1866 La terza guerra d’indipendenza. La posta militare italiana

Filatelia

Visualizzazione di tutti i 34 risultati

  • 0 out of 5

    1866 La terza guerra d’indipendenza. La posta militare italiana

    35.00

    Il metodo di lavoro adottato dagli Autori fa ampio ricorso alla documentazione archivistica, a giornali, stampe e manifesti dell’epoca. Nella prima parte, di ben 166 pagine, è presentato il risultato di ricerche pluridecennali in vari archivi privati e pubblici e specialmente in quello Centrale dello Stato di Roma. Una documentazione esaustiva dell’attività della Posta Militare Italiana nella corso del 1866, dove viene mostrata anche la composizione di ogni ufficio di Posta Militare con i nomi dei vari impiegati e perfino gli emolumenti da loro percepiti nel corso di questa campagna militare. Nella documentazione è stato fatto ampio ricorso alla normativa postale vigente: da qui l’opportuna riproduzione di leggi, decreti, ordinanze e circolari pubblicati da varie fonti, specialmente sugli importanti e preziosi “Bullettini postali” del 1866. La seconda parte, riccamente illustrata e presentata con grafica efficace, è l’inventario, diviso per ufficio di Posta Militare, delle lettere finora rinvenute (ad aprile 2014 soltanto 680). I dati complessivi e poi quelli di ogni ufficio hanno indotto gli Autori a non assegnare punteggi o fornire valutazioni ai vari bolli di Posta Militare. Una scelta ragionata e motivata che, leggendo i numeri, anche i lettori non potranno che condividere. Ogni documento postale è studiato e descritto in ogni sua parte: affrancature, tariffe e tassazioni, provenienze e destinazioni, disinfezioni e ogni altro segno postale. A partire dalle bollature dei tanti uffici operanti nelle due distinte fasi dell’organismo postale militare, tutte riprodotte e illustrate nella loro particolarità d’uso.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 304 illustrato a colori e b/n

    Stampato nel 2015 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    1945 Dalla guerra alla pace – Cronaca filatelica

    20.00

    Riunite in un solo volume le poste militari degli Alleati anglo-americani, assieme a quelle della Germania e delle due parti dell’Italia che nel 1945 avevano preso posizione su due fronti avversi, è quanto meno inconsueto. E’ certo che la storia postale deve tenere conto dei testi storici e appare ancora evidente che nei testi storici sono rimarcate le ragioni “nazionali” dei conflitti. Tuttavia la storia postale non prende le parti dei vincitori o dei vinti, ma esamiona dei fatti, una organizzazione, e la riscontra così come era senza ulteriori commenti.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag 400 numerose illustrazioni b/n

    Stampato nel 1995 da Studio Filatelico Nico

    Quick view
  • 0 out of 5

    Catalogo generale della posta aerea italiana 1941 – 2015

    30.00

    Questo catalogo inizia con la prima posta al mondo trasportata con un volo a reazione (Campini-Caproni 1941), prosegue con la prima posta mondiale a velocità supersonica (Istrana-Pratica di Mare 1973 e Aviano-Trapani Birgi 1976) e termina con la prima posta al mondo trasportata con un drone (Roma EURO, stadio Alfredo Berra 2014); tutti primati aerofilatelici italiani. Da un punto di vista storico-postale si è cercato di sottolineare gli aspetti più significativi che il fenomeno aerofilatelico in sé contiene: come lo studio delle tariffe di posta aerea in vigore dal secondo dopoguerra ai giorni nostri, l’uso dei francobolli e le varie affrancature cosiddette pregiate, l’esame di tutte le varie timbrature in partenza ed in arrivo o in transito. Non potevano neanche mancare precisi riferimenti su tutti gli aiuti e le connessioni che l’Aeronautica Militare Italiana ha sempre fornito e seguita a fornire, sia attraverso un sostanzioso supporto di piloti, mezzi, tecnologie e aeromobili concessi alla nascente aviazione di linea del dopoguerra; sia, più tardi, allorché l’Arma Azzurra si è resa protagonista attiva in campo aerofilatelico, attraverso tutta una lunga serie di voli postali e corrieri aerei volti a celebrare le più significative tappe della sua storia e gli avvenimenti aeronautici più rilevanti. Dall’epoca della prima edizione del 1991 ad oggi, questo catalogo ha contribuito a far convergere sul comparto aerofilatelico l’attenzione e l’interesse di un più vasto numero di collezionisti ed appassionati di aviazione.

    Brossura, pag. 240 con illustrazioni b/n e colori

    Stampato nel 2015 da Vaccari

    Quick view
  • 0 out of 5

    Catalogo storico descrittivo degli aerogrammi Zeppelin di Italia, colonie italiane,San Marino, Vaticano. 1929-1939

    100.00

    Storia cronologica della posta Zeppelin, incluse le tariffe, dell’area italiana delle aeronavi Graf Zeppelin, Hindenburg e Graf Zeppelin II.La catalogazione particolareggiata della posta Zeppelin di Italia, colonie italiane, San Marino e Vaticano dal 1929 al 1939 è stata redatta con la maggior cura possibile e sono stati elencati solo gli aerogrammi dei quali è stato possibile controllarne realmente l’esistenza. Quelli citati da altre fonti, ma dei quali non è stata possibile alcuna verifica, sono stati omessi.Inoltre sono stati menzionati i falsi, se noti e sicuramente individuati.In questo lavoro sono esclusi i francobolli di posta aerea Zeppelin, in quanto già descritti nei cataloghi filatelici.La catalogazione è redatta in ordine cronologico e per rintracciare un aerogramma catalogato è sufficiente ricercare la pagina relativa al nome del dirigibile e all’anno, e quindi il numero del volo, da cui si ricavano il mese e il giorno.La numerazione dei voli usata è quella ufficiale, tratta dall’archivio originale della Società Zeppelin di Friedrichshafen (Luftschiffbau Zeppelin / Deutsche Zeppelin Reederei), che è ormai considerata la migliore da collezionisti, commercianti e storici dell’aviazione, che non genera confusioni e che rende sempre possibile l’inserimento di nuove scoperte di aerogrammi. Per la dovizia di dati, per le innumerevoli illustrazioni in quadricromia, per l’utilizzo dell’inglese a favore del collezionista estero che non conosce la nostra lingua, per la pignoleria nell’esigere la qualità massima nella stampa, per l’eleganza della presentazione con l’uso del colore per evidenziare gli argomenti importanti, quest’opera si erge primissima a livello mondiale nel settore della Posta Zeppelin”. 863 illustrazioni a colori e b/n.

    Cartonato 21,5 x 30 cm. pag. 282 interamente illustrate con riproduzioni a colorie b/n
    Didascalie anche in lingua inglese

    Stampato nel 2009 da Vaccari

    Quick view
  • 0 out of 5

    Die Briefmarken des Dritten Reiches – Band 2 1944-45 Grossdeutsches Reich Generalgouvernement Boehmen und Maehren Danzig Feldpost

    29.00

    Questa monografia, appartenente ad una serie dedicata alla storia vista attraverso le immagini a colori, presenta la storia del III Reich attraverso i suoi francobolli. Il volume, secondo della serie, si occupa degli anni 1944-1945, è completamente e splendidamente illustrato con le riproduzioni dei francobolli e le immagini più significative relative al periodo specifico e agli avvenimenti, è, ovviamente, strutturato in ordine cronologico di uscita e per argomenti tematici, dai mestieri tradizionali alle corse automobilistiche, dai giochi olimpici alla Lufthansa, dalle città ai carri armati. Particolarmente interessante e ben curata la parte dedicata ai volontari stranieri.

    Cartonato, 21,5 x 30 cm. pag. 160 completamente illustrato con foto e riproduzioni b/n e colori

    Testo in lingua tedesca

    Stampato nel 2010 da Bonus

    Quick view
  • 0 out of 5

    Die Briefmarken des Dritten Reiches Band I

    29.00

    Horst Schallert

    Questa monografia, appartenente ad una serie dedicata alla storia vista attraverso le immagini a colori, presenta la storia del III Reich attraverso i suoi francobolli (seguirà un secondo volume). Il volume, che si occupa degli anni 1933-1943, completamente e splendidamente illustrato con le riproduzioni dei francobolli e le immagini più significative relative al periodo specifico e agli avvenimenti, è, ovviamente, strutturato in ordine cronologico di uscita e per argomenti tematici, dai mestieri tradizionali alle corse automobilistiche, dai giochi olimpici alla Lufthansa, dalle città ai carri armati.

    Rilegato 21 x 30 cm. pag. 160 interamente illustrate con foto a colori

    Testo in lingua tedesca

    stampato nel 2008 da Bonus Verlag

    Quick view
  • 0 out of 5

    Franchigia militare italiana 1912-1946 edizione 1995

    15.00

    Edizione rivista e corretta rispetto alla precedente del 1984 con oltre 300 pagine di aggiornamenti. Il settore che ha subito il maggior ampliamento è quello riguardante la I guerra mondiale in special modo le cartoline in franchigia delle singole unità. Per quanto riguarda la II guerra mondiale sono state apportate numerose rettifiche, come al resto dei periodi trattati. Il valore di ogni intero postale è stato attribuito sia al nuovo che all’usato; il punteggio tenendo presenti alcuni fattori: il grado di reperibilità, l’intensità della richiesta, lo stato di conservazione, l’aspetto estetico.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 400 oltre 2000 illustrazioni b/n

    Stampato nel 1995 das Agenzia del Collezionista

    Quick view
  • 0 out of 5

    Francobolli del III Reich

    18.00

    I dodici anni del Terzo Reich, dal 1933 al 1945,sono da decenni l’oggetto di studi storici, politici e filosofici. Un angolo visuale poco considerato è quello delle emissioni postali, attraverso le quali si possono leggere le vicende di quegli anni narrate senza falsificazioni. Emerge da questa indagine l’anelito tedesco verso la sacralità della Nazione e il bello dell’Arte, vi risalta il culto della Storia con l’omaggio agli uomini di Stato, ai musicisti, agli scienziati, ai poeti, agli esploratori del proprio passato, vi si riscopre l’entusiasmo di un popolo che ha saputo spezzare le catene del Trattato di Versailles e, infine, negli anni della guerra, vi si riflette la determinazione e l’eroismo di tutto un popolo fino agli ultimi giorni dei fatali combattimenti per la difesa del suolo e della stirpe.

    Brossura 14 x 21 pag. 66 n. 24 tavole a colori

    Stampato nel 2012 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Handbuch-Katalog Deutsche Feldpost 1937-145

    75.00

    Quadro storico della posta da campo tedesca dal 1937 alla fine della seconda guerra mondiale e oltre, con descrizioni dettagliate e numerose illustrazioni di annulli postali e di posta da campo, bolli ed etichette dei servizi della posta da campo e della censura. In appendice l’elenco delle abbreviazioni, un dizionario filatelico di posta da campo in cinque lingue, una nutrita bibliografia, tre cartine. Oltre 1000 illustrazioni.

    Cartonato 15 x 20,5 cm. pag. 478- oltre 1000 illustrazioni

    Stampato nel 2009 da Schwaneberger Verlag

    Quick view
  • 0 out of 5

    I francobolli della Guardia Nazionale Repubblicana di Brescia e la loro varietà

    50.00

    Pubblicazione a cura del Circolo Filatelico Numismatico Bresciano. Cenni storici, i francobolli della Repubblica Sociale Italiana, i francobolli della GNR, i tipi di soprastampa adottati, le composizioni tipografiche, la posta ordinaria, la posta aerea, gli espressi, i segnatasse, la propaganda di guerra, le varietà. Il volume è interamente illustrato con immagini a colori di ottime dimensioni che, permettono di cogliere i particolari e i dettagli delle stampe. Indicato per i collezionisti di filatelia della Repubblica Sociale Italiana.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 133 completamente illustrato con riproduzioni a colori

    Stampato nel 2013 da Circolo Filatelico Numismatico Bresciano.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il proiettile di carta – L’uso dei simboli nella propaganda del regime fascista e della Repubblica Sociale

    25.00

    “Come le grandi religioni, il fascismo e la sua estrema propaggine – la RSI -, ha i suoi miti, i suoi simboli, le sue immagini (…). Dove andare a rintracciarli è impresa semplice. Ce li offre, così come li aveva offerti allla gente del suo tempo, la propaganda che si servì di un’infinità di mezzi disparati e che, è bene ricordarlo, per la prima volta divenne oggetto di tale attenzione da far si che nascessero strutture di Stato deputate allo scopo. Destinatario di questa propaganda non è solo il soldato al fronte ma la società tutta, il cosidetto “fronte interno”, allo scopo fondamentale di chiedere a questo di riconoscersi in tale ruolo, accettando il proprio dovere morale di collaborare alla vita, alla vittoria e alla sopravvivenza della Nazione.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag.172 interamente illustrato con circa 163 riproduzioni a colori

    Stampato nel 2004 da Il Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Italian prisoners of war and Internees in Africa

    29.00

    Questa ristampa comprende dettagli sull’inoltro di messaggi ai prigionieri per via aerea e l’uso dei messaggi espressi, il ruolo del servizio messaggi del Vaticano, l’uso di interi postali, compresi quelli mutuati delle ex colonie italiane. Oltre alla posta da e per i prigionieri, inclusa quella per gli internati civili. Paesi trattati: Kenya, Uganda, Tanganica, Palestina, Rhodesia, Egitto, Madagascar, Sudan, Nigeria, Somalia, Eritrea, Etiopia, Senegal, Sierra Leone, Algeria, Tunisia, Marocco, Congo, Costa d’Avorio, Sud Africa, oltre ad una sezione relativa alle rotte di posta aerea, agli interi postali, ai bolli di censura, agli Uffici di posta da campo italiana.

    Brossura, pag. 72

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2014

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’occupazione nazista in Italia 1943-1945

    25.00

    L’assioma dell’autore che ha curato il presente lavoro, tende confutare l’opinione di molti storici, anche di sinistra, affremando senza mezzi termini che, la Repubblica Sociale Italiana nel suo complesso, non riuscì ad essere uno stato degno di questo nome. Non fu in grado di dotarsi di un esercito degno di questo nome; subì da parte dell’Alleato tedesco una politica di occupazione e sfruttamento generalizzato delle risorse umane, economiche e d industriali; che durante i 20 mesi della R.S.i. non vi fu in Italia una guerra civile ma, una lotta di popolo contro il regime “nazifascista” e che la Germania nel suo complesso manifestò un’ostilità non solo verso il governo Badoglio ma anche verso la Repubblica di Mussolini. Nonostante Giannocolo abbia fatto una ricerca abbastanza accurata, in particolar modo sui documenti, le conclusioni che trae sono abbastanza fuorvianti e a senso unico, come già dimostrato oramai, anche da molti altri storici di sinistra. Il lavoro è da ritenersi comunque valido in quanto la ricerca sui numeri di posta da campo tedschi (feldpost) è sicuramente di ottimo livello.

    Brossura, 16 x 24 cm. pag. 828 con alcune riproduzioni di documenti

    Stampato nel 2003 da F.G.T.

    Quick view
  • 0 out of 5

    La posta delle missioni militari italiane all’estero dal 1950 al 2010

    40.00

    Il presente volume prende in considerazione utte le missioni militari italiane dal 1950 a tutto il 2010, per un totale di 71 missioni, con schede esplicative, corrispondenze, cartoline, giornali, volantini, i bolli postali e amministrativi più significativi (nella versione in CD, oltre al file pdf del catalogo, sono riportate 249 pagine aggiuntive con tutti i bolli). Cronologicamente si va dalla missione AFIS in Somalia del 1950 sino alla missione di aiuto “Minusthah” ad Haiti, a seguito del devastante terremoto. Quest’ultima missione venne avviata il 13 gennaio 2010 e si concluse il 14 aprile dello stesso anno; di questa si conosce un solo documento viaggiato dimostrando che anche la posta dei giorni nostri può essere molto rara.

    Brossura, pag. 278 con illustrazioni a colori e b/n.

    Stampato nel 2013 da Associazione dei Collezionisti Italiani di Francobolli Ordinari

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Posta Militare Italiana 1939/1945 – IV Edizione

    40.00

    Quarta edizione del libro di Giuseppe marchesa sulla posta militare italiana nella Seconda Guerra Mondiale. Un volume più… asciutto rispetto ai precedenti due tomi del 2000-2002, revisionato nei testi e nelle date (vi hanno collaborato Renato Ghiotto e Piero Macrelli), aggiornato nelle immagini e soprattutto nelle valutazioni, queste espresse in punti ma equivalenti a stime in euro. In 416 pagine, ecco il quadro generale delle formazioni militari, letto attraverso il supporto postale di riferimento. Quindi, le strutture burocratiche centrali, le realtà attive in Africa Orientale e poi tutti gli uffici ordinati in base al numero di distinzione impiegato.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag 404 illustazioni b/n

    Stampato nel 2011 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare e Storia Postale

    Quick view
  • 0 out of 5

    La posta tedesca nelle zone d’operazioni dell’Alpenvorland e del Litorale Adriatico (1943-1945)

    20.60

    Questo studio è destinato in via principale agli studiosi e ai collezionisti di storia postale militare, ma può anche interessare chi desidera approfondire le proprie cognizioni sugli aspetti postali dell’occupazione tedsca nella zona nord-orientale d’Italia nel periodo compreso tra l’8 sttembre 1943 ed il 28 aprile 1945, nei 20 mesi di attività del Deutsche Dienstpost (Servizio Postale Ufficiale Tedesco) e della Feldpos per i militari tedeschi operanti nel triveneto. Il libro è interamente illustrato con riproduzioni di bolli, annulli, buste, timbri ecc.

    Brossura 21 x 29,5 cm. pag. 281 completsmente illustrato con riproduzioni b/n

    Stampato nel 2001 dallo Studio Filatelico Nico Trapani

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Repubblica Sociale Italiana – I servizi di posta civile nel territorio Metropolitano

    40.00

    Con la collaborazione di numerosi nuovi collezionisti e con l’acquisizione di importanti e impensabili documenti dell’epoca è stato possibile ricostruire un quadro particolareggiato dei servizi postali negli anni della Seconda guerra mondiale e in quelli immediatamente successivi, particolare periodo condizionato dalle complesse e drammatiche operazioni militari che investirono il nostro Paese e tutta l’area del Mediterraneo.
    È stata notevolmente approfondita e specializzata la classificazione delle soprastampe, in buona parte rivoluzionata dai documenti emersi nell’ultimo ventennio.
    Grandi approfondimenti sono stati dedicati ai capitoli della censura postale e dei collegamenti con l’estero.
    Le valutazioni degli oggetti postali sono state aggiornate e sono riportate in forma specializzata in 70 tabelle.
    Il testo dei vari capitoli è arricchito da diverse centinaia di riproduzioni a colori di esempi delle più diverse tipologie della corrispondenza che comprende praticamente tutte le maggiori rarità conosciute.

    Cartonato, 21,5 x 30,5 pag.528 illustrazioni a colori

    Stampato nel 2010 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    Le armate francesi in italia – (1792-1814) Storia postale e catalogazione

    160.00

    In relazione al proprio campo di specializzazione, i due autori hanno sviluppato settori distinti. Giribone è noto studioso del periodo prefilatelico e specializzato nel periodo napoleonico, compresa la storia postale dell’Armée d’Italie. Ha pertanto curato il contesto storico e postale in cui si trovarono ad agire in territorio italiano le “Armée d’Italie”, “des Alpes” e “de Reserve” nel corso delle Campagne militari, cercando di delinearne il profilo storico e l’organizzazione postale, con la descrizione didascalica dei molti esempi di lettere militari presentate nella parte illustrativa. Vollmeier da oltre 40 anni colleziona lettere delle armate francesi, catalogando e archiviando per ogni documento i dati salienti (bollature, datazioni, luoghi di partenza, arrivo, transiti,…) giungendo a reperire oltre 3.000 oggetti, grazie anche alla collaborazione di collezionisti specializzati, italiani, europei e americani. Si è quindi occupato della catalogazione generale, entro la quale, oltre ad “Armée d’Italie”, sono presentate le bollature delle altre armate francesi che operarono militarmente in territorio italiano, come “Armée de Rome”, “Armée de Naples”…, limitandosi, per queste, alla descrizione delle impronte postali conosciute, le date e i luoghi di attivazione degli uffici di posta militare. Nel secondo volume, il catalogo elenca le lettere repertoriate secondo la provenienza, la datazione, la tipologia del bollo e il colore. Non sono presenti valutazioni.

    2 volumi rilegati, pag. 400 + 384 illustrato a colori e b/n

    Quick view
  • 0 out of 5

    Le rosse in camicia nera – Breve cronistoria del periodo fascista attraverso le affrancature meccaniche

    15.00

    Questa breve rassegna, che è nata nel tentativo di allestire una piccola collezione di Affrancature Meccaniche (A.M.) del periodo fascista, non ha la pretesa di essere esaustiva, ma racchiude storia e avvenimenti del periodo fascista descritti attraverso l’uso delle A.M. per la Posta: alla fin fine una breve analisi storica, politica e sociale del periodo vista attraverso gli occhi di due appassionati di storia postale. Le A.M., nel gergo collezionistico più conosciute come “rosse” per il colore utilizzato, incontrarono all’epoca dell’introduzione in Italia, il 1927, il gradimento delle amministrazioni pubbliche e private che ne traevano vantaggio sia per l’aspetto promozionale che per il risparmio di tempo nell’affrancatura, specie delle circolari.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 110 con circa 101 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2005 dalle Edizioni Brenner

    Quick view
  • 0 out of 5

    Libia 1911-1943. Storia postale della Colonia di Libia e non solo… Vol. I e II

    75.00

    Splendida raccolta in 2 volumi indivisibili che riportano oltre 1000 illustrazioni tra foto, cartoline e soprattutto timbri postali, che ricostruiscono, oltre alla storia postale, la cronologia degli avvenimenti politici e militari del possesso coloniale italiano della Libia. I volumi sono stati realizzati attingendo a documentazione originale e alle migliori pubblicazioni tematiche inerenti le problematiche postali delle tre forze armate (Marina, Esercito ed aviazione) e analizzando i diversi conflitti che videro protagonista l’Italia in terra libica: la guerra Italo-Turca che portò inizialmente alla parziale conquista della colonia africane, la Prima Guerra Mondiale, la guerra di contro-insurrezione contro le bande ribelli dopo il primo conflitto mondiale e per buona parte degli anni trenta e, ovviamente, la Seconda Guerra Mondiale finno alla perdita della colonia dopo tre anni di guerra con vicende militari altalenanti. Interamente ill b/n e col.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 445 completamente illustrato con circa 1000 tra foto, cartolini , timbri a colori e b/n

    Stampato nel 2013 in Proprio

    Quick view
  • 0 out of 5

    Michel – Germania a colori 2014/2015

    55.00

    Catalogo specializzato sui francobolli della Germania: Germania antica, Confederazione tedesca del Nord, il Reich, uffici postali all’estero, colonie, posta per natanti, emissioni di occupazione 1914-1918, territori del plebiscito, Danzica, Memel, Boemia e Moravia, Governatorato generale, monti Sudeti, emissioni di occupazione 1939-1945, posta da campo, emissioni locali, occupazione alleata, Berlino e Brandeburgo, zona sovietica, Repubblica Democratica Tedesca, Berlino (Ovest), territorio della Saar, zona francese, zona americana e britannica, Repubblica Federale Tedesca.

    Brossura, 15 x 20 cm. pag. 1086 + 64 illustrato a colori con in allegato Dvd

    Testo in lingua tedesca

    Stampato nel 2015

    Quick view
  • 0 out of 5

    Postal Propaganda of the Third Reich

    39.00

    Dal 1933 alla fine della Seconda Guerra Mondiale, la propaganda nazionalsocialista si espresse anche attraverso l’utilizzo dei valori stampati (francobolii e altro). Le parate del partito, le tematiche militari e politiche trovarono largo utlizzo nei valori bollati in Germania e nei territtori occupati, dove vennero create delle stampe apposite e addirittura altre non ufficiali ad opera delle Legioni di volontari stranieri. Il libro offre una notevole documentazione, anche iconografica per i collezionisti di filatelia del Terzo Reich.

    Brossura, 15,5 x 23 cm. pag. 144 con circa 72 foto e illustrazioni a colori e 34 foto e illustrazioni b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2003 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Postanske marke Rijeke Fiume 1918 – 1924- Stamps of Rijeka – Fiume 1918 – 1924

    35.00

    Francobolli, segnatasse, interi postali, falsi e usi postali relativi a Fiume in questo catalogo, che prende in considerazione gli anni dal 1918 al 1924 in cui Fiume era indipendente e aveva la propria moneta e i propri francobolli. Numerose le notizie storiche e storico-postali.
    Prefazione di Silvano Sorani.

    Rilegato, 17 x 24 cm. pag. 250 numerose illustrazioni a colori

    Testo in croato e inglese

    Stampato nel 2006 da Obol

    Quick view
  • 0 out of 5

    Postcards of the Wehrmacht vol. one

    21.00

    Il Terzo Reich ha prodotto, durante la Seconda Guerra Mondiale, una quantità e una varietà incredibili di cartoline che costituiscono una documentazione visiva unica delle forze armate della Germania. Questo libro offre una non comune collezione di illustrazioni, mostra scene di combattimento, equipaggiamento e truppe nel minimo dettaglio. Il volume, completamente illustrato, mostra un certo numero di fotografie inedite e rappresenta una importante opera di riferimento non solo per collezionisti ma anche per storici o appassioanti di storia.

    Brossura 20 x 26,5 cm. pag. 126 interamente illustrate con foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2011 da MAR Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943 – 1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 1°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico, la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 1: Lombardia – Emilia

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 274 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2008 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943-1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 2°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico; la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 2: Piemonte – Liguria

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 293 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2008 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943-1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 3°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico; la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 3: Veneto – Trentino V.G. – Abruzzi – Lazio – Marche – Toscana – Umbria

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 251 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2009 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    Repubblica Sociale Italiana – Le soprastampe della serie per i pacchi postali

    40.00

    29 pagine stampate a colori su carta fotografica illustrano con decine di ingrandimenti e di particolari le soprastampe della Repubblica Sociale Italiana (R.S.I.) apposte sui francobolli per pacchi postali. Tutte le singole posizioni sono fotografate e descritte, evidenziando anche alcune varietà precedentemente non riconosciute.

    Schede mobili in cartellina di cartone cm. 26 x 34 con elastico, 21 x 30 cm. pag 29 illustrate a colori

    Stampato nel 2004

    Quick view
  • 0 out of 5

    Storia postale del Dodecaneso Vol. I – La posta civile

    30.00

    Un ampio excursus sulla storia delle isole del Dodecaneso, dai primordi sino al passaggio alla Grecia nel 1947, apre il volume incentrato sulla storia postale descritta in maniera sintetica ma esaustiva; gli autori hanno tenuto conto di tutta la letteratura esistente ed hanno aggiunto i risultati di ricerche ventennali. In apposite tavole sono riprodotti e descritti tutti i bolli noti (diverse centinaia) che in fascicolo a parte sono catalogati e valutati in punti. Moltissimi i dati ed i bolli inediti. Il primo volume è dedicato alla posta civile, il secondo alla posta militare e delle occupazioni. I due tomi insieme formano oggi il più importante ed aggiornato volume storico-postale dedicato ad un antico possedimento italiano.

    Rilegato, 24 x 30,5 cm. pag. 260 con numerose illustrazioni a colori

    Stampato nel 2006 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    Storia postale del Dodecaneso Vol. II – La posta militare

    40.00

    Questo secondo volume raccoglie non solo la posta militare italiana, tedesca, britannica, greca, ma anche la storia delle occupazioni sino all’annessione del Dodecaneso alla Grecia, nonché importanti capitoli dedicati alle tariffe postali nel territorio ed alle carte-valori per corrispondenza emesse specificatamente per questo. Risultato di ricerche ventennali, in apposite tavole sono riprodotti e descritti tutti i bolli noti che in fascicolo a parte sono catalogati e valutati in punti. Moltissimi i dati ed i bolli inediti. Numerose le riproduzioni a colori di cartoline, buste, documenti postali.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 208illustrato a colori. Allegato il catalogo dei bolli con valutazioni

    Stampato nel 2007 da Associazione Italiana Collezionisti Storia Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    Tariffe Postali dei paesi italiani – Catalogo dei bolli della Prima Guerra Mondiale

    40.00

    Obiettivo di questo studio è quello di permettere a qualsiasi collezionista di sapere con quali tariffe è stato usato un qualsiasi francobollo che sia riportato su un catalogo dei francobolli di Italia e Paesi italiani. Quei tariffari che sono stati in vigore mentre venivano usati francobolli particolari emessi per essere adoperati in quel periodo e in quell’area.” I servizi presi in esame sono solo quelli relativi alle corrispondenze, e non è inclusa la corrispondenza via aerea. Il periodo in esame va dal 1° marzo 1861 o 1° aprile 1879 (estero) fino al 2000. Il “Catalogo-inventario dei bolli della posta militare italiana nella Prima Guerra Mondiale” di Beniamino Cadioli elenca i relativi bolli nei diversi periodi d’uso presso le grandi unità cui gli uffici di posta militare erano assegnati, secondo la loro dicitura in chiaro o il numero convenzionale distintivo. L’elenco si limita ai bolli postali tondi, principalmente quelli metallici a datario, normalmente impressi sulle corrispondenze, con poche motivate eccezioni in caso altri bolli fossero gli unici in dotazione e quindi venissero usati anche per la corrispondenza. Sono quindi inclusi tutti i bolli noti come annullatori dei francobolli nonché quelli apposti in transito, in genere dagli uffici di concentramento PM, specie al verso di raccomandate ed assicurate. Il volume riporta anche le quotazioni. Non è inclusa in questo studio la marina militare.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 372

    Stampato nel 2008 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    Trieste fra Alleati e Pretendenti

    10.33

    Questo volume si occupa del territtorio di Trieste, della serie per l’Adria e per il Vorland e dei francobolli dell’Istria e di Trieste. E ancora, dai francobolli italiani con sovrastampa AMG-VG e AMG-FTT a quelli emessi dall’Armata Jugoslava per l’Istria e il “Litorale sloveno” e poi la zona B del “Territorio libero”, un campo di ricerca molto vasto su un periodo assai tormentato della nostra storia.

    Brossura, 21,5 x 29,5 cm. pag. 176 con molte illustrazioni b/n e colori

    Stampato nel 1999 da Poste Italiane

    Quick view
  • 0 out of 5

    Unificato di Storia Postale secondo volume – Servizio Corrispondenze: Regno d’Italia – RSI – Luogotenenza e Occupazioni alleate di Napoli e Sicilia

    29.00

    Storia postale italiana, atto secondo. Si rinnova gradualmente la trilogia firmata dall’Unificato, ed ora è il turno del volume che si occupa di Regno, Rsi, Luogotenenza ed Occupazioni alleate di Napoli e Sicilia. Se l’approccio è grosso modo quello dell’edizione 2005-2007, a cambiare sono i prezzi, mediamente rivisti con aumenti del 5-10%. Prezzi che confermano l’approccio introdotto nel passato; rispecchiano, cioè, “il valore di transazione medio tra un commerciante informato ed un collezionista competente”, non prevedendo, dunque, “alcuna riduzione generalizzata”. Ripensata, inoltre, è l’organizzazione del lavoro, adesso impostata su quattro e non più cinque parti. Le prime due della precedente edizione, che riguardavano breve descrizione storica di oggetti e servizi da una parte e valutazioni dall’altra, ora sono state accorpate, così da “rendere il lavoro più agevole. Immutate le rimanenti aree, che riguardano determinate tipologie di prestazioni (come tassazione e recapito autorizzato), servizi minori (nolo per cassette…) e le Occupazioni del periodo bellico. Completamente nuovo è il capitolo della posta aerea, originariamente appena accennato. Il volume conta 208 pagine, comprendendo 150 illustrazioni in bianco e nero. Ancora una volta è compreso gratuitamente il lavoro di Emanuele Mario Gabbini intitolato “Filatelmia”

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 208 + 144 con numerose foto b/n e varie foto a colori

    Stampato nel 2009 da Commercianti Italiani Filatelici

    Quick view
X