1930-1950 – Da eja eja alalà alla democrazia in scooter. Una ricognizione nella memoria

Uniformologia e Collezionismo

Visualizzazione di tutti i 26 risultati

  • 0 out of 5

    1930-1950 – Da eja eja alalà alla democrazia in scooter. Una ricognizione nella memoria

    12.90

    La mostra “1930-1950, da Eja Eja Alalà alla democrazia in scooter, è un film di carta , un romanzo di cose viste, una trama a colori di documenti d’epoca, il resoconto del lunghissimo Ventennio in cui il regime fascista di Mussolini iniziò è completò la sua parabola idealista, politica, sociale e militare. In quell’Italia di oltre sessant’anni fa, caratterizzata dall’alleanza con la Germania, dalle uniformi littorie, dalle adunate di piazza e dalle parole d’ordine e, ovviamente dalla guerra, c’erano anche gli adolescenti dai calzoni corti, grigioverdi, vestiti da balilla Moschettieri, con fucili in miniatura, trombe e tamburi. Nll’immediato dopoguerra, in un’Italia ridotta quasi in rovina ma, caratterizzata da un nuovo sconro tra il regime “democratico” di stampo americano e i partiti propugnatori dell’ideologia comunista di derivazione sovietica, si aprono nuovi scenari che porteranno ben presto all’inizio di quel periodo storico conosciuto come boom economico. L’iconografia è di buon livello, lo scarno testo un po meno…

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 160 completamente illustrato a colori e b/n

    Stampato nel 2003 da Monte Università Parma

    Quick view
  • 0 out of 5

    Boccasile – Catalogo delle cartoline (La cartolina. Supplemento al n. 62, 1993)

    15.00

    Questo volume di cinquanta pagine, riporta tutte le cartoline illustrate da Boccasile e analizza i clamorosi rialzi di mercato che hanno caratterizzato in questi ultimi 2 decenni, questo importante settore del collezionismo.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 50 interamente illustrato con 242 foto a colori e b/n

    Stampato nel 1993 da La Cartolina

    Quick view
  • 0 out of 5

    Catalogo 2010 Cartoline militari illustratori/RSI/Milizia

    35.00

    Dedicato ai collezionisti del settore militare, questo catalogo 2010 delle cartoline militari della RSI e della Milizia dedica particolare attenzione agli illustratori che si sono distinti in soggetti militari e propagandistici e alla serie numerata delle Medaglie Oro, tematica questa particolarmente interessante perché su ogni cartolina è indicato il luogo di origine dei militari rappresentati nelle medaglie d’oro. Il volume fornisce le valutazioni di tutti i 130 pezzi sia per il nuovo che per il timbrato con annulli militari. Infine un poco di spazio viene dedicato anche all’Arma Aeronautica, un’altra famosa serie numerata.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 128 interamente illustrate b/n e colori

    Stampato nel 2010 dalle Edizioni Millecartoline

    Quick view
  • 0 out of 5

    Collezionismo – Scudetti da braccio. Dalla Grande Guerra al secondo conflitto mondiale

    45.00

    Curatissima opera relativa agli scudetti da braccio italiani nel periodo compreso tra la Prima Guerra Mondiale e la fine della Seconda Guerra Mondiale. Regio Esercito, Regia Marina, Regia Aeronautica, la Milizia, i corpi militarizzati, il Partito Fascista e le sue organizzazioni fino alla Repubblica Sociale Italiana compresa. Uno strumento essenziale per i collezionisti, grazie al dettagliatissimo apparato iconografico (tavole a colori e foto d’epoca) per la valutazione degli stessi. L’autore ci presenta per l’appunto anche 160 foto d’epoca, uno spaccato di società così vicina, ma cosi lontana, nella quale affondiamo le nostre radici storiche. In appendice, un pratico indice tematico-figurato a colori che facilita la ricerca.

    Brossura, 16,5 x 24 cm. pag. 218 interamente illustrato con foto b/n e colori

    Stampato nel 2007 da Albertelli

    Quick view
  • 0 out of 5

    Distintivi e medaglie della R.S.I. 1943/45 Vol. 1

    20.00

    Il libro illustra e descrive, attraverso chiare immagini fotografiche a grandezza naturale, gran parte dei pezzi sino a oggi rinvenuti che si riferiscono a distintivi, fregi, scudetti, medaglie ed onorificenze prodotti nei 600 giorni della Repubblica Sociale Italiana. Si tratta di materiale originale la cui provenienza è stata accertata e certificata. Per quei casi limitati in cui non è stato possibile reperire il pezzo autentico viene proposta una ricostruzione grafica. Le tavole a colori inserite in ogni capitolo, corredate da note tecniche, vengono precedute da una nota informativa di carattere storico, per meglio inquadrare l’argomento trattato.

    Brossura, 18,5 x 25 cm. pag. 96 con 19 tavole a colori e circa 40 illustrazioni b/n

    Testo in lingua italiana/inglese

    Stampato nel 1998 da E.M.I.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Distintivi e medaglie della R.S.I. 1943/45 Vol. 2

    20.00

    La prima parte del volume, che riguarda l’illustrazione di esemplari inediti, nuove varianti o immagini originali, comprende le tavole con a lato le descrizioni (le note storiche vengono citate soltanto per quelle unità per le quali non era stata fatta menzione nel vol. 1.) e termina col capitolo realtivo alle medaglie, comprese le disposizioni relative alle concessioni di decorazioni germaniche conferite anche ai soldati italiani. La seconda parte tratta dei distintivi e fregi della Legione SS italiana. Le descrizioni sono corredate, ove possibile, da interessanti foto d’epoca nelle quali si vedono chiaramente i distintivi portati sulle uniformi. La terza parte raccoglie oltre centotrenta pezzi, che sotto il nome di “reducistica”, illustra parte di quella intensa produzione di medaglie e ciondoli commemorativi e di repliche di distintivi emesse ufficialmente dalle varie associazioni di reduci.

    Brossura, 18,5 x 25 cm. pag. 112 interamente illustrato a colori e b/n

    Stampato nel 1994 da E.M.I.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fascismo ultimo atto – L’immagine della Repubblica Sociale Italiana

    12.00

    Riproporre dopo settant’anni il materiale propagandistico della Repubblica Sociale italiana non è solo l’occasione per leggere o rileggere una delle pagine più tragiche della storia del nostro Paese, ma anche per riflettere sui modelli visivi e culturali a cui il fascismo dell’ultimo atto ha consegnato la sua immagine.

    Brossura, 23,5 x 17 cm. pag. 92 completamente illustrato con 92 riproduzioni a colori

    Stampato nel 2014 da Il Canneto

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gino Boccasile – Cartoline. Reggimentali – Propaganda – RSI – Franchigia

    5.00

    Pubblicazione facente parte della serie di tascabili con la catalogazione e riproduzione di cartoline brevemente descritte, suddivise per argomento e/o autore. la presente monografia analizza le cartoline reggimentali, la propaganda facsista e della Repubblica Sociale Italiana e quelle di franchigia militare opera di Gino Boccasile.

    Brossura, 13,5 x 18,5 cm. pag. 16 con la riproduzione di 140 cartoline a colori

    Stampato nel 1997 da Intercard

    Quick view
  • 0 out of 5

    Historica 06 – Paracadutisti italiani – Italia Parachutist Units 1937/45

    20.00

    Monografia con testo bilingue italiano/inglese dedicata ai paracadutisti italini nel periodo compreso tra il 1937 e il 1935. Viene presa in esame la storia, l’organizzazione del Corpo, le uniformi, l’addestramento e più in generale l’equipaggiamento. Il punto di forza del libro è il ricchissimo apparato iconografico costituito da 117 tra foto, cartine e disegni in b/n, 11 immagini a colori (manifesti e fotografie) e 13 tavole a colori raffiguranti uniformi e distintivi. E’ probabilmente il primo testo sull’argomento che ha dato preminenza all’aspetto uniformologico e collezionistico.

    Brossura 18,5 x 25 cm. pag. 104 con circa 135 foto b/n e colori + 12 tavole a colori

    Testo bilingue italiano inglese

    Stampato nel 2005 da EMI

    Quick view
  • 0 out of 5

    I francobolli della Guardia Nazionale Repubblicana di Brescia e la loro varietà

    50.00

    Pubblicazione a cura del Circolo Filatelico Numismatico Bresciano. Cenni storici, i francobolli della Repubblica Sociale Italiana, i francobolli della GNR, i tipi di soprastampa adottati, le composizioni tipografiche, la posta ordinaria, la posta aerea, gli espressi, i segnatasse, la propaganda di guerra, le varietà. Il volume è interamente illustrato con immagini a colori di ottime dimensioni che, permettono di cogliere i particolari e i dettagli delle stampe. Indicato per i collezionisti di filatelia della Repubblica Sociale Italiana.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 133 completamente illustrato con riproduzioni a colori

    Stampato nel 2013 da Circolo Filatelico Numismatico Bresciano.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il proiettile di carta – L’uso dei simboli nella propaganda del regime fascista e della Repubblica Sociale

    25.00

    “Come le grandi religioni, il fascismo e la sua estrema propaggine – la RSI -, ha i suoi miti, i suoi simboli, le sue immagini (…). Dove andare a rintracciarli è impresa semplice. Ce li offre, così come li aveva offerti allla gente del suo tempo, la propaganda che si servì di un’infinità di mezzi disparati e che, è bene ricordarlo, per la prima volta divenne oggetto di tale attenzione da far si che nascessero strutture di Stato deputate allo scopo. Destinatario di questa propaganda non è solo il soldato al fronte ma la società tutta, il cosidetto “fronte interno”, allo scopo fondamentale di chiedere a questo di riconoscersi in tale ruolo, accettando il proprio dovere morale di collaborare alla vita, alla vittoria e alla sopravvivenza della Nazione.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag.172 interamente illustrato con circa 163 riproduzioni a colori

    Stampato nel 2004 da Il Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La posta tedesca nelle zone d’operazioni dell’Alpenvorland e del Litorale Adriatico (1943-1945)

    20.60

    Questo studio è destinato in via principale agli studiosi e ai collezionisti di storia postale militare, ma può anche interessare chi desidera approfondire le proprie cognizioni sugli aspetti postali dell’occupazione tedsca nella zona nord-orientale d’Italia nel periodo compreso tra l’8 sttembre 1943 ed il 28 aprile 1945, nei 20 mesi di attività del Deutsche Dienstpost (Servizio Postale Ufficiale Tedesco) e della Feldpos per i militari tedeschi operanti nel triveneto. Il libro è interamente illustrato con riproduzioni di bolli, annulli, buste, timbri ecc.

    Brossura 21 x 29,5 cm. pag. 281 completsmente illustrato con riproduzioni b/n

    Stampato nel 2001 dallo Studio Filatelico Nico Trapani

    Quick view
  • 0 out of 5

    La Repubblica Sociale Italiana – I servizi di posta civile nel territorio Metropolitano

    40.00

    Con la collaborazione di numerosi nuovi collezionisti e con l’acquisizione di importanti e impensabili documenti dell’epoca è stato possibile ricostruire un quadro particolareggiato dei servizi postali negli anni della Seconda guerra mondiale e in quelli immediatamente successivi, particolare periodo condizionato dalle complesse e drammatiche operazioni militari che investirono il nostro Paese e tutta l’area del Mediterraneo.
    È stata notevolmente approfondita e specializzata la classificazione delle soprastampe, in buona parte rivoluzionata dai documenti emersi nell’ultimo ventennio.
    Grandi approfondimenti sono stati dedicati ai capitoli della censura postale e dei collegamenti con l’estero.
    Le valutazioni degli oggetti postali sono state aggiornate e sono riportate in forma specializzata in 70 tabelle.
    Il testo dei vari capitoli è arricchito da diverse centinaia di riproduzioni a colori di esempi delle più diverse tipologie della corrispondenza che comprende praticamente tutte le maggiori rarità conosciute.

    Cartonato, 21,5 x 30,5 pag.528 illustrazioni a colori

    Stampato nel 2010 da Associazione Italiana Collezionisti Posta Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    LUX n. 11 – I volantini della R.S.I. Un mezzo di propaganda

    8.00

    Storica collana della Novantico Editore che ha sancito l’inizio dell’attività editoriale, incentrata sul periodo 1922-1945 in Italia, caratterizzato dal Fascismo e dalla Repubblica Sociale Italiana: fatti, personaggi, avvenimenti, storie militari e monografie sono gli argomenti trattati. Ogni volumetto è costituito da 70/80 pagine ottimamente illustrate con fotografie in b/n e a colori. La presente monografia si occupa in particolare della propaganda attuata tramite i volantini nella R.S.I.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 80 con 77 illustrazioni b/n + 5 a colori

    Stampato nel 1998 da Novantico

    Quick view
  • 0 out of 5

    LUX n. 4 – La Repubblica Sociale Italiana vista attraverso la stampa

    9.50

    Storica collana della Novantico Editore che ha sancito l’inizio dell’attività editoriale, incentrata sul periodo 1922-1945 in Italia, caratterizzato dal Fascismo e dalla Repubblica Sociale Italiana: fatti, personaggi, avvenimenti, storie militari e monografie sono gli argomenti trattati. Ogni volumetto è costituito da 70/80 pagine ottimamente illustrate con fotografie in b/n e a colori. La presente monografia si occupa in particolare della Repubblica Sociale Italiana vista attraverso la stampa dell’epoca.

    Cofanetto con 10 ristampe anastatiche di quotidiani, periodici, numeri unici.

    Brossura, 17 x 24 cm.

    Stampato nel 1996 da Novantico

    Quick view
  • 0 out of 5

    Militaria Illustrata per il Collezionismo 4 – Regno d’Italia 1871-1945

    39.00

    Curato da Roberto Manno e pubblicato da Carlo Morandi, questo impegnativo lavoro si ripromette di prendere in esame, in particolar modo dal punto di vista uniformologico e collezionistico, la storia militare italiana a partire dal 1871, quindi appena dopo la campagna che assicura Roma all’Italia e il 1945, termine della Seconda Guerra Mondiale. Sono quindi esaminati, il periodo coloniale, le vicende del primo novecento, il primo conflitto mondiale, la Seconda Guerra Mondiale e la Repubblica Sociale Italiana. Come già detto il lavoro ha un carattere uniformologico-collezionistico, infatti le monografie sono interamente illustrate con fotografie che mostrano uniformi, distintivi ed equipaggiamento vario. Sono altresì riportare immagini di distintivi, medaglie, mostrine, uniformi e materiale cartaceo, proveniente dalle principali collezioni italiane ed estere. Il testo è esaustivo e funge da complemento alla parte iconografica. Dal quarto volume le uscite saranno trimestrali e il volume “raggrupperà” tre fascicoli che, nelle prime tre uscite venivano editati singolarmente. Strumento indispensabili per i collezionisti di militaria italiana. Da questa quarta uscita, l’opera assume la denominazione di: Militaria Illustrata per il Collezionista. Quarto Volume: Anzi – Azzu

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 210 completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Stampato nel 2015 da Carlo Morandi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Per l’onore – La Decima Flottiglia Mas e la sua propaganda 1943 – 1945

    50.00

    Alla data dell’8 settembre 1943, la Decima Flottiglia Mas della Regia Marina, un pugno di uomini che dopo tre anni di guerra risultava il reparto militare che in proporzione ai componenti, vantava il maggior numero di decorati aql valore di tutte le Forze Armate, aveva la sua base principale a La Spezia. I suoi uomini avevano attaccato le più munite basi inglesi del Mediterraneo, da Alessandria a Gibilterra, da Suda ad Algeri. I suoi assaltatori avevano colpito in Libia, in Sicilia e nel Mar Nero e operavano (in maniera occulta) in Spagna e in Turchia. Si preparavano, con nuovi mezzi e nuove tecniche a forzare la piazzaforte di Freetown e la città di New York. In conseguenza all’armistizio dell’8 settembre, i Tedeschi assunsero il controllo della maggior parte del territorio nazionale. La Spezia, sede del reparto, non fece eccezzione e le truppe tedesche ne presero possesso senza difficoltà. Solo la caserma della Decima venne risparmiata da questo destino: forse la reputazione dell’Unità e, la stima che i Tdeschi avevano per il suo comandate Il principe Junio valerio Borghese, che tra l’altro decise immediatamente di non riconoscere una resa che considerava contraria alle leggi dell’onore militare, fece si che si stringesse un accordo con la marina germanica, stabilendo una collaborazione che consentisse una certa autonomia operativa, da Alleati e non da subordinati. Questo eccellente volume, presenta la produzione propagandistica di tipo “cartaceo” realizzata a cura del Reparto Propaganda dell’unità. Il lavoro è suddiviso per capitoli tematici: cartoline; Affissioni murali; Volantini; Manifesti; Pubblicazioni; Arruolamento; Miscellanea. Il volume è stato realizzato attingendo ad archivi e collezioni private, archivi comunali, istituti della resistenza. Un volume di sicuro volume di riferimento (pur non considerando la completezza della produzione cartacea realizzata) per i collezionisti e chiunque sia interessato alle vicende militari e politiche del biennio 1943-1

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. – La propaganda nella Repubblica Sociale Italiana – I volantini

    16.00

    Scopo di questa pubblicazione è di prendere in esame, sotto un profilo esclusivamente storico, quei mezzi di comunicazione e propaganda di massa costituiti dai volantini diffusi durante la Repubblica Sociale Italiana (settembre 1943 – aprile 1945), collocandoli nel contesto dei principali avvenimenti della Seconda Guerra Mondiale. Il volantino, più noto come manifestino, è un foglietto volante stampato su una o due facciate (se più di due è chiamato pieghevole), di piccole, variabili dimensioni, parzialmente e non sempre illustrato. Qui sono stati presi in considerazione solo quelli in lingua italiana e rivolti quasi esclusivamente ai civili. Sono stati riprodotti gli esemplari più significativi per quanto riguarda il contenuto e la composizione grafica; gli altri sono segnalati con il titolo o con le prime parole del testo.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 112 interamente illustrato con riproduzioni di volantini a colori e in b/n

    Stampato nel 2006 da Il Fiorino

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943 – 1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 1°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico, la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 1: Lombardia – Emilia

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 274 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2008 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943-1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 2°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico; la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 2: Piemonte – Liguria

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 293 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2008 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    R.S.I. 1943-1945 – Catalogo degli annulli RP PAGATO e RR POSTE TS usati come sostituti di affrancatura. Vol. 3°

    40.00

    Un capitolo particolare della Storia Postale della RSI, ed è l’argomento di questo lavoro, riguarda il pagamento dell’affrancatura della corrispondenza in contanti, senza quindi l’applicazione dei francobolli sulle missive. Al loro posto erano impressi dei bolli che ne attestavano l’avvenuto pagamento (RP PAGATO), oppure indicavano all’Ufficio ricevente l’importo semplice che doveva essere riscosso (REGIE POSTE TS). Il lavoro è circoscritto al territorio che alla data del 29 settembre 1943 entrò a far parte della Repubblica Sociale Italiana, estendendo la ricerca anche al periodo in cui questi territori non facevano più parte della RSI in quanto occupati dagli Alleati. Questa particolare forma d’affrancatura fu usata, sia pure sporadicamente, anche nel resto dell’Italia che non fece parte della RSI. Viene riportato l’elenco di tutti gli uffici postali in attività in quel periodo storico; la valutazione degli annulli nelle loro svariate combinazioni, tutte le circolari che hanno gestito la presente materia e molte altre notizie. Per ragioni di praticità di consultazione l’opera sarà strutturata in 3 volumi: Volume I – Emilia e Lombardia; Volume II – Piemonte e Liguria; Volume III – Veneto – altre Regioni

    Volume 3: Veneto – Trentino V.G. – Abruzzi – Lazio – Marche – Toscana – Umbria

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 251 interamente illustrate b/n e e alcune cartine a colori

    Stampato nel 2009 da Compagnia dei Librai

    Quick view
  • 0 out of 5

    Repubblica Sociale – I manifesti

    45.00

    Il manifesto occupa da sempre un posto di rilievo nel campo della propaganda. Durante la Seconda Guerra Mondiale, non essendoci ancora la televisione, questa formidabile arma psicologica non venne trascurata dalle forze belligeranti, che ne curarono con particolare attenzione l’utilizzo e relativa diffusione. La Repubblica Sociale Italiana, nel pur breve periodo di esistenza, ci ha lasciato, tra i documenti più rappresentativi dell’ideologia che l’ispirava e dello spirito animatore, un’ampia produzione di manifesti che attualmente, oltre all’indubbio valore storico, assumono importanza notevole sotto il profilo artistico e, dunque di mercato. Diversi furono gli autori di queste opere, alcune delle quali divenute classiche, riprese tante volte da antologie, libri e riviste. Il più famoso illustratore, il maestro, riconosciuto tale per il “tratto”, numero di soggetti e forza rievocativa, rimane Gino Boccasile, altresì noto per le inconfondibili, deliziose figure femminili che in un diverso settore hanno caratterizzato un’epoca. Con la riproduzione a colori di circa trecento manifesti, il volume in questione è l’opera più completa mai pubblicata sull’argomento, arricchita dalla biografia dei due maggiori disegnatori italiani: Gino Boccasile e Dante Coscia.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 208 interamente illustrato a colori

    Stampato nel 2002 da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Repubblica Sociale: I manifesti. Cd

    20.00

    Ernesto Zucconi

    Con la riproduzione a colori di circa trecento manifesti è l’opera più completa mai pubblicata sull’argomento, arricchita dalla biografia dei due maggiori disegnatori italiani: Gino Boccasile e Dante Coscia.
    Edizione in cd-rom

    Pubblicato da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Rivista Militare Illustrata 2

    20.00

    Curato da Roberto Manno e pubblicato da Carlo Morandi, questo impegnativo lavoro si ripromette di prendere in esame, in particolar modo dal punto di vista uniformologico e collezionistico, la storia militare italiana a partire dal 1871, quindi appena dopo la campagna che assicura Roma all’Italia e il 1945, termine della Seconda Guerra Mondiale. Sono quindi esaminati, il periodo coloniale, le vicende del primo novecento, il primo conflitto mondiale, la Seconda Guerra Mondiale e la Repubblica Sociale Italiana. Come già detto il lavoro ha un carattere uniformologico-collezionistico, infatti le monografie sono interamente illustrate con fotografie che mostrano uniformi, distintivi ed equipaggiamento vario. Sono altresì riportare immagini di distintivi, medaglie, mostrine, uniformi e materiale cartaceo, proveniente dalle principali collezioni italiane ed estere. Il testo è esaustivo e funge da complemento alla parte iconografica. Dal quarto volume le uscite saranno trimestrali e il volume “raggrupperà” tre fascicoli che, nelle prime tre uscite venivano editati singolarmente. Strumento indispensabili per i collezionisti di militaria italiana. Secondo volume: Aereo – Alfi

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 80 completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Stampato nel 2015 da Carlo Morandi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Rivista Militare Illustrata 3

    20.00

    Curato da Roberto Manno e pubblicato da Carlo Morandi, questo impegnativo lavoro si ripromette di prendere in esame, in particolar modo dal punto di vista uniformologico e collezionistico, la storia militare italiana a partire dal 1871, quindi appena dopo la campagna che assicura Roma all’Italia e il 1945, termine della Seconda Guerra Mondiale. Sono quindi esaminati, il periodo coloniale, le vicende del primo novecento, il primo conflitto mondiale, la Seconda Guerra Mondiale e la Repubblica Sociale Italiana. Come già detto il lavoro ha un carattere uniformologico-collezionistico, infatti le monografie sono interamente illustrate con fotografie che mostrano uniformi, distintivi ed equipaggiamento vario. Sono altresì riportare immagini di distintivi, medaglie, mostrine, uniformi e materiale cartaceo, proveniente dalle principali collezioni italiane ed estere. Il testo è esaustivo e funge da complemento alla parte iconografica. Dal quarto volume le uscite saranno trimestrali e il volume “raggrupperà” tre fascicoli che, nelle prime tre uscite venivano editati singolarmente. Strumento indispensabili per i collezionisti di militaria italiana. Terzo volume: Alfi – Anzi

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 80 completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Stampato nel 2015 da Carlo Morandi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Uniformi & Armi n. 175 – Speciale RSI

    14.00

    Numero speciale dedicato alla Repubblica Sociale Italiana

    Sommario: La storia della Xª MAS; I bersaglieri del 1° Btg. Benito Mussolini; I carabinieri del dopo armistizio; Il pilota dell’aeronautica repubblicana; Uniformi e berretti in uso durante la RSI e il regolamento del 1944; Elmetti, armi ed equipaggiamento delle formazione repubblicane; I distintivi inediti e la catalogazione dei gladi da mostrina; I manifesti e le cartoline della propaganda; Le tessere e la posta da campo.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 147 interamente illustrate a colori

    Stampato nel 2010 da Albertelli

    Quick view
X