzia come proprio il legame con gli ambienti esoterici permetta di spiegare il percorso di Hitler, dalla sua ascesa appoggiata da influenti personaggi di circoli esoterici austriaci e tedeschi alla scelta di dare avvio alla guerra contro, fino alle ultime disperate mosse prima della caduta. L’indagine di Galli, che ha saputo mettere in evidenza aspetti sconosciuti della storia del Novecento, si spinge fino alle radici intellettuali del movimento naziionalsocialista e racconta di un’Europa inquietante e sconosciuta: massona, esoterica, irrazionale.

    Brossura, 13 x 20 cm pag. 275

    Stampato nel 2013 da Rizzoli

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e la lancia del destino – Il potere esoterico dell’arma che trafisse il costato di Cristo

    15.90

    Da circa 2000 anni, cioè dal momento in cui penetrò nel fianco del Cristo, alla “Lancia del Destino” sono stati attribuiti straordinari poteri occulti. Questo libro ne riporta la leggenda e ne narra le vicende durante il declino dell’Impero Romano, il Medio Evo e il nostro secolo. Racconta la storia della catena di uomini che posedettero la Lancia: da Erode il Grande a Carlo Martello, da Barbarossa agli Asburgo a Hitler, e il modo in cui essi cercarono di modificare il corso della storia. Il capitolo finale descrive la battaglia tra luce e ombra, che si è svolta dietro i cambiamenti di scena nel corso del XX secolo.

    Brossura, 15,50 x 21,50 cm. pag. 376 + 26 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2003 da Edizioni Mediterranee

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler non ha inventato la svastica

    16.50

    Prima della Seconda Guerra Mondiale la swastica era un simbolo diffuso e amato in tutto il mondo, sacro e quotidiano insieme. Questo libro, attraverso un repertorio di immagini che non ha eguali, ne racconta la storia rimossa e dimenticata, nel tentativo di “ripulirla” e restituirle la molteplicità dei suoi significati. Una statua del Buddha, un biglietto di auguri vittoriano, la spilla dei boy scout, il martello di Thor, l’insegna della vecchia società elettrica di Milano, la divisa di una squadra di hockey femminile…..Tutti questi oggetti cosi diversi hanno una cosa in commune: la Swastica. Interamente illustrato in b/n con centinaia di immagini.

    Brossura, 22 x 22 cm. pag. 127 interamente illustrato con foto e disegni b/n

    Stampato nel 2008 da Coniglio Editore

    Quick view
  • 0 out of 5

    I grandi misteri del nazismo – La lotta con l’ombra

    18.80

    I misteri di un evento storico senza precedenti e dei suoi aspetti più nascosti in un’indagine accurata e documentatissima. Dalla società esoterica da cui nacque il nazionalsocialismo alla Lancia di Longino fino alla ricerca del Graal da parte delle SS, un appassionante viaggio ricco di particolari inediti. Le spedizioni delle SS alla ricerca dell’entrata al misterioso regno soterraneo di Agarthi, le teorie della terra cava e quella dei mondi di ghiaccio. Il libro spiega inoltre nei dettagli le attività scientifiche, i rituali e i misteri del castello di Wewesburg, sede del culto iniziatico delle SS.

    Brossura, 15,5 x 23,5 cm. pag. 270 con 35 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2005 da Sugarco

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il Cavaliere la Morte e il Diavolo di Albrecht Durer

    15.40

    Dal titolo stesso del saggio si comprende come il capolavoro di Dürer sia chiamato a svolgere la funzione di metafora la cui intelligenza, anche se immediata, richiede anche il supporto di un’attenta esegesi affinché se ne possano ricavare le più nascoste significazioni. Si scopre allora come un’opera artistica divenga stimolo di riflessione politica, o meglio meta-politica. A uomini condannati ad avanzare insieme a compagni scomodi come la Morte e il Diavolo qui si propone un’alternativa al di fuori di vie liberticide ed in grado di affermarsi sul fondamento di valori come dignità, decoro, onore e fedeltà, calpestati dalle masse e dai capi-popolo come dalla catena di ottusi consumatori, imbroglioni, sfruttatori e demagoghi.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 195

    Stampato nel 2016 da Ritter

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il cerchio ermetico. Hermann Hesse – Carl Gustav Jung

    25.00

    Il libro narra della breve ma intensa amicizia tra Hermann Hesse, Carl Gustav Jung e Miguel Serrano, tra la fine degli anni cinquanta e l’inizio degli anni sessanta e contiene le conversazioni e gli scambi epistolari tra questi tre uomini straordinari su temi fondamentali quali l’Amicizia, l’Amore e la Morte. All’interno alcuni acquerelli di Hesse a colori. Prefazione di Nicola Oliva.

    Brossura, 15 x21 cm. pag. 191 alcune illustrazioni b/n e colore

    Stampato nel 2015 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il cordone dorato

    29.50

    Miguel Serrano nato a Santiago del Cile nel 1917, è il fondatore di quello che viene definito “hitlerismo esoterico”. Questa dottrina trova la sua esposizione in questo libro, un’opera composita che riunisce in se influenze eterogenee di natura mistica, esoterica e mitologica, producendo tuttavia al suo interno un’amalgama logico, coerente e ben strutturato. Serrano rappresenta l’unificazione di una fede politica uscita sconfitta dalla Seconda Guerra Mondiale con la corrente occultistica della seconda parte del ‘900. Egli pone la propria fede politica nel Nazionalsocialismo in un contesto surreale, così da farne un luogo del pensiero e delle idee, più che una realtà fattuale.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 317 + 32 pagine fuori testo con 46 foto b/n

    Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il fascio e la runa – Studi e ricerche sulle SS Ahnenerbe in Italia

    19.00

    La Ahnenerbe Forschungs und Lehrgemeinschaft (Associazione per la ricerca e l’insegnamento dell’eredità degli antenati), fondata nel 1935 da Heinrich Himmler con l’obiettivo di valorizzare il passato del popolo germanico, è forse una delle istituzioni del Terzo Reich più note ma meno conosciute. I membri dell’Ahnenerbe operarono anche in Italia nel periodo fra il 1935 e il 1945, con velleità scientifiche ed esoteriche, ma anche – a sorpresa – di salvaguardia di opere d’arte. Attraverso documenti inediti o di difficile reperimento, questo saggio ricostruisce l’attività della SS Ahnenerbe nel nostro Paese, dove operò alla ricerca di prove del primato dell’antico mondo germanico e quindi del Terzo Reich nella realtà storica del tempo. Al di là dei miti di Atlantide e degli studi fantastici sulle origini delle civiltà preromane, fu possibile condurre importanti campagne di scavo e contribuire alla catalogazione e alla tutela di numerosi beni architettonici e archeologici della nostra Penisola, ad esempio con il Kunstschutz Abteilung, l’Ufficio per la Protezione dell’Arte, creato per proteggere i nostri monumenti dai bombardamenti e dalle devastazioni della guerra.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 320 + 16 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2015 da Mursia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il figlio del vedovo

    8.00

    “E Lilith abbandonò Lucifero. E Lucifero rimase vadovo, dando alla luce il suo Corpo Astrale, con il volto di Lilith. Fu suo figlio. Il Figlio del Vedovo”. Così il Figlio dell’Uomo è un androgino e un tempo il Cristianesimo era esoterico ed era Kristianesimo e l’Hitlerismo esoterico conobbe l’Esoterismo kristiano…

    Brossura, 12,50 x 19 cm. pag. 61 con 8 foto b/n

    Stampato nel 2005 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il Fiore Inesistente

    10.00

    Il libro inaugura la trilogia di opere di Miguel Serrano dedicate al tema dell’Amor Magico, che non ha niente a che vedere con il comune amore dei mortali. Si tratta di una tecnica tantrica che consente la realizzazione dell’essere reale, integro, centrato, scomparso nella nostra attuale dimensione terrestre del Kali-Yuga, presente invece nell’Età dell’Oro e che va riconquistata. L’Amore di cui si tratta ha lo scopo di renderci immortali, come si può intuire dalla sua etimologia (a-mors, senza morte). E’ un fiore che non esiste più nella nostra dimensione terrestre, “ma è più reale e profumato di tutti i fiori del giardino della terra”.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag g. 77 con circa 20 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2013 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il mito al potere – Le origini pagane del nazionalsocialismo

    25.00

    Il testo affronta in modo del tutto anticonformista uno degli ultimi tabù dei nostri tempi: il Nazionalsocialismo, uscito sconfitto e demonizzato dalla Seconda Guerra Mondiale. Infatti osa affermare che da esso è “possibile estrarre qualche messaggio positivo”, non tanto sul piano “politico e sociale”, quanto “metastorico e ideale”. Il tentativo di creare una forma nuova, riferendosi al passato ma riproponendolo in adattamento all’epoca moderna industriale. Rimbotti conclude la sua analisi dicendo che è possibile dar vita a un movimento globale di alternativa soltanto se si ha dalla propria parte la tradizione, e “Tradizione” vuol dire naturalmente “Valori Spirituali Eterni”, vuol dire “mito”.

    Brossura 15 x 21 cm. pag. 300

    Stampato nel 1992 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il mito che uccide – Dai catari al Nazismo: l’avventura di Otto Rahn alla ricerca del Graal

    16.00

    In questo libro che ha il passo del romanzo ma dove nulla è inventato, l’autore racconta le storie parallele dell’epoca catara e dell’enigmatica vita di Rahn, prima cantore di quelle antiche vittime e poi alfiere del Nazionalsocialismo esoterico, tanto da arrivare a far parte della più ristretta cerchia di Heinrich Himmler. Egli vide nel Graal il cuore di una nuova “religione germanica”, e sopratutto lasciò intendere che credeva nella sua esistenza non come mito ma come oggetto reale, e che era sul punto di trovarlo. Quando morì sulle Alpi austriache nel marzo 1939 , molti non vollero credere alla sua scomparsa e alimentarono storie alternative di una biografia mitica, intensa di leggende e misteri.

    Rilegato, 13,50 x 20 cm. pag. 248

    Stampato nel 2004 da Longanesi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il mito del Vril – Una forma segreta di energia nell’esoterismo nella teologia e nella terapeutica

    24.50

    All’origine del “mito del Vril” c’è il romanzo di ispirazione esoterica dello scrittore inglese Edward Bulwer-Lytton “La Razza Ventura” del 1871 nel quale si narra di una civiltà sotterranea, quella dei Vrilya, che con la forza del Vril produce energia e luce, fa lievitare le pietre, guarisce malattie ecc. Questa teoria influenzò teosofi come Blavatsky e steiner e negli anni ’30 ebbe origine una misteriosa “Società di Vril” che, nel periodo intercorso tra la fine della Prima Guerra Mondiale e la conclusione della Seconda Guerra Mondiale avrebbe disposto di un’enorme potenza grazie appunto al controllo effettivo o presunto di quella forma di energia. A questo gruppo di persone viene attribuito lo sviluppo dei dischii volanti tedeschi.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 266 con 18 illustrazioni e foto b/n

    Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il mito polare – L’archetipo dei Poli nella scienza nel simbolismo e nell’occultismo

    14.46

    Partendo dalla leggende sull’antica Età dell’Oro – alcuni ritengono sia scomparsa per lo spostamento dell’asse terrestre -, il libro è un accattivante viaggio attraverso la cosmologia e l’occultismo, le teorie più note o più singolari sul segreto dei Poli, le tradizioni popolari di un mitico regno segreto che riemerge ciclicamente nei secoli. Anche attraverso lo studio di racconti che si riferiscono ad un’antica razza vissuta nelle regioni artiche – la Razza Ariana – l’autore analizza inoltre la moderna ideologia nazista, la sua ispirazione “polare” e i possilbili legami con altri misteri, inclusi gli UFO, la Terra Cava e il regno segreto di Agartha. La trattazione è poliedrica, dotta e competente e fa largo riferimento alle fonti originali.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 290 con 27 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2001 da Edizioni Mediterranee

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il nazismo e l’occulto

    15.00

    Indirizzato a “criptostorici” e ad appassionati dell’occulto, questo libro, che pretende di essere un saggio e di rivelare finalmente delle verità nascoste su Hitler e la sua iniziazione a mago nero, facendo leva sulla credulità e la buona fede dei lettori, è, come molti altri, un condensato di luoghi comuni, di notizie atte a confermare le proprie tesi, uniti a un certo numero di informazioni “filosofiche” banali.

    Brossura, 14 x 22 cm. pag. 222 con 37 foto b/n

    Stampato nel 2009 da Reverdito

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il significato della Massoneria

    24.50

    Il significato della Massoneria è un argomento lasciato di solito interamente inespresso e che, di conseguenza, rimane in gran parte irrealizzato dai suoi membri, tranne che da alcuni che ne fanno il loro studio privato. Queste pagine sono state scritte come contributo per riparare a questa mancanza di spiegazioni.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 205

    Stampato nel 2016 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il Terzo Reich e il sogno di Atlantide

    19.00

    Il nazionalsocialismo intendeva inculcare al mondo una visione germanica della vita. Dietro a questo proposito stavano anche teorie pseudo-scientifiche e miti esoterici. La nostalgia per una trascorsa età dell’oro, l’idea dell’esistenza di un popolo semidivino e il fascino di un’esistenza “diversa”, sono elementi chiave per comprendere l’attrazione esercitata da Atlantide. L’autore ripercorre le teorie razziste che hanno utilizzato il mito di Atlantide e ne illustra i collegamenti con le ricerche nel campo dell’occultismo di Himmler e delle SS. Sullo stesso argomento ci sono dei libri che trattano questo complesso argomento con vedute più ampie.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 185

    Stampato nel 2006 da Lindua

    Quick view
  • 0 out of 5

    In Perfect Formation – SS Ideology and the SS-Junkerschule-Tolz

    39.00

    Il presente lavoro, offre una analisi accurata dell’ideologia e del programma istituzionale con cui era formalizzato l’iter educativo e la formazione degli ufficiali delle SS. Il volume comprende ampi riferimenti a documentazioni originali sui principi basilari di sangue, suolo e lotta delle SS, così come vennero ufficializzati e, alle problematiche derivanti dalla realizzazione formale di questi precetti. Il testo è completato da più di 90 fotografie inedite di Bad Tolz, l’accademia di addestramento degli ufficiali SS. Ricordiamo che una serie di edifici, e la stessa struttura della Junkerschule, erano essi stessi una metafora dell’ideologia sviluppata da Himmler, Darré e dagli altri creatori del mito della razza e della rigenerazione teutonica.

    Rilegato, 15,5 x 23,5 cm. pag. 160 illustrato con 10 foto b/n nel testo + 32 pagine fuori testo con 97 foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 1999 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Intervista sul nazismo magico

    18.00

    Esiste una tradizione esoterica occidentale? Sotto quali forme si manifesta? Qual è il rapporto tra questa cultura “altra” e le diverse forme politiche di matrice razionalistica dell’Occidente? E tra esoterismo e nazismo? Hitler e i vertici del partito erano in possesso di una dottrina segreta? Che cosa è invece possibile dire riguardo alle altre dittature del XX secolo? E in che modo, oggi, la democrazia rappresentativa si rapporta a questa cultura alternativa? Frutto di cinque anni di lavoro, questo libro è molto più di un tentativo di rispondere alle domande su una tradizione occidentale occulta, dai contorni ancora incerti: è un viaggio appassionato e appassionante dalle origini del sapere umano fino ai giorni nostri, che, affacciandosi sul futuro prossimo, disegna un suggestivo panorama del mondo attuale.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 270

    Stampato nel 2010 da Lindau

    Quick view
  • 0 out of 5

    Julius Evola nei documenti segreti del Terzo Reich

    9.30

    Evola nutrì sempre un forte interesse per la nazione tedesca e più in generale per tutto il mondo nordico. Proprio in Germania ebbe a godere di una grande stima e prestigio presso gli ambienti intellettuali più sensibili e presso le autorità del Reich che gli consentirono una libertà di espressione e di giudizio normalmente preclusa agli stessi tedeschi. A fornirci notizie abbastanza dettagliate sull’attività di Evola in Germania, interviene questo dossier di documenti raccolti dall'”Auswartiges Amt”, vale a dire dall’Ufficio Esteri dell’omonimo ministero del Reich. Si tratta di documenti inediti per la maggior parte segreti o estremamente riservati risalenti al periodo 1939-1945.

    Brossura, 14,50 x 21 cm. pag. 145

    Stampato nel 1986 da Edizioni Europa

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’ enigma occulto di Hitler – Il Terzo Reich e il Nuovo Ordine Mondiale

    17.00

    Perché furono le grandi famiglie alla guida di Wall Street – Ford, Rothschild e Rockefeller – a finanziare e sostenere l’ascesa del Terzo Reich? Perché Hitler menzionava continuamente la necessità di creare un Nuovo Ordine Mondiale, esattamente come fanno oggi i premier delle nazioni più avanzate? In questo libro l’autore intende svelare i segreti più gelosamente custoditi del nazionalsocialismo: dalla società esoterica da cui nacque – e i suoi legami con la Massoneria americana – ai riti occulti dei vertici del Reich, dalle spedizioni delle SS alla ricerca del passato ariano, per giungere alla teoria della Terra Cava. Attraverso documenti e ricerche che hanno impegnato per anni l’autore, viene rivelato cosa si nascondeva dietro la formula di saluto “Heil Hitler”, quali fossero le connessioni tra il capo carismatico del nazionalsocialismo e l’idea di salvezza spirituale del popolo tedesco, per quale motivo fu adottata la svastica come simbolo del partito, cosa successe nelle viscere del castello di Wewelsburg, quali erano le connessioni familiari tra Hitler e i Rothschild di Vienna. – Sinceramente sull’argomento ci sono libri migliori….

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 302 con circa 42 illustrazioni

    Stampato nel 2013 da Arkadia editore

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’ideologo di Hitler – Jorg Lanz von Liebenfels

    34.50

    Jörg Lanz von Liebenfels, in origine monaco cistercense dell’Abbazia di Heiligenkreuz nel Wienerwald, uscì dall’ordine nel 1899 e fondò un anno dopo una sètta che chiamò “Ordine del Nuovo Tempio”: Wilfried Daim, basandosi su un incontro tra Hitler e Liebenfels del 1909, mette in evidenza nel suo libro le strutture e le somiglianze dell’ideologia nazionalsocialista con il pensiero del’ex monaco. Questo libro rivoluzionario porta una nuova dimensione al dibattito sul Nazionalsocialismo e dimostra l’importanza politica di una filosofia “cristiano-ariana” per il corso fatale della storia mondiale: Daim dimostra che Hitler trovò nella dottrina di Liebenfels un fondamento spirituale utile alla sua ideologia. Jörg Lanz von Liebenfels fu quindi l’ideologo del Führer, il quale sarebbe stato affascinato dalle teorie razziali di costui così come accadde per personaggi come Strindberg, Herzmanovsky-Orlando, Karl Kraus e Lord Kitchener.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 334 + 8 pagine fuori testo con illustrazioni b/n

    Stampato nel 2014 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’occultamento del wuotanismo nel cristianismo

    15.00

    Confrontando le sorprendenti analogie tra i principi di fede, le usanze, le leggende della Chiesa cattolica e gli insegnamenti, le tradizioni, i miti e le favole del Wuotanismo e delle sue mitiche personificazioni, non meno che nelle feste annuali e il loro nome, l’autore spiega tutto il piano da parte romana del passaggio dal Wuotanismo al Cristianesimo. Ci precisa come questo passaggio venne programmato ed effettuato, non tanto ad opera degli evangelizzatori, quanto dai Kalander armanici – uomini e donne, laici e religiosi – che intendevano con ciò riuscire a custodire e mantenere viva la Wihnei anche nella nuova forma religiosa.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 125

    Stampato nel 2006 da Arktos

    Quick view
  • 0 out of 5

    La famiglia SS – Svolgimento delle feste annuali in famiglia

    16.00

    Questa prima edizione italiana del volum dell’SS Obergruppenfuhrer Fritz Weitzel, è una guida destinata ai membri delle SS per seguire correttamente le loro osservanze religiose, che avevano radici nella cultura germanica primordiale. Ne emerge un chiaro contrasto tra la religione cristiana e la religiosità SS. Troviamo tra le altre cose le disposizioni per le cerimonie del battesimo, del matrimonio, del funerale. Il significato e l’uso del candeliere di Jul, nonché per la celebrazione delle festività classiche.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 80 con circa 20 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2010 da Edizioni Ritter

    Quick view
  • 0 out of 5

    La fortezza di Heinrich Himmler – Il centro ideologico di Weltanschauung delle SS. Cronaca per immagini della scuola-SS Haus Wewelsburg dal 1934 al 1945

    40.00

    Su una lingua di roccia calcarea che spicca alta sulla tranquilla valle dell’Almetal, si erge la mitica fortezza di Wewelsburg, immersa nella trama delle leggende di cui è protagonista. Quando l’allora comandante delle Waffen-SS del Reich, il Reichsfuhrer Heinrich Himmler, visitò per la prima volta la fortezza il 13 novembre 1933, rimase subito affascinato sia dall’imponente costruzione a tre torri che dalla singolare sezione a pianta triangolare, dichiarando già la stessa sera ad una ristretta cerchia di persone, il suo desiderio di volere acquisire la fortezza per le SS. Si seppe ben poco sui proggetti e sulle intenzioni di Himmler, come si seppe poco sulle riunioni tra i più alti comaqndanti delle Waffen-SS che si tennero nella fortezza il cui fulcro era la possente torre Nord con la sottostante sala centrale delle iniziazioni delle SS. Oggi la sala dei Gruppenfuhrer, con tutti i loro ornamenti ben conservati (il “sole Nero”), e gli originali fregi, costituiscono un richiamo per migliaia di visitatori.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 260 interamente illustrato con circa 238 foto b/n, 10 tra disegni e illustrazioni e varie riproduzioni di documenti

    Stampato nel 2007 da Thule Italia

    Quick view
  • 0 out of 5

    La magia e la svastica – Occultismo New Age e nazionalsocialismo

    18.00

    Sono ormai molti a ritenere che nel nazionalsocialismo esistesse una componente esoterica, cioè interessata a un “sapere segreto” riservato soltanto a pochi “iniziati”. Alla formulazione di questa ipotesi hanno del resto contribuito in maniera decisiva alcuni gerarchi di primo piano: l’ideologo del partito, Alfred Rosenberg, nutriva una passione per Atlantide e per la mistica medievale; Rudolf Hess, designato come successore di Hitler, era appassionato di chiaroveggenza e occultismo; il capo delle SS, Heinrich Himmler, portava avanti l’idea di fondare un Ordine iniziatico. Lo stesso Hitler, anche se con alcuni distinguo, viene indicato talora come interessato all’aspetto esoterico. In questo libro l’autore esamina le reali influenze delle società occulte sul nazionalsocialismo, proponendosi di documentare, spiegare e inquadrare in un contesto storico fatti e avvenimenti.

    Brossura, 14 x 20,5 cm. pag. 188 + 16 pagine fuori testo con 36 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2013 da Lindau

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Massoneria – Ideologia organizzazione e politica

    13.00

    Scopo della presente opera è trattare dei problemi principali della Massoneria in una maniera concisa. Non pretende di essere completa; piuttosto, intende fornire una documentazione basata su materiali autentici dall’archivio del Capo del Servizio di Sicurezza della Polizia Segreta del Reich, con ciò istruendo il popolo sul pericolo rappresentato dalla Massoneria nei secoli passati. Una descrizione particolareggiata del conflitto assoluto tra l’ideologia della Massoneria e quella del Nazionalsocialismo, basata sull’abbondanza del materiale disponibile negli archivi, dovrà essere lasciata a lavori seguenti.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 96

    Stampato nel 2011 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    La razza ventura

    20.00

    La razza ventura immaginata dall’autore in questo romanzo, che si presenta come un apologo anti-utopistico ma in realtà cela una serie di allegorie esoteriche, non è che il simbolo dell’uomo rigenerato dalla Grande Opera alchemica. La stirpe ignota è celata nel sottosulo perchè gli antichi alchimisti affermavano che per ritrovare la pietra filosofale bisognava “visitare le viscere della terra”. Il protagonista si sottopone perciò ad una utentico viaggio iniziatico agli inferi, dove scoprirà che non basta vedere la meta per poterla raggiungere. Occorre fare appello a forti risorse interiori e non tutti sono pronti a questo.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 228

    Stampato nel 2006 da Arktos

    Quick view
  • 0 out of 5

    La religione degli ariogermani e urgrund

    16.50

    Il viennese Guido von List (1848-1919) fu una figura importante dell’ideologia volkisch tedesca dell’inizio del novecento: si può affermare con certezza che fu il fondatore di un movimento filosofico-religioso che predicava l’esistenza dell’ariosofia, una presunta scienza occulta posseduta dagli Ari. Peculiare del pensiero di von List fu la volontà di unire concetti teosofici e occultistici al revivalismo runico e al misticismo tedesco. La sua particolare visione della cultura orginaria ariana pagana ebbe un successo notevolissimo negli ambienti culturali della Germania del periodo interbellico, influenzò molto il pensiero di Himmler e probabilmente anche quello di Hitler.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 126

    Stampato nel 2008 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La resurrezione dell’eroe

    16.00

    La prima edizione italiana del libro “La resurezione dell’eroe” di Miguel Serrano, segue, per una coincidenza significativa, di poco la sua scomparsa avvenuta a Santiago il 28 febbraio 2009, mentre nella città infuriava un’insolita tempesta, estremo omaggio tributato dalla natura al grande poeta, all’Uomo straordinario, al Sommo sacerdote odinico dell’Hitlerismo esoterico. Miguel Serrano è stato un Maestro spirituale ed un eroe, in lotta strenua e solitaria in difesa dei valori della civiltà iperborea dell’Età dell’oro, contro la decadenza, la falsità e le degenerazioni della nostra epoca.

    Brossura, 12,5 x 19,5 cm. pag. 148 con 37 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2009 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La sacerdotessa di Hitler – Savitri Devi il mito indù-ariano e il neonazismo

    29.50

    Savitri Devi, ovvero Maximiani Portas, e’ stata un personaggio importante nella cultura di destra del dopoguerra. Greca di origine, approdo’ all’induismo, come ultimo baluardo pagano dell'”arianita'”, di cui si fece stenua sostenitrice, fino ad arrivare al concepimento di un’originale forma di culto incentrato nella persona di Adolf Hitler. Per far ciò, volle continuare da sola la guerra persa dal Furhrer facendo opera di promozione nei movimenti neonazisti nel primo periodo postbellico: diede anche testimonianza della situazione della Germania sconfitta e del suo popolo umiliato che aveva creduto di essere destinato a cambiare il mondo ed aprire una nuova era. La “Sacerdotessa di Hitler”, costituìu una personalità che oggi verrebbe definita underground, ma non per questo meno influente nella società occidentale.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 311 + 16 pagine fuori testo con 17 foto b/n

    Stampato nel 2006 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Società di Thule – Leggende miti realtà

    29.50

    Sulla Società di Thule, l’associazione che operava a Monaco negli anni successivi alla Prima Guerra Mondiale, le opinioni correnti sono andate sempre più divergendo. A volte viene considerata come un ordine occulto di tipo settario o come un club esoterico, altre volte come il precursore del NSDAP e perfino come la forza politica segreta che, stando dietro al Partito Nazionalsocialista, avrebbe influenzato il suo Fuhrer. Il presente fondamentale studio ricorre ora per la prima volta a tutte le fonti disponibili, separa la realtà dalla leggenda, riflette in modo critico sulla letteratura esestente e riporta correttamente le affermazioni false e faziose. Detlev Rose analizza con precisione i rapporti avuti con la società di Thule dalle singole principali personalità del futuro NSDAP, cioè in primo luogo da Hitler, Hess e Rosemberg. vengono inoltre riportati importanti dettagli silla vita del fondatore della “Società, Rudolf von Sebottendorff.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 302 con circa 75 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2008 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La svastica e la runa – Cultura ed esoterismo nella SS Ahnenerbe

    22.00

    La razza germanica è erede di una civiltà ariana primigenia che da Nord si diffuse in tutto il mondo: questa è la tesi che gli uomini delle SS Ahnenerbe, organizzazione fondata nel 1935 da Heinrich Himmler, cercarono di dimostrare attraverso le decine di spedizioni archeologiche in ogni angolo del globo, esperimenti scientifici e studi linguistici e sematici. A questo progetto voluto dal comandante delle SS, lavorarono studiosi di fama e ricercatori non ortodossi che produssero una mole impressionante di testi e di documenti. Questo libro presenta tutta una serie di documenti che vanno dal documento costitutivo delle SS-Ahnenerbe al glossario per gli studi indo-germanici, dalle teorie della glaciazione universale agli studi sul Rigveda e tanto altro. L’Autore però dimentica che un lavoro, altrettanto valido, su queste tematiche lo pubblicò nel 2004 per le Edizioni Ritter con il titolo “Gli Archeologi di Himmler” e dimentica anche che in questi anni si è resa disponibile, fortunatamente, una vasta bibbliografie su queste tematiche, come ad esempio la collana “Giano – l’altra storia” della Settimo Sigillo interamente dedicata al “Nazionalsocialismo Esoterico” e alle sue implicazione e un nuovo libro delle edizioni Rtter: “Ahnenerbe. Appunti su scienza e magia del Nazionalsocialismo.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 444 + 16 pagine fuori testo con 32 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2011 da Mursia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Le radici occulte del nazismo

    20.66

    A quasi mezzo secolo dalla sconparsa del Terzo Reich, la conplessità dell’ideologia nazionalsocialista deve essere ancora chiarita in tutte le sue sfaccettature. Uno degli elementi fondamentali per conprendere appunto il Nazionalsocialismo è la sua assocciazione con la corrente occulta e millenaristica diffusa in Germania e Austria negli anni ’30. L’autore focalizza l’attenzione sugli ariosofi in paricolare Guido von List e Jorg Lanz von Liebenfels, le cui dottrine, mescolando occultismo, nazionalismo volkisch e “razzismo ariano”, propugnavano che il potere fosse esercitato da elite e ordini gnostici e che la società fosse stratificata i base alla purezza razziale. Sebbene gli ariosofi fossero attivi solo marginalmente nella vita politica tedesca, il loro influsso fu notevole nell’ambito del Partito e delle SS.

    Brossura 13,5 x 21 cm. pag. 405

    Stampato nel 1993 da Sugarco

    Quick view
X