1300 bare d’acciaio – La guerra sotto i mari 1939-1945

Germania e Asse

Visualizzazione di 1-48 di 138 risultati

  • 0 out of 5

    1300 bare d’acciaio – La guerra sotto i mari 1939-1945

    15.00

    Non è molto noto che le Marine belligeranti fra il 1939 ed il 1945 perdettero più di 1300 sommergibili, quasi sempre con l’intero equipaggio. La quota più consistente di unità subacquee non tornate alla base spetta alla Germania, con 784 U-Boote affondati, su 1162 entrati in servizio: pesante pedaggio pagato agli attacchi ai convogli degli Alleati, i quali impiegarono apparati di ricerca e mezzi di distruzione sempre più progrediti e micidiali. Seguono: Giappone (129 unità perdute); Unione Sovietica (108); Italia (98); Gran Bretagna (74); Francia (62); Stati Uniti (50). Se si aggiungono le perdite di Olanda, Grecia, Jugoslavia e Finlandia, il “tetto” degli affondamenti sale ancora, senza considerare i 221 U-Boote autoaffondatisi all’annuncio della capitolazione della Germania.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 142 con varie foto b/n

    Stampato nel 2018 da IBN

    Quick view
  • 0 out of 5

    A Collector’s Guide to the Kriegsmarine

    29.00

    In questo volume, autentica guida per collezionisti, completamente illustrati e accuratamente descritti, pezzo per pezzo, ove necessario con fotografie del retro, troviamo: distintivi e gradi dei marinai, distintivi e gradi degli ufficiali, distintivi delle specialità, onorificenze, spille, mostrine, fasce da polso e medaglie della Marina Miltare tedesca.

    Brossura, 14,5 x 21,5 cm. pag. 160 interamente illustrate con circa 274 foto a colori e 12 b/n

    Lingua inglese

    Stampato nel 2007 da Ian Allan

    Quick view
  • 0 out of 5

    Adriatic Naval War 1940 – 1945

    46.00

    Veramente degno di nota il contenuto di questo libro che tratta della Guerra in Adriatico, considerando ogni Marina che vi ebbe un ruolo, i porti, le basi navali, le operazioni, gli scontri e le navi utilizzate. Completezza e accuratezza vengono completate da un’ottima veste grafica. Tra gli argomenti trattati: Italia dal Giugno 1940 all’Aprile 1941; La marina del Regno di Jugoslavia nell’aprile 1941; Operazioni alleate e italiane; Marina Reale Jugoslava nella Guerra d’Aprile ’41; Occupazione Italiana dell’est adriatico e primi attacchi alle comunicazioni marittime italiane; Operazioni sottomarine; Conseguenze dell’Armistizio dell’8 settembre 1943 in Adriatico; Forze Navali Tedesche; Eventi dal Settembre 1943 al Gennaio 1944; Perdita della Dalmazia da parte tedesca nel 1944; Operazioni in Qarnaro e Qarnarolo;….ecc. In totale ventotto capitoli più dieci appendici per un quadro mai così chiaro e completo sulla Seconda Guerra Mondiale nel marev Adriatico.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 552 illustrato con centinaia di foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2015 da Despot Infinitus

    Quick view
  • 0 out of 5

    Affondate la Bismarck – La battaglia. La nave

    30.00

    La prima parte del libro è una precisa e scorrevole ricostruzione della storia operativa della Bismarck e della battaglia che portò al suo affondamento nell’Atlantico da parte della Royal Navy il 27 maggio 1941. Il testo è accompagnato da numerosissime foto bianco e nero di quelle vicende, da qualche profilo e illustrazione a colori. La seconda parte dell’opera è un album di foto d’epoca della corazzata al momento del suo splendore, interni e esterni, d’insieme, particolari, armamenti, vita dell’equipaggio: il tutto accompagnato da numerosi dati tecnici.

    Brossura, 29,5 x 21 cm. pag. 164 quasi completamente illustrato con foto b/n e disegni a colori

    Stampato nel 2018 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    Affondate la Graf Spee – L’Ammiraglio Maximilian Von Spee e l’avventura in Atlantico della «corazzata tascabile» che portava il suo nome

    15.00

    Agli inizi della 2a Guerra mondiale la direttiva n. 1 dell’alto comando tedesco era chiara: “La flotta tedesca avrà come obiettivo principale la distruzione della flotta mercantile britannica”. Perfettamente adatte a questa missione erano le “corazzate tascabili”. La più famosa la Graf Spee, chiamata da Goebbels la “tigre del mare”, gettò lo scompiglio fra i convogli inglesi dall’Atlantico all’Oceano indiano. infine, per non essere catturata, si autoaffondò nel mar della Plata. La sua odissea richiamò l’attenzione del mondo intero. La fine della Graf Spee (dicembre 1939) avvenne nelle stesse acque del Sud Atlantico dove si era conclusa, con la sconfitta (dicembre 1914), la crociera di guerra dell’ammiraglio di cui la nave portava il nome

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 118 con varie foto b/n

    Stampato nel 2019 da IBN

    Quick view
  • 0 out of 5

    Affondate la Tirpitz! L’Inghilterra contro la più grande e potente corazzata tedesca (1942)

    24.00

    Il 12 novembre del 1944 la corazzata Tirpitz, mastodontico gioiello della Reichsmarine, viene, alla fine, affondata. È il vittorioso esito dell’Operazione Source, condotta dagli Alleati con il preciso scopo di porre fine alla costante minaccia rappresentata dalla più grande e potente nave nemica. Peillard ricostruisce la cronaca della caccia navale durata più di due anni in modo rigoroso e avvincente, attingendo a fonti esclusive dei servizi segreti britannici, interrogando i militari coinvolti e, al tempo stesso, infondendo al racconto un tono travolgente, che fa scordare al lettore di avere tra le mani un saggio storico.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 342

    Stampato nel 2018 da Res Gestae

    Quick view
  • 0 out of 5

    Almanacco navale della Seconda guerra mondiale (1939-1945) di storia attraverso i fatti piu’ significativi

    32.00

    Il 1° settembre 1939, ottant’anni fa, l’attacco tedesco alla Polonia dava il via a quella che in breve tempo sarebbe divenuta la Seconda guerra mondiale. Da subito, l’elemento navale ebbe un ruolo fondamentale. A sparare i primi colpi della guerra, contro Danzica, era stata una vecchia corazzata tedesca veterana del precedente conflitto mondiale e, simbolicamente, la resa del Giappone sarebbe stata firmata, il 2 settembre 1945, sul ponte di una fiammante corazzata americana. Questo libro traccia lo status delle flotte allo scoppio della guerra, al momento del loro coinvolgimento e il loro sviluppo bellico. Tale ricerca si estende anche alle realtà minori, quasi sempre tenute in ombra dalla pubblicistica storico-navale: quei Davide che talvolta si batterono contro i Golia avversari, come le Marine finnica e olandese, greca e polacca, tailandese e cinese. Senza contare altri apporti, come quello brasiliano, mentre anche le Marine neutrali dovettero comunque mobilitarsi per difendere le acque territoriali e gli interessi nazionali.

    Brossura, 15,5 x 20,5 cm. pag. 752 con illustrazioni b/n

    Stampato nel 2019 da Odoya

    Quick view
  • 0 out of 5

    Alpha Bravo Charlie – La guida completa dei codici nautici

    19.95

    Alpha, Bravo, Charlie è una guida completa ai codici nautici pensata per i bambini. Per ogni lettera dell’alfabeto vengono riportate la bandiera che le è associata, la parola usata nell’Alfabeto fonetico, il codice Morse e le posizioni dell’Alfabeto semaforico. Il giovane lettore può così imparare i quattro diversi linguaggi usati dai marinai. Ogni lettera è accompagnata dal disegno e dalla breve descrizione di un particolare tipo d’imbarcazione. In fondo al libro, troverà un glossario dei termini nautici e un elenco dei siti web da consultare se vuole saperne di più. Patrocinata dall’IMO (International Maritime Organization), l’opera include 26 bandiere nautiche realizzate su carta serigrafata; l’edizione italiana è stata curata dal grande navigatore Luciano Làdavas

    Rilegato, 23 x 29 cm. pag. 120

    Stampato nel 2016 da L’Ippocampo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Anti-Submarine Warfare – An Illustrated History

    36.00

    Il sommergibile è stato senza dubbio la più potente arma navale del XX secolo. In tutte e due le guerre mondiali, le campagne sottomarine attuate dai tedeschi riuscirono quasi a stroncare le speranze di vittoria degli Alleati. D’altronde la campagna di annientamento della flotta mercantile giapponese nel pacifico, ad opera dei sottomarini americani, dimostra benissimo il rischio a cui si andò incontro nella battaglia dell’Atlantico. Che il sommergibile abbia ricoperto e, tuttora ricopra un ruolo fondamentale nella politica militare navale, è storia abbastanza nota. Questo è il primo lavoro a trattare l’argomento nel suo complesso in modo leggibile e accessibile. Viene evidenziata la continua lotta tra sottomarini e mezzi di superfice e aerei preposti al contrasto dei primi, in un rincorrersi continuo nelle innovazioni tecnologiche, che non tolgono però all’elemento umano, ancora un ruolo di primissimo piano.

    Rilegato, 21 x 27 cm. pag. 224 con circa 190 tra mappe, foto e illustrazioni a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2007 da Seaforth Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bismarck class Schlachtschiff Tirpitz Vol 1 – The Beast is Born / Bau und Ausbildung (1936 Oktober-1941 Mai)

    80.00

    Primo tomo, di una serie di nove volumi che alla fine della loro realizzazione, rappresenteranno in assoluto la più completa storia fotografica delle corazzate tedesche. Il volume in questione prende in esame la corazzata Tirpitz nel suo periodo iniziale, dall’ottobre 1936 al maggio 1941. Interamente illustrato con oltre 280 tra foto d’epoca b/n e a col., foto attuali e profili a colori e alcune dettagliatissime mappe. Imperdibile per gli appassionati.

    Cartonato 21 x 30 cm. pag. 175 completamente illustrato b/n e colori

    Testo biingue inglese/tedesco

    Stampato in proprio nel 2014

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bismarck class Schlachtschiff Tirpitz Vol 2 – Ready for combat. Erster Kriegseinsatz in der Ostsee (1941 Mai – 1942 Januar)

    80.00

    Secondo tomo, di una serie di nove volumi che alla fine della loro realizzazione, rappresenteranno in assoluto la più completa storia fotografica delle corazzate tedesche. Il volume in questione prende in esame la corazzata Tirpitz nel periodo che va dal maggio 1941 al gennaio 1942. Interamente illustrato con oltre 280 tra foto d’epoca b/n e a col., foto attuali e profili a colori e alcune dettagliatissime mappe. Imperdibile per gli appassionati.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 174 completamente illustrato a colori e b(n

    testo in lingua inglese/tedesco

    Stampato nel 2015 da RG Vermogensverwaltung

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bismarck class Schlachtschiff Tirpitz Vol 3 – First actions in Norway. 1942 January-July

    80.00

    Terzo, di una serie di nove volumi che alla fine della loro realizzazione, rappresenteranno in assoluto la più completa storia fotografica delle corazzate tedesche. Il volume in questione prende in esame la corazzata Tirpitz nel periodo della sua permanenza nei mari della Norveggia, tra il gennaio e il giugno 1942. Interamente illustrato con oltre 280 tra foto d’epoca b/n e a col., foto attuali e profili a colori e alcune dettagliatissime mappe. Imperdibile per gli appassionati.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 174 completamente illustrato con circa 400 foto e mappe a colori e b/n

    Testo in lingua inglese/tedesco

    Stampato nel 2016 da RG Vermogensverwaltung

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bismarck class Schlachtschiff Tirpitz Vol 4. Against the Allied Convoys u.a. Operation Rosselsprung (1942 Juli – 1943 Marz)

    80.00

    Quarto, di una serie di nove volumi che alla fine della loro realizzazione, rappresenteranno in assoluto la più completa storia fotografica delle corazzate tedesche. Il volume in questione prende in esame la corazzata Tirpitz nel periodo dell’operazione “Rosselsprung2 contro i convogli alleati tra il luglio 1942 e il marzo 1943. Interamente illustrato con oltre 280 tra foto d’epoca b/n e a col., foto attuali e profili a colori e alcune dettagliatissime mappe. Imperdibile per gli appassionati.

    Cartonato 21 x 30 cm. pag. 175 completamente illustrato b/n e colori

    Testo biingue inglese/tedesco

    Stampato nel 2018 da RG Vermogensverwaltung

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bismarck in color

    24.00

    Questo volume appartenente alla serie di monografie sui mezzi corazzati, mezzi navali e aerei dell’editore polacco Trojca, è dedicato in particolare alla corazzata Bismark. Il volume, concepito specificatamente per modellisti e appassionati, è composto da una serie di tavole a colori – appositamente disegnate per la visione tridimensionale per cui sono allegati gli occhiali – e da altrettante fotografie, sempre a colori, con l’ambientazione del caso. La pubblicazione è inoltre completata da due poster.

    Punto metallico 30 x 21 cm. pag. 24 interamente illustrate con tavole 3D, allegati occhiali per la visione tridimensionale

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2010 da Trojca

    Quick view
  • 0 out of 5

    Corsari in Adriatico – 8-13 settembre 1943

    14.00

    Le vicende descritte in questo libro non sono frutto di fantasia. Sono avvenute durante la Seconda guerra mondiale nei confusi giorni dell’armistizio italiano, quando due motosiluranti tedesche, con poco più di quaranta uomini a bordo, lasciarono la base navale di Taranto, dove erano ai lavori, per ritirarsi a Nord. Un trasferimento iniziato apparentemente come se fosse una fuga, ma che si trasformò subito in una lunga serie di azioni insidiose, a danno di britannici e italiani, che ricordano le imprese di corsari d’altri tempi. Al comando di un giovanissimo ufficiale, quelle due piccole unità, tra l’altro con solo una parte dei motori funzionanti, raggiunsero infine Venezia, dopo aver provocato l’affondamento di un incrociatore posamine e di un dragamine inglesi, di un cacciatorpediniere, di due dragamine, di un rimorchiatore e di una cannoniera italiani, oltre ad aver catturato, abbordandole, due navi mercantili. Nella città lagunare, infine, i loro equipaggi svolsero un ruolo determinante nella resa ai tedeschi dei locali contingenti militari italiani, rimasti isolati.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 126 + 8 pagine fuori testo con 18 foto b/n

    Stampato nel 2006 da Mursia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Dalle torrette fiere… – La Seconda Guerra Mondiale nel Mediterraneo dei sommergibili tedeschi, italiani e alleati

    20.00

    Questo libro è dedicato alle operazioni dei sommergibili italiani, britannici, tedeschi e di altre nazioni nel Mediterraneo durante la II Guerra Mondiale. Questi mezzi ottennero nel corso del conflitto, in particolar modo nei primi anni, molte vittorie ma subirono anche dolorose perdite in uomini e mezzi.

    Brossura, 14,5 x 21 cm. pag. 294 con circa 184 foto b/n

    Stampato in proprio nel 2014

    Quick view
  • 0 out of 5

    Das Boot

    44.00

    Quest’opera, dopo una prima parte generale sulla storia della navigazione, prende in esame il sottomarino tedesco U-Boot, la sua storia, i comandanti, gli armamenti, gli interni e le caratteristiche tecniche, attraverso un vero e proprio reportage fotografico, completato da schede e profili. La seconda parte del volume, dedicata al diorama, mostra nel dettaglio, attraverso una serie di fotografie e disegni, i vari modellini: il sottomarino, le costruzioni, le figure, il mobilio e i macchinari.

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 136 interamente illustrate con foto a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2005 da Andrea Press

    Quick view
  • 0 out of 5

    Destroyers of World War Two – An international encyclopedia

    49.00

    Veloci compatti e temibili, i cacciatorpediniere erano sempre nel mezzo dell’azione in ogni teatro di guerra durante la Seconda Guerra Mondiale. Hanno ricoperto una vasta gamma di funzioni: non erano solo assegnati a scortare la flotta da battaglia in azione, ma sono stati chiamati a scortare i convogli e a proteggerli dagli attacchi aerei e sottomarini. Illustrato con centinaia di fotografie e disegni, questo volume, ormai quasi introvabile, prende in esame in modo esaustivo la storia di tutti i cacciatorpediniere costruiti tra il 1939 e il 1945 dalle marine militari di tutto il mondo. Ogni classe è descritta in tre categorie: progettazione, modificche apportate e servizio operativo. L’autore, uno dei principali storico della Seconda Guerra Mondiale, offre una vasta gamma di dati su ogni nave e su ogni costruttore, le dimensioni, l’armamento, le prestazioni, il varo, e le data di entrata in servizio e la carriera operativa.

    Brossura, 24,5 x 24,5 cm. pag. 320 illustrato con circa 500 tra foto e disegni b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2002 da Cassell

    Quick view
  • 0 out of 5

    Donitz’s Crews. Germany’s U-Boat sailors in World War II

    75.00

    Con dozzine di documenti storici – particolare attenzione viene posta ai documenti personali del personale tecnico (macchinisti, ingegneri, ecc.) – e più di 400 fotografie, appartenenti a collezioni personali e pubbliche, questa importante opera traccia la storia completa dei marinai di Donitz, il “padre” degli U-Boats, giovani, risoluti, coraggiosi, stoici, ambiziosi, intelligenti, determinati, tenaci e idealisti. Le immagini ci mostrano la loro guerra sotto al mare ma anche la loro vita quotidiana, le loro famiglie, le onorificenze, i sottomarini, le parate, i momenti ludici, in preciso ordine cronologico.

    Cartonato con sovracopertina 22 x 28,5 cm. pag. 334 interamente illustrate con foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2009 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Due marine in guerra – Le forze navali francesi tra Londra e Vichy

    15.00

    Il saggio ripercorre le vicende della Marina francese dal 1939 al 1945, periodo caratterizzato dalla sconfitta della Francia, dalla sua accettazione dell’ideologia e della politica nazionalsocialista, dalla resistenza opposta dai combattenti della Francia Libera rimasti al fianco degli Alleati, fino alla difficile riunificazione nazionale. Dopo un cenno alle operazioni precedenti l’armistizio, sono esaminati i duri scontri con la Flotta inglese, le peripezie delle navi bloccate ad Alessandria d’Egitto e alle Antille e le battaglie sostenute in diverse aree dell’impero coloniale francese. Parallelamente, sono narrate le azioni svolte dalle Forze Navali Francesi Libere, che hanno dato origine a scontri fratricidi in Africa, in Siria e altrove, fino al contrastato sbarco anglosassone in Nord Africa e al drammatico autoaffondamento della Flotta a Tolone, seguito dalla riunificazione delle due Marine. Le navi francesi hanno poi ancora combattuto assieme agli Alleati in tutti i teatri di guerra fino alla fine del conflitto. È altresì tratteggiata, in questo saggio, la figura del discusso capo della Marina, l’ammiraglio Darlan.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 258

    Stampato nel 2015 da Tra le righe libri

    Quick view
  • 0 out of 5

    Erich Raeder. Il Comandante della Kriegsmarine

    25.00

    In questo libro, steso con l’aiuto indispensabile di vecchi camerati, amici e personalità diversamente interessate e con l’elaborazione riassuntiva dell’ammiraglio Erich Forste, espone i fatti, gli avvenimenti a cui ha preso parte in prima persona, l’evoluzione dei pensieri e anche gli errori oggi riconosciuti, in base alle vedute di allora, quando era marinaio e uomo politico. Non è questo un mero libro di storie o una biografia, ma un esame delle relazioni fra avvenimenti, politica e strategia militare, nonché un omaggio ai camerati della Marina di Guerra.

    Brossura 16 x 23,5 cm. pag. 350 con circa 40 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2010 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fighting Techniques of Naval Warfare – 1190 BC – Present – Strategy Weapons Commanders and Ships

    39.00

    Questa bella opera illustrata analizza le tattiche, le tecniche e gli armamenti della guerra navale dall’antichità ai giorni nostri. Il libro, che comincia con la vittoria del faraone Ramses III sulle popolazioni che si davano alla pirateria nel 1190 a.C., e giunge fino all’uso delle portaerei e a quello delle ultime armi tecnologiche computerizzate, comprende tutti gli sviluppi significativi nella guerra navale per più di 3000 anni. Il libro, completato da 20 mappe a colori, disegni e riproduzioni di opere d’arte in bianco e nero, con i suoi racconti di battaglie navali tra cui Trafalgar, Tsushima e le Midway, è sicuramente di grande interesse per gli appassionati dell’argomento.

    Cartonato con sovracopertina 20 x 25 cm. pag. 256 interamente illustrate con foto e disegni b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2009 da Amber

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette de Uniformes n. 5 – Les Sous Mariniers Allemands 1935/45

    18.00

    Questa monografia, facente parte di una serie stampata dall’editore francese Régi-Arm dedicata all’uniformologia e alla storia militare, si occupa dei sottomarini tedeschi dal 1935 al 1945. I vari capitoli, dedicati alla storia, ai capitani, alla vita a bordo, alle uniformi e agli equipaggiamenti, sono completamente illustrati da emozionanati fotografie d’epoca accompagnate da disegni, singole fotografie e ambientazioni attuali, con i particolari delle uniformi, le mostrine, i gradi e le insegne. Ai singoli mezzi sono dedicate schede tecniche, insegne e disegni dei profili. Per l’accuratezza delle ricerche storiche e iconografiche il volume risulta interessante per storici e collezionisti.

    Brossura, pag. 80 interamente illustrate con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1995 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    German Naval Camouflage Vol. 1 1939-41

    55.00

    Primo volume di una serie che una volta cmpletata sarà il più completo e autorevole lavoro mai pubblicato dedicato allo schema dei colori utilizzati per il camuffamento dalla Kriegsmarine durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo volume, edicato in particolare al periodo 1939-1941 comprende: più di 100 tavole, ciascuna delle quali presenta a colori le mimetizzazioni e gli schemi di colore di ogni singola nave, dalle corazzate agli incrociatori. Ogni soggetto viene mostrato nel dettaglio, ove possibile con babordo, tribordo e coperta ed eventualmente anche un interno. Il libro traccia anche lo sviluppo dei marchi di riconoscimento dalle origini nella Prima Guerra Mondiale e le insegne dei periodi di pace. Una introduzione generale spiega la natura e lo scopo della mimetizzazione navale, offre consigli ai modellisti di navali su come ottenere i migliori effetti pittorici, e conclude con una appendice sui colori e le insegne degli aerei imbarcati.

    Rilegato, 25,5 x 20 cm. pag. 192 con circa 300 profili a colori di navi e 80 foto d’epoca b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2012 da Seaforth Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    German Naval Camouflage Vol 2: 1942-1945

    55.00

    Secondo volume di una serie che una volta cmpletata sarà il più completo e autorevole lavoro mai pubblicato dedicato allo schema dei colori utilizzati per il camuffamento dalla Kriegsmarine durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo volume, edicato in particolare al periodo 1942-1945 comprende: più di 100 tavole, ciascuna delle quali presenta a colori le mimetizzazioni e gli schemi di colore di ogni singola nave, dalle corazzate agli incrociatori. Ogni soggetto viene mostrato nel dettaglio, ove possibile con babordo, tribordo e coperta ed eventualmente anche un interno. Il libro traccia anche lo sviluppo dei marchi di riconoscimento dalle origini nella Prima Guerra Mondiale e le insegne dei periodi di pace. Una introduzione generale spiega la natura e lo scopo della mimetizzazione navale, offre consigli ai modellisti di navali su come ottenere i migliori effetti pittorici, e conclude con una appendice sui colori e le insegne degli aerei imbarcati.

    Rilegato, 25,5 x 20 cm. pag. 168 con circa 300 profili a colori di navi e 65 foto d’epoca b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2014 da Seaforth Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    German naval guns 1939-1945

    49.00

    Questa autentica completa enciclopedia raccoglie tutti i pezzi di artiglieria tedeschi montati su navi e altri materiali galleggianti nel corso della Seconda Guerra Mondiale, dall’enorme cannone da 15-pollici montato solo sulla “Bismarck” e sulla “Tirpitz” fino ai fucili da 20 mm usati da quasi tutti i battelli. Ogni tipo e variante di queste armi viene descritto individualmente, compresi i loro attacchi e le munizioni, con estese tabelle di dati e precise e dettagliate illustrazioni. Le più di 1000 illustrazioni mostrano ogni arma nel dettaglio, con accurate tavole, disegni e riproduzioni specificatamente indicate per i modellisti.

    Cartonato con sovracopertina 21,5 x 30 cm. pag. 400 interamente illustrate con foto b/n e disegni a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2011 da Seaforth Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    German naval vessels of World War Two

    39.00

    Più di 1.200 illustrazioni in questo volume, raffigurano le navi da guerra della marina tedesca durante la Seconda Guerra Mondiale, ristampa di un manuale molto raro compilato dall’intelligence della marina americana anche attraverso le foto della ricognizione aerea. Vengono analizzate tutte le classi di naviglio della Kriegsmarine: corazzate, incrociatori corazzati, incrociatori pesanti e leggeri, cacciatorpediniere, torpediniere, motolsilurani, dragamine, sommerigibili e navi da trasporto. Viene anche preso in considerazioe il naviglio catturato dalla Germania ad altri paesi. Immagini, disegni, sagome, profili con l’aerografo e le fotografie dei modelli (alcuni con i dettagli salienti evidenziati), insieme con i piani dettagliati e i profili delle 25 principali classi di navi da guerra tedesche, ne fanno un eccezionale, interessante e utile libro di riferimento.

    Rilegato, 26,5 x 19,5 cm. pag. 160 interamente illustrato con foto b/n e disegni

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 1993 da Greenhill Books

    Quick view
  • 0 out of 5

    German S-Boats – Shipcraft series 6

    27.00

    La serie ‘Ship Craft’ fornisce informazioni dettagliate sulla creazione e la modifica di modelli in scatole di montaggio relativi a famose classi di navi da guerra. Riccamente illustrato, ogni prodotto fornisce al modellista, attraverso una breve storia della classe oggetto, tutta una serie di informazioni, mettendo in evidenza eventuali differenze tra navi della stessa classe. Le informazioni includono colorazioni e camouflage, profili, foto a colori e disegni in scala. Il volume termina con una biografia relativa ai titoli che sono stati pubblicati sulle motosiluranti tipo E-Boot.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 64 illustrato con oltre 100 foto di modelli e navi in azione b/n e a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2006 da Seaforth Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Ace Adalbert Schnee – The Patrols of U-201 in World War II

    39.00

    Pochi comandanti simboleggiano l’evoluzione dele tattiche degli U-Boat tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale come Adalbert “Adi” Schnee. A partire dal 1940, Schnee, comandò successivamente tre U-Boot: l’U-6, l’U-60 e l’U-121- con cui registrò i suoi primi successi in Atlantico. Dall’inizio del 1941, fu nominato comandante dell’U-201, il primo del tipo VIIC assegnato alla I Flottiglia. Durante sette pattuglie con questo U-Boat, che lo avrebbe portato a navigare sulle coste delle Americhe e dell’Africa, ricevette la Croce di cavaliere con foglie di quercia. Con 15 navi affondate nel convogli in mezzo all’Atlantico, diventò uno specialista in questo tipo di attacco. Comandante dell’U-2511 nel maggio 1945, fu il solo comandante a svolgere missioni di combattimento reale con gli U-Boat tipo XXI. Con l’aiuto dei giornali di bordo e la recente scoperta di una notevole collezione di immagini di un corrispondente di guerra, questo libro esamina l’incredibile carriera di combattimento di Schnee.

    Rilegato, 23 x 30 cm. pag. 96 con numerose foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2015 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Ace Carl Emmermann – The Patrols of U-172 in World War II

    39.00

    Sebbene fosse entrato in combattimento solo alla fine di maggio del 1942, Carl Emmermann riuscì nell’impresa di affondare ventisei navi alleate in sole quattro pattuglie di combattimento, mentre comandava l’U-172, diventando il tredicesimo comandante di U-Boat nella classifica degli affondamenti. L’U-172, un U-Boat di tipo IXC, operò in tutto l’Atlantico, durante le sue quattro pattuglie sotto il comando di Emmermann. La terza pattuglia dell’U-172 lungo le coste del Sud-Africa, la più lunga con ben 131 giorni trascorsi in mare, aggiunse otto navi alla sua lista di successi; furono anche i primi affondamenti attuati in quest’aerea del sud-atlantico dagli U-Boat tedeschi. Alla sua sesta missione di caccia, comandato da un altro ufficiale, l’U-172 sarebbe affondato nel dicembre 1943. Nel 1944, con l’ottenimento della Croce di cavaliere con foglie di quercia, Emmermann ricevette l’ordine a St. Nazaire, in Francia, di comandare la sesta flottiglia di U-boat della Kriegsmarine. Più tardi in Germania, divenne il nuovo sub-specialista per l’U-boat Type XXIII, e negli ultimi mesi della guerra comandò un battaglione di marinai in difesa di Amburgo. Questa biografia descrive tutte le pattuglie dell’U-Boat 172, portate a termine durante la Seconda Guerra Mondiale. il volume contiene oltre 230 immagini e mappe.

    Rilegato, 23 x 30,5 cm. pag. 80 con circa 230 foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2018 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Ace Heinrich Lehmann-Willenbrock – The Patrols of U-96 in World War II

    39.00

    Con il successo internazionale del film U-boot, l’U-96 è diventato senza dubbio il più famoso di tutti i sottomarini tedeschi. Questo libro presenta la vera storia dell’U-96 e del suo leggendario comandante Heinrich Lehmann-Willenbrock. Impiegato continuamente in combattimento, dal settembre 1940 al marzo 1945, partendo dalle basi di Kiel, in Germania, così come da Lorient e St. Nazaire, sulla costa occidentale della Francia, operò continui ed intensi combattimenti contro le navi alleate. Durante undici pattuglie di combattimento nell’Atlantico settentrionale sotto il comando di Lehmann-Willenbrock, l’U-96 affondò ventiquattro navi alleate, ottenendo infine per il suo comandante la Croce di cavaliere con foglie di quercia. Una di queste pattuglie è stata documentata dal corrispondente di guerra Lothar-Günther Buchheim, il materiale realizzato fu utilizzato in seguito proprio per la realizzazione del film U-Boot. Questa biografia di Heinrich Lehmann-Willenbrock e la storia dell’U-96 son state realizzate, sia utilizzando la documentazione degli archivi tedeschi, sia le memorie di alcuniu membri dell’equipaggio.

    Rilegato, 23 x 30 cm. pag. 80 illustrato con circa 230 foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2017 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Ace Peter Cremer – The Patrols of U-333 in World War II

    39.00

    Questa è l’incredibile storia del leggendario comandante di U-boat, destinatario della Croce di cavaliere, Peter Cremer, asso dei sommergibili tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Cremer venne nominato comandante dell’U-333, un tipo VIIC con un equipaggio ben affiatato. Durante la sua prima pattuglia nel Nord Atlantico l’U-333 affondò tre navi; Purtroppo, la sua terza vittima era in realtà una nave da corsa tedesca. Cremer, per questo fatto, venne assolto davanti a una corte marziale. Durante il suo secondo pattugliamento, l’U-333 è venne speronato da una nave alleata prima di raggiungere le coste americane. Le sue azioni successive furono altrettanto incredibili. Nel mese di aprile 1945, a Cremer venne ordinato di assumere il comando di una unità di panzer: il Marine-Panzer-Vernichtungsbataillon, che è stato accreditato della distruzione ventiquattro carri armati!! Cremer finì la guerra come capo del battaglione di sicurezza dell’Ammiraglio Donitzs. Il volume è corredato da oltre 200 immagini e mappe.

    Rilegato, 23,5 x 30,5 cm. pag. 80 illustrato con circa 215 foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2016 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Ace Rolf Mützelburg – The Patrols of U-203 in World War II

    39.00

    L’ufficiale di marina tedesco Rolf Mützelburg, fu una delle figure di spicco degli U-Boat tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo aver ottenuto, nelle sue iniziali quattro missioni, i primi successi contro i convogli del Nord Atlantico, riuscì ad individuare le sue nuove vittime direttamente lungo le coste del Canada. Mützelburg ricevette le più alte decorazioni del periodo ed è diventato uno dei principali assi di U-Boat. Inoltre, ha condiviso con Adalbert Schnee, Teddy Suhren, e Erich Topp, il raro privilegio di essere affettuosamente soprannominato dall’ammiraglio Dönitz come “The Four Aces.” La scoperta di un album di foto di un membro dell’equipaggio dell’U-203, integrato da immagini provenienti dagli archivi a Cuxhaven, ci permette di illustrare la storia sorprendente di questo personaggio con 240 fotografie e documenti. le undici missioni di combattimento dell’U-203 sono descritte con precisione grazie a numerose mappe e schizzi e la traduzione completa del suo giornale di bordo.

    Rilegato, 23 x 30 cm. pag. 96 con circa 240 foto b/n e colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2015 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat Type VII

    15.00

    Questa monografia che è molto simile, anche nel formato, alla collana Squadron “In Action”, fornisce una breve storia degli U-Boats tipo VII della Kriegsmarine e delle sue varianti. Le illustrazioni e le foto sono tutte in bianco e nero, ma riescono a dare una chiara idea di come queste macchine fossero efficienti e mortali.

    Brossura, 28 x 21 cm. pag. 48 illustrato con 75 foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 1992 da Schiffer Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    German U-Boat type XXi

    15.00

    Il sottomarino tedesco U-boat Tipo XXI al momento del suo sviluppo, verso la fine della Seconda Guerra Mondiale, era una macchina rivoluzionaria. Il libro ripercorre la storia, l’evoluzione e il breve utilizzo di questo insidioso mezzo sottomarino, attraverso fotografie e disegni in b/n. Due brevi considerazioni: se il mezzo si fosse reso disponibile solo un anno prima, avrebbe causato agli Aleati problemi tali da allungare la conclusione della guerra, e poi, come è possibile che i mezzi realizzati abbiano avuto un ruolo limitatissimo in quegli ultimi mesi di guerra?

    Brossura, cm. 21,5 x 28 cm. pag. illustrato con circa 62 foto b/n e alcuni disegni

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel da Shiffer Publications

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli assi degli U-Boote

    20.00

    Uno studio sui principali comandanti di U-Boote tedeschi che, nel secondo conflitto mondiale, affondarono tra le 50.000 e le 100.000 tonnellate di naviglio nemico. Per ciascuno dei 95 comandanti è riportata una scheda con foto in bianco e nero e una sintetica ma esaustiva biografia. Alcuni capitoli sono dedicati alla battaglia dell’Atlantico e al Coastal Command della RAF, l’avversario più pericoloso dei battelli tedeschi. Infine, un interessante studio sulle varie classi degli U-Boote e gli stemmi a colori di quasi tutte le flottiglie.

    Brossura 15 x 21 cm. pag. 174 con 115 foto b/n e numerosi stemmi a colori

    Stampato nel 2008

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gli U-Boot nella battaglia dell’ Atlantico: 1939-1945

    32.00

    Quest’opera, scritta da un ufficiale sommergibilista tedesco che, oltre alla conoscenza personale e professionale dell’argomento, si è avvalso del materiale contenuto negli Archivi storici della marina tedesca, è un resoconto completo, preciso e documentato sulla storia dei sommergibili tedeschi nella Seconda Guerra Mondiale dalla costruzione della prima unità subacquea della Nuova marina tedesca nel 1935 fino alla fine gloriosa dell’arma sottomarina tedesca nel 1945, passando attraverso i mille episodi di una guerra durissima combattuta in tutti i mari ed oceani del mondo. Particolarmente interessanti la coraggiosa franchezza nel non nascondere gli errori compiuti in campo tecnico e tattico e i precisi riferimenti alle incomprensioni fra il Comando dei sommergibili e il Comando della Marina che provocarono conseguenze fatali.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 690 con molte foto b/n

    Stampato nel 2011 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    Grossadmiral Karl Doenitz

    29.00

    Quest’opera, facente parte di una serie di monografie storiche per immagini, è dedicata al più che famoso ammiraglio della Marina da guerra del Terzo Reich: Karl Donitz. Il volume, completamente illustrato sia a colori che in bianco e nero, autentica biografia di questo valoroso comandante, presenta, anche attraverso fotografie di altissima qualità, la sua vita e la sua ascesa, indissolubilmete legate al destino della Kriegsmarine, con i suoi marinai e i suoi ufficiali.

    Rilegato, pag. 160 delle quali 38 di testo con alcune foto b/n, le restanti interamente illustrate con foto a colori

    Testo in lingua tedesca

    Stampato nel 2006 da Pour Le Merité

    Quick view
  • 0 out of 5

    Guerra nell’adriatico e isole ioniche – La guerra aeronavale nell’Adriatico e lungo le isole ioniche (1940-1945)

    35.00

    Il lavoro ricostruisce le operazioni aeronavali condotte dal 1940 al 1945 dai vari belligeranti fra il Mar Adriatico e il Golfo di Corinto. Nella narrazione sono trattati tutti gli eventi che interessarono il Golfo di Taranto, le Isole Ionie e lo strategico porto di Patrasso, sulla costa nordoccidentale del Peloponneso, e quelli più significativi avvenuti nelle immediate vicinanze. Inoltre si fornisce una breve descrizione delle principali azioni terrestri nello scacchiere e dei rastrellamenti antipartigiani eseguiti in Albania, Grecia e Jugoslavia… Il volume contiene oltre cento illustrazioni, spesso inedite, provenienti dalla mia collezione e da molti archivi internazionali.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 288 con circa 64 pagine con foto e cartine fuori testo

    Stampato nel 2018 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler’s Gateway to the Atlantic – German Naval Bases in France1940-1945

    21.45

    Utilizzando nuovo materiale documentario, reperito negli archivi tedeschi e francesi, l’Autore esamina il ruolo che ebbero i porti atlantici francesi per la Kriegsmarine durante la Seconda Guerra Mondiale. Quando la Wehrmacht invase la Francia nel maggio e giugno del 1940, la marina tedesca realizzo “l’ambizione” di avere delle basi operative direttamente sulle coste dell’Atlantico: a Brest, Lorient, St Nazaire, La Pallice e Bordeaux vennero create delle imponenti strutture, anche fortificate, per ospitare le grandi navi di superficie tedesche, gli incrociatori ausiliari e i temibili U-Boot. Fino ad ora, sono state esaminate attentamente solo le basi fortificate degli U-Boot, tralasciando il resto. Il libro descrive in che misura i francesi , sia a livello locale che a livello del governo di Vichy, hanno collaborato con le autorità tedesche nella Francia occupata per convertire i porti esistenti in basi operative per la marina germanica e, spiega come i 45.000 lavoratori dell’Organizzazione Todt costruirono i bunker monumentali e altre strutture fortificate.

    Rilegato, 16 x 24 cm. pag. 234 illustrato con circa 143 foto b/n e varie cartine

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2014 da Seaforth

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler’s U-Boat bases

    35.00

    I massicci bunker che ospitavano la flotta sottomarina tedesca nella Seconda Guerra Mondiale, hanno resistito ai massicci bombardamenti alleati che si, hanno raso al suolo le città circostanti, ma hanno lasciato quasi intatte queste “fortezze”. Nel dopoguerra gli Alleati hanno distrutto alcune di queste fortificazioni ma, le più massicce sono rimaste al loro posto, totem della tecnologia militare germanica. Questo di Showell è il primo studio in inglese sui bunker per sottomarini tedeschi, e ha utilizzato materiale d’archivio proveniente da Germania e Inghilterra. Il particolare il testo prende in esame il ricovero per sottomarini di Bordeaux, elencandone la storia, e le flottiglie assegnate. Alcune decine di foto in b/n completano questo eccellente testo.

    Rilegato, 17,5 x 25 cm. pag. 198 illustrato con foto b/n e cartine

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2002 da Sutton Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    HK 16 Atlantis

    35.00

    Wolfgang Frank, Viceammiraglio Bernhard Rogge

    Le gesta della celebre nave corsara narrate dal suo comandante. Questo libro, per la cui stesura è mancata purtroppo la fonte documentarie diretta: il diario di guerra originale, tuttora in mano inglese, vuole mostrare il quadro del comportamento e della resistenza dei marinai tedeschi. Narra la loro vita di bordo, dura e piena di rinunce, trascorsa sugli oceani durante la seconda guerra mondiale e dimostra come continuarono il proprio dovere anche con una enorme inferiorità di mezzi e mostrarono umanità di fronte al nemico vinto e una grande condotta cavalleresca. Il libro adotta un linguaggio aperto e comporta una critica schietta verso le decisioni prese in alto loco, consapevolmente, per dimostrarla vera situazione interiore di un comandante di incrociatore, unico responsabile di una nave lontana dalla base.

    Brossura 14 x 21 cm. con 12 illustrazioni b/n, allegato dvd

    Stampato nel 2010 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    I corsari del Terzo Reich e i segreti di Husky. Sicilia (1940-1943)

    19.00

    Il libro racconta la storia della terza flottiglia motosiluranti germanica e delle sue operazioni nel Mediterraneo dopo l’arrivo in Sicilia per cooperare alla neutralizzazione dell’isola di Malta, minando le sue acque ed attaccando con i siluri i convogli di rifornimenti della Royal Navy. Intrinsecamente legata a questa leggendaria unità della Kriegsmarine è stata la base navale di Porto Empedocle, situata nella parte centromeridionale della Sicilia. Una cittadina che pagò un prezzo assai salato per il proprio ruolo bellico nella guerra del Mediterraneo, subendo sanguinosi bombardamenti aerei dell’aviazione angloamericana. Proprio questa base con lo sbarco alleato in Sicilia del luglio 1943 avrebbe conosciuto, prima dell’arrivo delle truppe alleate, uno dei maggiori sabotaggi delle proprie difese, insieme a quello ben più famoso e concomitante di Augusta. Fonti provenienti dall’Ufficio Storico della Marina, da quello dell’Esercito e documenti segreti degli archivi militari americani, con l’aggiunta di importanti testimonianze, hanno per la prima volta fatto luce su questo accadimento storico che contribuì alla decisione tedesca di invadere la Penisola Italiana.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 266 + 16 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2017 da Goriziana

    Quick view
  • 0 out of 5

    I lupi e l’ammiraglio – Trionfo e tragedia dei sommergibili tedeschi

    24.00

    “I lupi e l’ammiraglio” è scritto da un ufficiale sommergibilista tedesco che, oltre alla conoscenza personale e professionale dell’argomento, si è avvalso anche del materiale degli archivi storici della Marina tedesca. È un resoconto completo, preciso e ben documentato sulla storia dei sommergibili tedeschi nella Seconda guerra mondiale. Dalla costruzione della prima unità subacquea nel 1935 si arriva, attraverso i mille episodi di una guerra durissima combattuta in tutti i mari e gli oceani del mondo, alla fine gloriosa dell’armata sottomarina tedesca nel 1945. È anche la storia di un uomo di carattere che, fra mille incomprensioni, ha diretto e guidato la Marina tedesca nell’addestramento e nell’impiego bellico: l’ammiraglio Karl Dönitz. Il racconto dell’epopea dei sommergibili tedeschi che non trascura di analizzare gli errori commessi, i dubbi di tradimento che pervasero l’alto comando per le numerose perdite, le incomprensioni tra il Comando sommergibili e il Comando della Marina, gli attriti fatali tra l’Aeronautica e la Marina e l’attenta ricostruzione di una pagina epica e fondamentale della storia navale. Le vittorie, gli errori, le sconfitte, le azioni eroiche a migliaia di metri sotto il livello del mare, a bordo dei più insidiosi ed efficaci strumenti di guerra: i sommergibili.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 617 con un inserto di 16 pagine con foto b/n

    Stampato nel 2015 da Odoya

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il colpo di mano contro l’ Altmark

    10.50

    Quando la Gran Bretagna dichiarò la guerra alla Germania, la petroliera tedesca Altmark si trovava in pieno Atlantico. Il capitano Heinrich Dau ricevette l’incarico di porre la nave – passata al servizio del Reich – a disposizione dell’incrociatore corazzato Graf Spee. Per tutta la durata dell’attività svolta dal Graf Spee nella sua guerra da corsa, l’Altmark ha quindi funzionato da nave ausiliaria dell’incrociatore…

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 64 + 8 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2016 da effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il convoglio non deve passare – La Battaglia Aeronavale di Mezzagosto 1942 contro “Podestal

    24.00

    L’isola di Malta, fondamentale base navale inglese nel Mediterraneo, ebbe un’importanza decisiva durante la campagna in Africa settentrionale e in generale per le sorti del conflitto. Importante ricostruzione dell’operazione Pedestal: la spedizione del convoglio inglese inviato nell’agosto ’42 a salvare la base, e il durissimo scontro con i sommergibili e i Mas italiani appoggiati dall’aviazione. Documentata ricerca basata su fonti alleate e dell’Asse.

    Brossura, 17 x 24 cm. 340 pag. illustrazioni in b/n

    Stampato nel 2012 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il grande esodo attraverso il Baltico – Unternehmen Hannibal: la più grande operazione di salvatggio via mare di tutti i tempi

    28.00

    Il 23 gennaio il Comandante in Capo della Kriegsmarine, Grofladmiral Karl Dònitz, diede avvio all’Operazione Hannibal al cui comando mise l’Ammiraglio Oskar Kummetz che ricopriva l’incarico di responsabile del Marineoberkommando Ostsee, e il Contrammiraglio Conrad Engelhardt, comandante dei trasporti navali della Wehrmacht. Il loro compito, semplice nella formulazione, complicatissimo nell’esecuzione, prevedeva l’evacuazione del maggior numero possibile di militari e di civili dalle zone accerchiate dai sovietici. A questo scopo furono riunite tutte le navi disponibili, sia da guerra che civili, dalla corazzata alla motozattera, dal transatlantico al peschereccio, nel complesso alcune centinaia di natanti. Pillau, Gotenhafen ed Hela furono prescelti come porti di imbarco… Nel suo insieme la Llnternehmen Hannibal si dimostrò efficace e fu, a dispetto delle condizioni in cui si svolse, la più grande operazione di salvataggio via mare di tutti i tempi. Dalla fine di gennaio ai primi di maggio, in tre mesi e mezzo, la marina tedesca evacuò circa 550.000 militari e oltre 2.000.000 di civili.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 192 completamente illustrato con foto b/n In allegato DVD

    Stampato nel 2016 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il toro di Scapa Flow

    30.00

    “Che cosa è il successo? Lo si può chiamare fortuna o grazia. Ma l’origine da cui esso scaturisce tra gli uomini è una sola: il cuore del combattente che sappia dimenticare se stesso e fortemente volere quelle cose al servizio delle quali egli si è dedicato”.”Mi rallegro che questo libro sia stato scritto. Nel suo realismo e nella sua profonda sincerità esso si presta particolarmente per illustrare al lettore la personalità di un uomo indimenticabile come Prien” – Karl Donitz. Ristampa di un classico testo dedicato all’arma sottomarina tedesca della Seconda Guerra Mondiale e al suo famoso comandante.

    Brossura 14 x 21 cm. pag. 258 + 10 foto b/n

    Allegato al volume un dvd con materiale d’epoca su Gunther Prien, l’U47 e l’arma sommergibilistica tdesca nella II Guerra Mondiale

    Stampato nel 2009 da Effepi

    Quick view
X