“In Spagna per l’idea fascista” – Legionari trentini nella guerra civile spagnola 1936-1939

Guerra Civile Spagnola

Visualizzazione di 1-48 di 54 risultati

  • 0 out of 5

    “In Spagna per l’idea fascista” – Legionari trentini nella guerra civile spagnola 1936-1939

    14.00

    Catalogo della mostra realizzata presso il Museo della Guerra di Rovereto dedicata alla partecipazione dei volontari trentini, inquadrati nel Corpo Truppe Volontarie, alla guerra civile spagnola. L’Italia intervenne nel conflitto per questioni di politica estera (il pericolo bolscevicco), di Geopolitica (era in ballo la possibilità che il governo di Franco concedesse all’Italia basi navali e aeree sull’Atlantico), ideologicche e di prestigio personale per Mussolini e per il Fascismo. Il volume analizza, anche attraverso fotografie inedite, le operazioni militari condotte, le schede dei singoli legionari, i loro ritratti fotografici, le lettere e i diari personali.

    Brossura, 21 x 22 cm. pag. 140 completamente illustrato con circa 122 foto b/n e 1 cartina

    Stampato nel 2008 da Museo Storico Italiano della Guerra

    Quick view
  • 0 out of 5

    620 giorni che sconvolsero la Spagna – Storia della guerra civile spagnola

    10.00

    Il volume cerca di ripercorrere le vicende che hanno insanguinato la Spagna nei due anni della guerra civile, una delle più cruente del Novecento. Le tensioni crescenti tra siinistra anticlericale e destra monarchica, il ruolo delle forze armate, la Falange di Primo de Rivera, le smpinte autonomiste e anarchiche, le pressioni delle potenze straniere, concorsero a creare quel mix eslposivo che porterà gli Spagnoli a combattere contro altri spagnoli, anche con livelli di crudeltà inaudita.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag 156 illustrato con 16 disegni e foto b/n

    Stampato nel 1995 da Nuova Editrice Spada

    Quick view
  • 0 out of 5

    Alcazar – Settanta giorni all’inferno

    12.00

    Ferrogallico è l’inchiostro usato in Europa fin dalla notte dei tempi. Da Roma antica e per tutto il Medioevo, fino all’avvento dei pigmenti “di China”, il Ferrogallico rappresentò l’inchiostro nero per eccellenza. Gli amanuensi medievali trascrissero la cultura antica usando il Ferrogallico, salvando così dall’oblio le radici stesse della nostra Civiltà. Ferrogallico Editrice prende il nome da questo nobile amico degli antichi scrittori e disegnatori d’Europa. Creiamo fumetti d’autore, graphic novel e opere di graphic journalism. La nostra missione è tramandare memorie, personaggi e storie sui quali grava il velo di silenzio e oblio del conformismo culturale, del “politicamente corretto”. La nostra ambizione è quella di raggiungere il lettore con prodotti curati e inediti, traducendo in disegno un mondo fatto di uomini e gesta. Ferrogallico Editrice nasce libera, autonoma, apartitica per trasformarsi in immagini, storie, emozioni, stimoli culturali.

    Il 21 luglio del 1936 a Toledo inizia una delle vicende più epiche e gloriose della guerra civile di Spagna: la città insorge contro il governo repubblicano spagnolo, così militari, falangisti, guardie civili e cittadini si preparano a combattere contro le forze comuniste del governo di Madrid. Asserragliati all’interno della fortezza dell’Alcazar e guidati dal colonnello Josè Moscardò, i rivoltosi si difendono eroicamente per settanta giorni, entrando nella storia. La straordinaria vicenda dell’Alcazar viene riproposta con un vecchio albo spagnolo franchista, salvato dall’oblio, restaurato e tradotto in italiano. Tributo di inchiostro all’incredibile epopea dell’Alcazar.

    Brossura, 19 x 27 cm. pag. 65 completamente illustrato b/n

    Stampato nel 2017 da Ferrogallico – FUMETTO

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ali di guerra sulla Spagna 1936-1939

    20.00

    Il lavoro, che analizza le ooperazioni aerre di una guerra durata quasi tre anni, presta anche una certa attenzione alle situazioni politiche e militari la cui conoscenza è indispensabile per capire la condotta (strategia e tattica) tenuta dalle aviazioni intervenute in Spagna per sostenere le cause dei Repubblicani e dei Nazionalisti che, incarnavano, due concezioni dello Stato implacabilmente avverse e, inconciliabili. Pur con le necessarie sintesi, il volume esamina le operazioni aeree, le forze impiegate, il loro livello tecnico, velivoli ed equipaggi, e non ultime le tattiche e strategie delle aviazioni straniere e spagnole operative durante il conflitto.

    Brosura, 17 x 24 cm. pag. 268 con numerose foto e cartine b/n

    Stampato nel 2015 da IBN

    Quick view
  • 0 out of 5

    Blindados autoctonos en la Guerra Civil Espanola

    14.00

    Collana di monografie dell’editore spagnolo Galland Books dedicata essenzialmente alla Seconda Guerra Mondiale. I volumi sono interamente illustrati con fotografie d’epoca in b/n di eccellente qualità e tavole a colori con profili dei mezzi e tavole uniformologiche e, sono indicati sia per i modellisti che per gli appassionati di storia. La presente monografia si occupa in particolare dei blindati nella Guerra Civile spagnola.

    Brossur,a 17 x 24 cm. pag. 56 interamente illustrate con circa 74 foto b/n e 7 tavole a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2008 da Galland Books

    Quick view
  • 0 out of 5

    Blindados sovieticos en el Ejercito de Franco (1936-1939)

    14.00

    Collana di monografie dell’editore spagnolo Galland Books dedicata essenzialmente alla Seconda Guerra Mondiale. I volumi sono interamente illustrati con fotografie d’epoca in b/n di eccellente qualità e tavole a colori con profili dei mezzi e tavole uniformologiche e, sono indicati sia per i modellisti che per gli appassionati di storia. La presente monografia si occupa in particolare ai mezzi corazzati sovietici in forze presso l’esercito franchista durante la Guerra Civile Spagnola.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 48 interamente illustrate con circa 52 foto b/n e 6 pag. di tavole a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2007 da Galland Books

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bombe soldi e anarchia

    22.00

    l'”affare Berneri” e la tragedia dei libertari italiani nella guerra di Spagna. Il sangue degli anarchici italiani Camillo Berneri e “Ciccio” Barbieri bagnò il selciato di Barcellona la notte fra il 5 ed il 6 maggio 1937. Il delitto per anni fu attribuito ai comunisti; esaminando una fonte attendibile e mai fino ad oggi esplorata, quella dei rapporti fiduciari fascisti, l’autore avanza l’ipotesi che con molta probabilità fu un “delitto fra amici”, maturato nel corso di una spietata caccia al tesoro degli anarchici, frutto di una riuscita espropriazione di gioielli e ingenti valori.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 240

    Stampato nel 2008 da Storia Ribelle

    Quick view
  • 0 out of 5

    Crickets Against Rats: Regia Aeronautica in the Spanish Civil War 1936-1937 Vol. 1

    20.00

    La monografia della Kagero prende in esame l’impiego della Regia Aeronautica italiana durante la Guerra Civile Spagnola. Nel mese di luglio, 1936. Dopo “l’alziamento” dei generali spagnoli, con Franco in testa, venne chiesto aiuto militarea alla Germania di Hitler e all’Italia di Mussolini. Inizialmente vennero inviati dodici bombardieri SM.81 che arrivarono all’aeroporto marocchino in Nadorze. questi furono i primi dei 764 aerei italiani inviati in soccorso delle forze nazionaliste. Il libro segue le azioni quotidiane e il rapido sviluppo della forza aerea italiana in Spagna. In questo primo volume viene analizzato il periodo storico fino al luglio 1937: le battaglie principali, come il supporto aereo durante la battaglia di Madrid sul fiume Jarama, la battaglia di Malaga e Guadalajara. Di particolare interesse l’impiego durante la campagna delle Baleari e ulteriori operazioni effettuate dalla base di Maiorca. Illustrato con foto e profili a colori. Indicato sia per i modellisti che per gli appassionati di aviazione e di Guerra Civile Spagnola.

    Brossura, 21 x 28 cm. pag. 78 con oltre 80 foto e illustrazioni a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2014 da Kagero

    Quick view
  • 0 out of 5

    Crocifissi – Giorni vissuti sul fronte spagnolo

    22.00

    Il libro ricostruisce l’eroica avventura di quello scarno manipolo di Legionari rumeni, di cui lo stesso autore fece parte, che sentirono l’obbligo di arruolarsi sotto le bandiere del “Tercio” per comabttere, al fianco dei Nazionalisti di Franco, i “Rossi”, otto volontari appartenenti alla Legione Arcangelo Michele, che partirono il 24 novembre 1936 da Bucarest. Accompagnato da brevi cenni biografici e da una bella introduzione di Claudio Mutti il libro ricostruisce e analizza ogni momento nei minimi particolari.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 102 con una foto b/n. In allegato dvd “Legionari romeni in Spagna”

    Stampato nel 2011 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Deus vult – Guerra civile franchismo e chiesa cattolica

    12.00

    In questo breve saggio l’autrice concentra la sua attenzione sul ruolo che la Chiesa, istituzionale e non, svolse nel contesto della guerra civile spagnola, l’evento che trasformò il volto della Spagna tra il 1936 e il 1939. Il caso spagnolo riflette, infatti, l’ambiguità del processo di secolarizzazione che ha segnato la storia moderna e contemporanea: la pretesa di un distacco dalla religione accompagnato al ricorso ai valori tradizionali e alle gerarchie ecclesiastiche per ottenere il consenso civile. Alla luce delle più recenti indagini, si analizzano così le posizioni assunte dalla Chiesa cattolica di fronte al dramma della guerra civile e della dittatura franchista nel suo primo sorgere, e i rapporti diplomatici instaurati tra la Santa Sede e il governo spagnolo.

    Brossura, 13,5 x 20 cm. pag. 70

    Stampato nel 2012 da Prospettiva Editrice

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ennio Bianchi una vita spezzata – La guerra di Spagna nelle foto di un aviere fontanese

    15.00

    Ennio Bianchi, di Fontana Liri (FR), arruolatosi nella Regia Aeronautica, si ritrova in piena guerra di Spagna (1936-39). E nella successiva, dalla quale non fa ritorno. La sua è la microstoria di un fontanese che vive la sua vita nel contesto in buona parte tipico di quel tempo: la famiglia patriarcale e numerosa, le condizioni generali e familiari non ottimali, il piccolo paese con le sue caratteristiche sociali e culturali. Fattori che, sommati ad altri, spingono in gran parte il nostro protagonista a scegliere l’arruolamento nella Regia Aeronautica. Per volontà di migliorarsi e sostenere economicamente la famiglia, uscire dal piccolo orizzonte locale. Per patriottismo, anche. Una scelta pagata con la vita. Correda il volume l’album personale di oltre un centinaio di fotografie che ritraggono i momenti di vita del protagonista durante il suo impiego nella Aviazione Legionaria. Interessante non solo per gli appassionati di storia militare e della Guerra Civile spagnola, ma anche per gli amanti dell’aeronautica e del modellismo per gli scatti effettuati ai velivoli a terra e in volo.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 96 riccamente illustrato con foto b/n

    Stampato nel 2018 da Marvia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fino alla tua bellezza – (Romanzo)

    17.50

    Spagna, 1937. Nel Paese sconvolto dalla Guerra civile Giulio Jentile e Marco Paganoni, dopo aver condiviso il fermento rivoluzionario dell’impresa fiumana di Gabriele d’Annunzio, si ritrovano sul fronte franchista a combattere fianco a fianco una loro guerra diversa e privata. All’indomani della battaglia di Guadalajara, si avventurano dietro le linee nemiche per salvare l’anarchico Dado, loro compagno a Fiume ora condannato a morte dagli stalinisti. Inizia così questo romanzo sull’amicizia e sul coraggio, dove la Storia non è che il tragico sfondo contro il quale gli uomini lottano per restare fedeli ai propri ideali e ai propri affetti. È in nome di questa fedeltà che si rischia la vita, e sarà l’amore per una donna a portare Giulio fino in Eritrea, per un’ultima solitaria avventura. Gabriele Marconi ricostruisce con vivezza di particolari la Spagna e l’Africa degli anni Trenta, mescola i suoi eroi con i protagonisti della Storia, alterna riflessioni malinconiche e colpi di scena per dare vita a un’epica esemplare e sincera.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 191

    Stampato nel 2013 da Castelvecchi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Frecce Nere – Le camicie Nere in Spagna 1936-1939 1ª Parte

    29.00

    Dell’impiego in linea del Corpo Truppe Volontarie, inviato da Mussolini in aiuto ai nazionalisti di Franco a partire dal 1936, la storiografia e la pubblicistica corrente concentri la propria attenzione su un periodo di un mese, sino al marzo del 1937, quando avvenne la battaglia di Guadalajara, enfatizzando l’unico insuccesso del C.T.V. (presentato comunemente come una sconfitta catastrofica, cosa che non fu), ma trascurando i rimanenti venticinque mesi, forse per non dover dire che dalla primavera del 1937 al 1939 gli italiani in Spagna furono sempre vittoriosi, surclassando tutte le formazioni militari nemiche ed alleate in una delle pagine più ricche di successi della storia militare italiana. Questo libro di Pierluigi Romeo di Colloredo, uno dei più autorevoli storici della M.V.S.N., autore di Passo Uarieu, le Termopili delle Camicie Nere in Etiopia, I Pilastri del Romano Impero. Le Camicie Nere in Africa Orientale 1935-1936, e di Emme Rossa! Le Camicie Nere in Russia 1941-1943 vuole restituire ai legionari italiani il ruolo che spetta loro nella storia della Guerra Civile Spagnola.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 252 con varie foto e cartine b/n

    Stampato nel 2016 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli assi del FIAT CR.32 nella guerra civile spagnola

    18.00

    Spina dorsale della Regia Aeronautica nel corso degli anni Trenta, il CR.32 era un biplano da caccia dalle linee eleganti e al tempo stesso molto maneggevole. Nel 1936, quando il generale Franco chiese alla Germania e all’Italia appoggio aereo nella lotta contro i repubblicani per il controllo della Spagna, erano in servizio circa 400 esemplari. Alla fine dell’anno, 120 CR.32 furono inviati nella penisola iberica per proteggere i velivoli da trasporto e da bombardamento dei nazionalisti; superiori numericamente e per prestazioni agli He 51 germanici, i caccia Fiat riportarono numerosi successi in combattimento. In un primo tempo, furono pilotati soltanto da volontari italiani, ma verso la fine del 1936 venne formato il primo reparto interamente spagnolo. Nel corso della guerra civile, furono impiegati non meno di 477 CR.32. Ai piloti italiani che li condussero in combattimento fu accreditato lo sbalorditivo numero di 709 vittorie aeree; altre 320 vennero rivendicate da piloti spagnoli o di altra nazionalità che volavano con i colori dei nazionalisti, mentre le perdite ammontarono a sole 118 unità.

    Brossura 17 x 24 pag.179 centinaia di foto in b/n 20 pagine di tavole a colori

    Stampato nel 2012 da Goriziana

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli Elmetti Del Corpo Truppe Volontarie Italiano e Della Guerra Civile Spagnola – The Helmets Italian C.T.V. and Spanish Civil War

    40.00

    Il libro presenta uno studio su tutti i modelli di elmetti utilizzati durante la Guerra Civile che ha insanguinato la Spagna tra il 1936 e il 1939. Elmetti che hanno equipaggiato oltre alle truppe locali, anche decine di migliaia di volontari provenienti da diverse parti del mondo. Punto focale del libro sono gli elmi impiegati dai Volontari Italiani del C.T.V., senza comunque togliere il giusto e meritato spazio ai modelli spagnoli, portoghesi, russi, francesi, ceki e tedeschi che hanno protetto il capo dei combattenti durante il primo scontro “ideologico” del ventesimo secolo. Sfogliando le pagine si potranno osservare centinaia di immagini d’epoca e foto a colori di pezzi rari e originali, il tutto accompagnato da testi e didascalie esplicative, che permetteranno al lettore di conoscere caratteristiche e particolarità che rendono gli elmi utilizzati nel conflitto spagnolo unici nel loro genere. Strumento indispensabile per i collezionisti.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 190 completamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua italiano/inglese

    Stampato nel 2016 da Books & Memories

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli eroi dell’alcazar – La gloriosa epopea del Colonnello Moscardò e dei suoi soldati a Toledo

    25.00

    “Nelle pagine che seguono ho cercato di esprimere con mie parole quello che sentirono e operarono i difensori dell’Alcázar di Toledo nei settantadue giorni dell’assedio. Quello che ho scritto non vuol essere un’esaltazione poetica o una deformazione artistica della realtà, e nemmeno una adattamento pubblicitario e aneddotico dei fatti avvenuti: ma una relazione obiettiva degli avvenimenti”.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 184. In allegato cd che comprende la versione spagnola del film L’Assedio dell’Alcazar

    Stamapto nel 2020 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guadalajara 1937 – I volontari italiani fascisti e antifascisti nella guerra di Spagna

    28.00

    Come reagirono gli italiani all’intervento fascista in Spagna? Quali motivazioni spinsero i volontari fascisti e antifascisti ad arruolarsi? Perché gli esiti della battaglia di Guadalajara ebbero una risonanza che travalicò i confini europei? In che modo, infine, questi esiti influirono sul contesto italiano? Sono queste alcune delle domande intorno alle quali si articola il volume. Nella guerra civile spagnola la battaglia di Guadalajara costituisce uno snodo centrale dello scontro iniziato diversi anni prima tra fascisti e antifascisti italiani: gli uni si galvanizzarono vedendo nei loro avversari quegli stessi che avevano già «sonoramente legnato» in Italia; gli altri trovarono finalmente in Spagna quell’opportunità di rivalsa che cercavano da tempo. La storia di questa battaglia viene ora ricostruita nella sua dimensione politica, alla luce delle motivazioni che spinsero i volontari delle due fazioni ad arruolarsi e delle impressioni che essi trassero nel corso del conflitto. Lo studio è stato condotto prevalentemente sulla base della loro corrispondenza privata, rintracciata tra le carte d’archivio e rivelatasi decisiva anche sul piano metodologico. Emerge un quadro ricco di sfumature e non sempre rispondente all’immaginario consolidato, che fa di questa battaglia un momento peculiare nella più generale e radicale contrapposizione tra fascismo e antifascismo.

    Brossura, 15 x 23 cm. pag. 174

    Stampato nel 2017 da Carocci

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guadalajara 1937 – La disfatta che non ci fu

    17.50

    Questa è un’analisi dettagliata e puntuale di quella che la propaganda antifascista spacciò per “la prima disfatta del fascismo”. Nel presente lavoro si esaminano lo svolgimento della battaglia, le operazioni, le perdite delle due parti, basandosi sulle cifre e sui documenti d’archivio e i diari di guerra delle unità del C.T.V. conservati presso l’Archivio storico dello Stato maggiore dell’Esercito. Ne esce un quadro della battaglia ben diverso da quanto preteso dalla propaganda repubblicana.

    Brossura 14 x 21 cm. pag. 157 con circa 18 foto e 3 cartine b/n

    Stampato nel 2015 da Italia Storica

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guadalajara 1937 – La disfatta che non ci fu

    20.00

    Questa è un’analisi dettagliata e puntuale di quella che la propaganda antifascista spacciò per “la prima disfatta del fascismo”. Nel presente lavoro si esaminano lo svolgimento della battaglia, le operazioni, le perdite delle due parti, basandosi sulle cifre e sui documenti d’archivio e i diari di guerra delle unità del C.T.V. conservati presso l’Archivio storico dello Stato maggiore dell’Esercito. Ne esce un quadro della battaglia ben diverso da quanto preteso dalla propaganda repubblicana.

    Brossura 14 x 21 cm., pagg. 157 di cui pagg. 12 ill. b/n

    Stampato nel 2015 da Italia Storica

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guerra di Spagna – Distintivi e Medaglie militari Italiane

    60.00

    Probabilmente questo è il miglior lavoro realizzato fino a ora da Carlo Morandi, uno dei maggiori esperti italiani, di Arditismo, squadrismo, Guerra di Spagna e faleristica italiana in generale. Questo ottimo volume, rilegato, di circa 380 pagine ci da un’immagine completa, esaustiva e particolareggiata delle medaglie e dei relativi attestati emessi e concessi durante la Guerra Civile Spagnola, specificatamente nel periodo contraddistinto dall’intervento del Corpo di spedizione italiano, inviato da Mussolini in sostegno alla guerra di Franco e dei nazionalisti spagnoli contro le forze repubblicane spagnole, a loro volta appoggiate dai sovietici e da alcuni paesi occidentali. Il volume è strutturato come un catalogo per immagini, dove vengono riportate, attraverso tavole tecniche vero/falso tutte le onorificenze e gli attestati concessi in questo conflitto al Corpo Truppe Legionarie. Il volume presenta all’inizio le “istruzioni per l’uso”, una nomenclatura completa su termini, concessioni, produttori, icone e abbreviazioni, dimensioni e altre informazioni, utilissime per il collezionista. La struttura del volume è divisa per tipologie: Scudetti di stoffa; Distintivi spagnoli; Croci, Scudetti di metallo; Distintivi della Milizia; Distintivi del C.T.V; Altri distintivi; Medaglie di reparto; Medaglie di propaganda; Medaglie di città; medaglie commemorative e volontari; Medaglie per i volontari e i reduci; Medaglioni statici; Onorificenze del Tercio; Diplomi; Diplomi italiani per atti di valore; Diplomi e decorazioni spagnole. il libro è interattivo attraverso il sito www.carlomorandi.eu ossia previa registrazione del codice seriale presente su ogni copia, è possibile accedere on line alla sezione infoprezzi/aggiornamenti/news. L’apparato iconografico è, semplicemente spettacolare, immaggini di ottima qualità e nitidezza, una vera bibbia per gli appassionati di Guerra Civile Spagnola e per i collezionisti di medaglie di tutto il mondo.

    Rilegato, 17 x 24 cm. pag. 378 c

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guerra di Spagna e Aviazione Italiana

    34.00

    Nel volume di Ferdinando Pedriali, emerge chiarisssimo l’entusiasmo, il coraggio e lo spirito di sacrificio dei nostri piloti e dei nostri specialisti che hanno partecipato alle operazioni di combattimento durante la Guerra Civile Spagnola, dando costantemente prove superbe della loro capacità professionale. Del resto tutta la storia dell’aeronautica italiana lo dimostra: i nostri reparti, se dotati di mezzi adeguati, non sono mai stati secondi a nessuno. A distanza di anni per comprendere le motivazioni che hanno poprtato gli uomomini delle nostre forze armate a partecipare al conflitto spagnolo, occorre tener presente la mentalità di quei tempi, in cui concetti come senso dell’onore e del dovere erano spesso alla base dell’agire sociale e politico. Bisogna anche prestare attenzione all’aspetto politico e a quello prettamente militare: se è sicuramente vero che a volte coincidevano, bisogna anche tner presente che in ogni caso la componente militare è obbligata ad agire in base alle direttive politiche, come in ogni nazione che si rispetti. Il volume riporta in dettaglio gli avvenimenti bellici che videro impegare i migliori uomini e mezzi dell’allora Regia Aeronautica. Sui volumi editi dalle FFAA e’ applicato un rimborso delle spese di reperimento

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 413 con circa 162 foto e mappe b/n

    Stampato nel 1992 da Ufficio Storico Stato Maggiore Aeronautica

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guerreros y Batallas 60 – Toledo 1936. Asedio y liberacion del Alcazar

    17.00

    Questa serie di agili monografie storiche, a cura dell’editrice spagnola Almena, si occupa di guerre e battaglie in cui hanno partecipato, protagonisti o comunque presenti, eserciti o unità spagnole. Il resoconto storico degli avvenimenti è accompagnato da un numero notevole di immagini a colori e in bianco e nero, tratte da illustrazioni famose o disegnate espressamente per l’opera , nonché da una serie di fotografie, anche satellitari, di rilevazioni attuali sul terreno.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 112 interamente illustrato con circa 100 foto b/n, 4 cartine e 7 tavole a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2010 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Historia de las divisiones del Ejercito Nacional 1936-1939

    28.00

    Bella edizione, corretta e ampliata di un’opera imprescindibile per un appassionato di storia militare della Guerra Civile spagnola, offre una vasta messe di dati che aiutano a comprendere l’organizzazione dell’Esercito Nazionale, modificabile e a volte confusa a causa dei tumultuosi momenti di guerra che il paese viveva. Scritto da chi visse in prima persona la guerra civile, il presente volume offre anche una bella collezione di fotografie originali inedite e molte tavole a colori che illustrano magnificamente insegne, bandiere e uniformi.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 248 con alcune foto b/n + 16 tavole a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2010 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hombre sin miedo. Uomo senza paura – La storia della M.O.V.M. Lorenzo Paolo Palladini Maggiore Carrista unico italiano decorato della Cruz Laureada ….

    20.00

    Questa è la storia di Lorenzo Paolo Paladini, ufficiale valoroso, la sua breve vita è contraddistinta da tre medaglie d’argento, due di bronzo, dalla massima onorificenza spagnola riservata solo a pochissimi eletti: la Cruz Laureada de S. Fernando, e la Medaglia d’Oro al Valor Militare. Le notizie e le ricerche su questo illustre Maggiore Carrista, sono accompagnate dall’inserimento della storia dei legionari Romolo Briglia e Domenico Gazzoli. Il volume inoltre è completato da innumerevoli fotografie originali, due tavole a colori e la riproduzione di alcuni documenti originali.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 143 con circa 82 illustrazioni b/n + 2 tavole a colori

    Stampato nel 2010 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    I cadetti dell’Alcazar – Spagna 1936: storia di una resistenza dimenticata

    14.50

    L’assedio dell’Alcazar fu uno degli episodi più significativi della guerra civile spagnola per sintesi di eroismo, coraggio, fede. Di questo valore simbolico assunto dall’Alcazar sono pienamente consapevoli Massis e Brasillach che nella narrazione, molto aderente ai fatti accaduti, scritta nel corso dello svolgimento degli stessi, sottolineano la dimensione epica dell’evento e terminano dicendo che nella lotta contro il bolscevismo con l’assedio dell’Alcazar la Spagna rivendica l’onore di aver affrontato per prima il pericolo.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 95 + 14 pagine fuori testo con 28 foto b/n

    Stampato nel 2001 da Barbarossa

    Quick view
  • 0 out of 5

    I cadetti dell’Alcazar (Romanzo)

    20.00

    Valerio Pignatelli

    Attraverso le avventure di due allievi dell’Alcázar, Miguel e Carlos, il prolifico romanziere (nonché combattente) principe Valerio Pignatelli imbastisce una vicenda che va oltre la mera ricostruzione storica, facendo vivere al lettore il clima di tragedia che si abbatté sulla Spagna a causa del terrore rosso rivoluzionario. Leggendo queste appassionanti pagine si comprende perché sia lecito definire Cruzada la lotta di liberazione anticomunista.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 267

    Stampato nel 2018 da Solfanelli

    Quick view
  • 0 out of 5

    I volontari stranieri e le Brigate Internazionali in Spagna (1936-39)

    29.00

    Il 22 settembre 1938, nel mezzo dei furiosi combattimenti sull’Ebro, nella vana illusione di ottenere come contropartita il ritiro dei contingenti italiano e tedesco, il governo della Repubblica Spagnola comunicò la decisione di richiamare dal fronte tutti i volontari internazionali e chiese la costituzione di una commissione per controllare l’effettivo ritiro di tutti i combattenti stranieri. Con questo atto si chiudeva un’epoca e nasceva uno dei più straordinari miti del Novecento. L’avventura di quegli uomini viene qui riproposta per un contributo aggiornato alla storia militare, ricostruendo alcuni degli aspetti fondamentali delle unità combattenti, la formazione dei quadri ufficiali e cercando di capire fino a che punto l’ideologia contribuì alla disciplina delle unità.

    Brossura, 18 x 25 cm. pag. 72 con 43 illustrazioni b/n e 8 tavole a colori

    Stampato nel 2010 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il Legionario (romanzo)

    18.00

    Un atto d’amore verso chi, con fede e dedizione, ha servito onorevolmente la patria fino all’estremo sacrificio. È così che Giuseppe Ragazzini definisce le pagine de “II Legionario”. Una narrazione che scorre su due binari che si intrecciano, quello della Storia, dei grandi avvenimenti, e quello delle microstorie che in essa si inseriscono, prima fra tutte la vicenda di Arnaldo Gori, giovane soldato toscano, volontario nelle guerre d’Etiopia e di Spagna. Un romanzo storico cha fa rivivere dal di dentro l’impatto con la realtà africana, la marcia su Macallè, la battaglia dell’amba Aradan, e poi l’avventura spagnola, passando attraverso la conquista di Malaga, la battaglia di Guadalajara, la rivincita di Santander e l’avanzata in Aragona. Gli eventi della grande storia fanno da sfondo alle esistenze di uomini qualunque, agli affetti familiari, alle passioni amorose, ai saldi valori tradizionali, e in filigrana si legge la storia di tutta una generazione di italiani, una storia fatta di amore per la patria e di fratellanza, animata da grandi idealità e da un forte senso di identità, il cui ricordo è sentito come un imperativo morale.

    Brossura 13,5 x 20 cm. pag. 444

    Stampato nel 2009 da A.Car.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Insegnamenti della guerra con la Spagna

    24.00

    Per gli scrittori d’arte militare è assiomatico che l’arte della guerra, co-me ogni arte in genere, mantenga invariati i suoi principi fondamentali col cambiare delle età. Quando questi principi siano accettati e com-presi, non già con rispetto passivo delle altrui opinioni, ma siano re-almente assimilati, tanto che essi siano costantemente fissi nella mente e divengano parte viva e cosciente della mente stessa, essi non sola-mente gettano luce viva su certi casi che paiono nuovi, rivelando le a-nalogie che hanno con casi precedenti, ma danno altresì la chiave per chiarire i dubbi o i punti oscuri del presente. A torto dunque e con leg-gerezza un autore popolare scriveva che “la storia delle scotte e delle murre”, vale a dire delle navi a vela, non ci può insegnar più nulla in questo periodo del vapore e della corazza. Questa affermazione è in netto contrasto con quanto affermato dal grande maestro dell’arte mi-litare, Napoleone: “Chi vuol conoscere i segreti della condotta della guerra, studi le campagne di Annibale e di Cesare colla stessa atten-zione con cui studia quelle di Federico il Grande e le mie”. Per capire la guerra bisogna prima intendere ed assimilare pochi e semplici principi generali, illustrati e formulati da autori di riconosciuta com-petenza, e poi applicare questi principi a numerosi esempi di casi spe-ciali, tolti da esperienze di guerra realmente avvenute; in una parola dalla storia militare.

    Brossura 14 x 21 cm. pag. 160 + 24 di illustrazioni b/n

    Stampato nel 2012 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’aviazione legionaria da bombardamento – Spagna 1936-1939

    18.00

    La maggior parte dell’ampia saggistica che ha trattato l’intervento dell’Aviazione Italiana a fianco delle forze del Gen. Francisco Franco, forse per esigenze di opportunità, si è spesso limitata a dare trattazione delle azioni degli aerei da “caccia”, lasciando solo dei cenni sul “bombardamento”. Questo testo, invece, partendo dalle fonti primarie reperite negli archivi storici delle Forze Armate e dell’Ordinariato Militare in Italia, lette in maniera “incrociata” con altre fonti documentali quali i diari di chi, come Galeazzo Ciano, visse questa campagna militare dal punto di vista “diplomatico” e gli articoli della stampa nazionale e estera, che la prima volta nella storia diveniva parte attiva nei conflitti armati, pone in luce sia alcuni accadimenti storici relativi alle azioni di guerra, sia delle precise responsabilità circa i bombardamenti effettuati anche su popolazioni civili. Barcellona e i suoi bombardamenti, ordinati personalmente da Mussolini come “messaggio non scritto” di risposta all?Anschluss di Hitler, costituiscono un episodio cui è dedicata particolare attenzione. Un aspetto del conflitto civile spagnolo che, infine, viene messo in evidenza riguarda le responsabilità di ammanco di materiale bellico dovuto allo svuotamento delle scorte di magazzino e dell’arretratezza militare italiana dovuta alla scarsa lungiminaranza di investire nella ricerca verso il futuro impiego della Regia Aeronautica nella Seconda Guerra Mondiale ormai imminente.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 208 con circa 104 foto b/n e 3 cartine

    Stampato nel 2009 da IBN

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’Impegno navale italiano durante la guerra civile spagnola (1936-1939)

    34.00

    Studio ufficiale sugli avvenimenti navali della guerra di Spagna. Il lavoro è imperniato su un’argomento per lungo tempo considerato delicato da affrontare, ma che sicuramente doveva essere indagato per la verità storica, alla luce dei documenti che il tempo ha reso disponibili; l’opera risulta esaustiva, supportata com’è dalla documentazione esistente presso l’Ufficio Storico della Marina. Il libro delinea lo schieramento internazionale delle forze contrapposte, e, emerge anche l’atteggiamento del governo italiano dell’epoca, il cui impegno travalicava il controllo internazionale del contrabando di guerra, ed interferiva sull’equilibrio del conflitto. Il prolungato impegno della Marina, iniziò con la collaborazione internazionale alla difesa della neutralità di Tangeri e al salvataggio dei profughi, proseguendo con il trasporto di truppe volontarie e di rifornimenti alla Spagna nazionalista e l’impiego offensivo occulto di mezzi subacquei e di superficie per impedire l’opposto traffico di rifornimenti ai repubblicani.

    Rilegato, 20,5 x 27 cm. pag. 503 con circa 200 foto b/n, 10 cartine e 4 grafici

    Stampato nel 1999 dall’Ufficio Storico della Marina Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’impero ombra di Hitler – La guerra civile spagnola e l’egemonia economica nazista

    32.00

    La guerra civile spagnola (1936-1939) è stata spesso considerata la sanguinosa prova generale della Seconda Guerra Mondiale. I nazionalisti di Francisco Franco, insorti contro il governo repubblicano del Fronte popolare, vinsero, anche, grazie all’assistenza militare fornita dalla Germania nazionalsocialista e dall’Italia fascista, un chiaro esempio – sembrò – della comune lotta al bolscevismo internazionale condotta da regimi politicamente e ideologicamente affini. Lo storico Pierpaolo Barbieri ribalta questa interpretazione dell’intervento delle forze dell’Asse, sostenendo che furono ben altri i motivi che spinsero il Führer nella penisola iberica: decisi a esercitare l’egemonia economica sull’Europa, i tedeschi volevano sperimentare in Spagna, paese ricco delle materie prime di cui avevano assoluta necessità, le tecniche di sfruttamento da utilizzare nelle future colonie. Il Terzo Reich offrì, quindi, alle truppe franchiste aerei, carri armati e uomini, con il segreto obiettivo di assoggettare gradualmente il paese in una sorta di “impero informale” e di impadronirsi delle sue risorse minerarie per alimentare la propria industria bellica. L’attuazione di questo piano fu in gran parte resa possibile dall’opera di Hjalmar Schacht, ministro delle Finanze e direttore della Reichsbank, le cui politiche (riarmo, disinvolta gestione del debito, promozione dell’export e controllo assoluto dello Stato sull’economia) furono alla base della rinascita della Germania tra le due guerre.

    Rilegato, 16 x 24 cm. pag. 398 + 8 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2015 da Mondadori

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’aviazione legionaria in Spagna Vol. 1

    29.00

    L’Aviazione Legionaria, (citata anche come Aviación Legionaria nella letteratura in lingua spagnola) era un corpo di spedizione della Regia Aeronautica italiana, che venne costituito nel 1936 per fornire supporto logistico e tattico alle truppe guidate da Francisco Franco durante la guerra civile spagnola. Opera su due volumi con numerose fotografie d’epoca in b/n. Viene qui rappresentata l’opera degli uomini e delle macchine che hanno caratterizzato la nostra aeronautica in quel travagliato periodo storico in Spagna negli anni 1936-1939.

    Brossura, 18 x 25 cm. pag. 184 con numerose foto b/n

    Stampato nel 2020 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’aviazione legionaria in Spagna Vol. 2

    29.00

    Guido Mattioli

    L’Aviazione Legionaria, (citata anche come Aviación Legionaria nella letteratura in lingua spagnola) era un corpo di spedizione della Regia Aeronautica italiana. Venne costituita nel 1936 per fornire supporto logistico e tattico alle truppe guidate da Francisco Franco. Opera su due volumi con numerose fotografie d’epoca in b/n. Viene qui rappresentata l’opera degli uomini e delle macchine che hanno caratterizzato la nostra aeronautica in quel travagliato periodo storico in Spagna negli anni 1936-1939

    Quick view
  • 0 out of 5

    La guerra civile di Spagna

    26.00

    Tra il 1936 e il ’39 la Spagna è stato il tragico laboratorio europeo delle forze che si sarebbero fronteggiate nella Seconda Guerra Mondiale. Georges Roux, combattente del Fronte popolare ricostruisce gli eventi con l’orgoglio di chi fin dall’inizio si schierò, contro il fascismo. I fatti storici, le battaglie, intrecciano il ricordo di amici e compagni perduti. La grande storia, il legami di una vita, le sofferenze del popolo spagnolo. Benchè il racconto sia assolutamente di parte, l’Autore riesce bene a descrive un’epoca piena di contraddizioni e tumulti epocali.

    Brossura, 12 x 20 cm. pag. 368 con numerose foto b/n

    Stampato nel 2014 da Res Gestae

    Quick view
  • 0 out of 5

    La guerra civile spagnola

    10.00

    Nel 1936 scoppiò in Spagna una sanguinosa guerra civile, che è stata considerata come il primo scontro tra fascismo e antifascismo, preludio della seconda guerra mondiale, trascurando la peculiarità della storia della Spagna dove vi è sempre stata una profonda e talvolta violenta contrapposizione tra il tradizionalismo, rappresentato soprattutto dalla Chiesa, e le correnti di pensiero illuministiche. Questo libretto rivaluta la documentazione che comprova la responsabilità della Massoneria spagnola in quegli eventi, spesso taciuta dalla storiografia ufficiale.

    Brossura, 12 x 16,5 cm. pag. 149

    Stampato nel 2007 da Solfanelli

    Quick view
  • 0 out of 5

    La guerra civile spagnola

    16.00

    Nella notte tra il 17 e il 19 luglio 1939, il colpo di Stato dalle truppe guidate dal Generale Franco segnò l’inizio di una guerra civile che dilaniò la Spagna per i tre anni seguenti: fu una vera e propria prova generale della Seconda Guerra Mondiale in cui vennero sperimentate sulla popolazione quelle atrocità che avrebbero caratterizzato il conflitto successivo. Alcuni del protagonisti furono i medesimi: Hitler e Mussolini inviarono truppe regolari in aiuto di Franco nel nome dell’anticomunismo, e Stalin sostenne con armi, volontari e denaro le formazioni comuniste. Dagli Stati Uniti e da tutta Europa giunsero, migliaia di volontari: scrittori come Ernest Hemingway e George Orwell, e uomini politici italiani come Palmiro Togliatti e Pietro Nenni, pronti ad aderire alle brigate internazionali in nome o dell’internazionale comunista o di altri ideali “democratici”.

    Brossura, 16 x 23 cm. pag. 590 con inserto di 10 pag. con foto b/n

    Stampato nel 2016 da Rizzoli

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Guerra civile spagnola 1936 – 1939

    30.00

    Agile collana di monografie dedicata alla storia militare, l’uniformologia, il modellismo e il wargame. Si prendono in esame avvenimenti, eserciti, personaggi, armi, battaglie e tattiche di guerra, per questa ragione ogni monografia è ampiamente illustrata con fotografie e disegni in bianco e nero e quasi sempre una sezione centrale a colori, raffigurante uniformi e distintivi. Il punto di forza della serie è che prende in esame tutti i periodi storici, così da accontentare un notevole numero di appassionati. Questa monografia in particolare (con un maggior numero di pagine) tratta gli avvenimenti militari e politici della Guerra civile spagnola tra il 1936 e il 1939.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 250 alcune foto b/n

    Stampato nel 2017 da Chillemi

    Quick view
  • 0 out of 5

    La guerra civile spagnola e la Regia Marina italiana 1936-1939

    36.00

    Francesco Mattesini

    Ancora oggi, a oltre ottant’anni dall’inizio della guerra civile di Spagna, si discute sul motivo per cui Benito Mussolini dette il suo aiuto alla causa dei nazionalisti. Ossia se lo fece per puro calcolo politico, tendente a favorire l’instaurazione di un’altra dittatura di destra in Spagna scalzando il fronte popolare andato al potere il 16 febbraio 1936, oppure per ottenere il possesso di basi nelle Isole Baleari, necessarie per bloccare in caso di guerra le comunicazioni tra l’Africa Settentrionale e la Francia, paese al quale il governo fascista intendeva contendere il dominio del Mediterraneo centro-occidentale, e chiedere rivendicazioni territoriali. Lo storico statunitense Coverdale ha scritto che “l’aiuto italiano” alla causa di Franco, espressosi sia militarmente che politicamente, fu “un elemento essenziale per la vittoria nazionalista”. Per contro, l’essersi assicurato una Spagna amica rappresentò per il Duce un successo che in seguito avrebbe assunto carattere deludente, poiché Franco, restando fedele a quanto aveva dichiarato durante il conflitto di mantenere la neutralità nella seconda guerra mondiale, si rifiutò di schierarsi militarmente con le potenze dell’Asse.

    Brossura, 17,5 x 25,5 cm. pag. 380 con varie foto b/n

    Stampato nel 2020 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Legion Condor

    39.00

    Completamente illustrato con fotografie originali, accompagnate da esaustive didascalie, e tavole a colori, questo libro propone la storia della partecipazione delle forze militari del Terzo Reich alla guerra civile spagnola, fra cui la più conosciuta fu l’aeronautica. Il libro non si limita ad una rievocazione degli aspetti puramenti militari, ma vengono introdotti elementi politici ed economici che permettono di comprendere meglio le ragioni profonde della partecipazione della Germania di Hitler ad un conflitto che gli era estraneo. La Legione Condor è un elemento importante della guerra di Spagna, ma costituisce anche una fase importante dei preparativi dei nazionalsocialisti alla guerra mondiale.

    Cartonato 21,5 x 30 cm. pag. 256 interamente illustrate con foto b/n + 48 profili e diverse tavole a colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1999 da Editions Lela Presse

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Spagna dei legionari

    16.00

    A ottant’anni dalla fine della Cruzada viene riproposto il diario di guerra del Capitano Tullio Rispoli, avvocato penalista e volontario del CTV (Corpo Truppe Volontarie), che nella battaglia di Guadalajara (8-23 marzo 1937) meritò una medaglia di bronzo al valor militare. Uomo di raffinata cultura, Rispoli non descrive semplicemente gli aspetti bellici, ma si sofferma sullo spirito della popolazione che incontra nelle città liberate. Conosce, tra le altre, S. Sebastiano, Bilbao, Santander, Siviglia, Malaga, Saragozza, Pamplona: parla con militari e borghesi, con semplici popolani e noti professionisti, incontra ufficiali spagnoli e conosce addirittura i generali Moscardó, l’eroe dell’Alcazar, e Queipo de Llano, capo dell’Esercito del Sud, con il quale si trattiene a lungo. Pur considerato tra le principali fonti della spedizione militare italiana in Spagna, il resoconto di Tullio Rispoli descrive anche l’aspetto “umano” della guerra civile, nel suo duplice aspetto di immane tragedia e di grande eroismo, di fanatismo bolscevico e di coraggio ispanico, facendoci comprendere perché essa fu una vera e propria Crociata dei nostri giorni.

    Brossura 14 x 21 cm. pag. 206

    Stampato nel 2019 da Solfanelli

    Quick view
  • 0 out of 5

    La verità sulla Spagna

    12.00

    Discorso di Joseph Goebbels tenuto al Congresso Nazionale del Partito Nazionalsocialista a Norimberga nel 1937. In esso in ministro della propaganda tedesco affermava che il comunismo e il giudaismo e la stampa asservita, sono sempre pronti a screditare i movimenti che nei singoli paesi d’Europa tentano di fare una rivoluzione nazionale in nome del popolo e non dei grandi interessi finanziari. Queste voci prezzolate affermano che, detti movimenti, sono al servizio degli interessi imperialisti di Germania e Italia. Goebbels afferma che il Nazionalsocialismo non è merce d’esportazione ma, una concezione politica, nata dall’intima essenza di un popolo.

    Brossura 14 x 21 cm. pag. 36 + 20 di foto b/n

    Stampato nel 2012 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Legion Condor – Sie flogen jenseits der Grenzen. Zeitgeschichte in Bildern

    29.00

    Collana di volumi essenzialmente fotografici a colori di un pool di editori tedeschi (Arndt – Pour le Merite…) dedicati alla Germania, prima e durante la Seconda Guerra Mondiale. L’originalità di questi libri sono proprio le bellissime foto a colori originali risalenti all’epoca descritta. Gli argomenti trattati vanno dalle parate nelle diverse città tedesche ai decorati con Ritterkreuz, dagli aspetti prettamente militari a quelli politici. Ogni volume di circa 150/160 pagine presenta una parte introduttiva di circa 30 pagine in lingua tedesca a cui fa seguito la parte fotografica a colori, di cui molte a piena pagina, con esaustive didascalie. Il volume in questione fa riferimento alle truppe germaniche che parteciparono alla Guerra di Spagna dal 1936 al 1939

    Rilegato, 21,5 x 30 cm.pag. 158 illustrato con circa 67 foto b/n e 52 foto a colori

    Testo in lingua tedesca

    Stampato nel 2003 da Arndt

    Quick view
  • 0 out of 5

    Legion Condor – History • Organization • Aircraft • Uniforms • Awards • Memorabilia • 1936-1939

    95.00

    Questo volume di grande formato, frutto della collaborazione tra i massimi esperti spagnoli della storia della Legion Condor e il maggior collezionista di militaria dell’unità, contiene oltre 1.000 immagini riferite allla Legione Condor della Luftwaffe durante la guerra civile spagnola 1936-1939. Il libro presenta più di mille fotografie originali inedite dell’epoca e attuali, inerenti tutto il materiale collegato alla Legione, insieme a numerose illustrazioni a colori dei mezzi impiegati nel conflitto, oltre ad un testo rigoroso e dettagliato di tutte le differenti unità che formavano il corpo di spedizione tedesco impegnato a fianco delle truppe nazionaliste del Generale Franco, coadiuvato anche da un forte corpo di spedizione italiano, in particolare l’aviazione. Il testo comprende succinte biografie delle personalità più note, dettagliate storie delle unità e aspetti tecnici degli aeroplani impiegati. Indicato per i collezionisti di militaria e gli studiosi del conflitto civile spagnolo.

    Cartonato con sovracopertina, 24 x 31 cm. pag. 295 completamente illustrato colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2013 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Legion Condor – Su historia 60 anos despues

    30.00

    Completamente illustrato con fotografie originali, accompagnate da esaustive didascalie, e alcune tavole a colori, questo libro propone la storia della partecipazione delle forze militari del Terzo Reich alla guerra civile spagnola, nella quale, l’arma più utilizzata da parte loro fu l’aeronautica. La Legione Condor è un elemento importante della guerra di Spagna, ma costituisce anche una fase importante dei preparativi del regime nazionalsocialista tedesco alla guerra mondiale prossima ventura.

    Brossura, 21 x 29 cm. pag. 238 completamente illustrato con circa 330 foto b/n

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2000 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Legioni e Falangi

    20.00

    Il CD contiene la collezione completa del mensile pubblicato in Italia e in Spagna fra il 1940 e il 1943. La rivista, uscita per la prima volta il 28 ottobre 1940 cessa la pubblicazione nel luglio 1943 dopo 33 numeri.

    Stampato nel 2016 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Persecuzione – La repressione della Chiesa spagnola tra Seconda Repubblica e Guerra Civile (1931-1939)

    34.00

    Le persecuzioni a cui fu sottoposta la Chiesa cattolica all’avvento della Seconda Repubblica spagnola (1931) e sino al termine della Guerra Civile (1939) sono state a lungo omesse o trascurate dalla storiografia, perlomeno fuori dalla Spagna franchista. L’interesse del Caudillo per quella che lui chiamava “cruzada” ha poi cancellato la memoria di questi eventi a partire dal 1975, data delle sue dimissioni. Da allora la storiografia è rimasta ostaggio di opposte ideologie e solo da pochi anni un’impressionante serie di beatificazioni ha richiamato l’attenzione su quanto realmente accadde. La Seconda Repubblica spagnola si caratterizzò per posizioni sempre più radicali, di cui sono proprio un esempio la politica di laicizzazione forzata e la persecuzione scatenata contro la Chiesa e i cattolici. Tentativi di colpi di Stato, oscure trame, conati secessionistici, intrighi internazionali, esplosioni di violenza sempre più sconvolgenti portarono allo stato prerivoluzionario del 1935-1936.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 613 + 16 pagine fuori testo con illustrazioni b/n

    Stampato nel 2015 da Lindau

    Quick view
  • 0 out of 5

    Soldiers of von Thoma – Legion Condor Ground Forces in the Spanish Civil War 1936-1939

    49.00

    Nell’ottobre del ’36 due navi tedesche arrivano in Spagna, portano assieme alla 1ª compagnia Panzer, tutti i soldati e il personale per costituire la prima unità corazzata dell’esercito di Franco, il cosiddetto Panzer-Gruppe “Dronhe”. Il Terzo Reich aveva scelto per comandare questo contingente un pioniere nello sviluppo delle forze corazzate della Germania nazionalsocialista: l’Oberstleutnant Wilhelm Ritter von Thoma. Questo libro presenta la storia dell’unità di von Thoma nella Guerra Civile Spagnola, dall’equipaggiamento dei mezzi corazzati alla fanteria, alle diverse specialità. Il volume è completato da una notevole iconografia d’epoca, tavole a colori con le illustrazioni delle uniformi, dei distintivi e delle mimetizzazioni dei mezzi, elenco dei membri e delle Croci di Ferro assegnate e infine uno schema dell’organizzazione del gruppo.

    Rilegato con sovracopertina 15 x 23 cm. pag. 244 interamente illustrate con circa 180 foto b/n e 17 tavole a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2008 da Schiffer

    Quick view
X