1915-1918 La guerra italo-Austriaca – The Great war in color Italian and Austrian front

Offerte Speciali

Visualizzazione di 1-48 di 368 risultati

  • 0 out of 5

    1915-1918 La guerra italo-Austriaca – The Great war in color Italian and Austrian front

    17.40

    Luca Stefano Cristini            Prezzo di listino  29.00 (sconto 40%)

    Quando si guardano le vecchie foto in bianco e nero, il passato sembra molto lontano. Questo è particolarmente evidente soprattutto con le fotografie della Prima Guerra Mondiale. Soldiershop, nel centenario della Grande Guerra offre una biblioteca unica e innovativa con questa serie di foto colorate della Prima Guerra Mondiale. Le immagini non trattano solo le importanti battaglie della guerra, ma anche la vita sul fronte domestico, le industrie, gli ospedali, i progressi della tecnica…

    Brossura, 20 x 25,3 cm. pag. 96 completamente illustrato con circa 90 tavole a colori

    Testo italiano/inglese

    Stampato nel 2017 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    1943 i giorni più cupi – Dal 25 luglio all’8 settembre

    9.75

    Il 25 luglio 1943, definito la Lunga notte del fascismo, la Notte dei complotti e la Congiura dei collari dell’Annunziata, segna la caduta del Regime fascista ed è narrato in questo volume ora per ora, nei suoi più reconditi segreti, che spesso rasentano la farsa. Mussolini sa in anticipo cosa gli accadrà, ma non reagisce. E nessuno prenderà le sue difese. L’8 settembre 1943 si rivela invece, con l’Armistizio, una tragedia di proporzioni inaudite. E’ la saga delle furberie, dell’ingenuità, dell’incoscienza, dell’improntitudine, del cinismo e del calcolo personale. Ricostruito con particolari inediti, esso rivela un dramma vissuto nell’illusione del “Tutti a casa” da un Paese ignaro del proprio destino e vigliaccamente abbandonato a se stesso. Questo volume narra la cronaca amara di alcuni dei giorni più bui vissuti dall’Italia, in una sorta di commedia degli inganni, nella quale la prima vittima è stata la dignità di un Paese.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 127 con circa 54 foto b/n

    Stampato nel 2013 da Mattioli 1885

    Quick view
  • 0 out of 5

    39-45 Magazine

    4.00

    Storica testata in lingua francese delle edizioni Heimdal, dedicata alla storia militare della Seconda Guerra Mondiale. Ogni rivista è costituita da 60/80 pagine con diversi articoli in cui risalta l’ottimo apparato fotografico. Queste ultime, spesso e volentieri, sono di qualità superba. Uno degli articoli è sempre dedicato alle opere fortificate

    Brossura, 19,5 x 28,5 cm. completamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato da Heimdal

    Disponiamo delle seguenti mon ografie:

    – N° 80
    – N° 88
    – N° 138 del dicembre 1997
    – N° 139 del gennaio 1998
    – N° 141 del marzo 1998
    – N° 142 dell’ aprile 1998
    – N° 163 del gennaio 200
    – N° 187 del febbraio 2002
    – N° 194 dell’ ottobre 2002

    Quick view
  • 0 out of 5

    A l’Ecole des Soldats de Montagne

    23.40

    Frederic Marie              Prezzo di listino  39.00 (sconto 40%)

    Il libro, introduce il lettore nella casa madre delle truppe da montagna francesi. Prima di operare assieme alle unità della 27a Brigata di fanteria di montagna e ad alcune formazioni delle unità speciali, i quadri delle truppe di montagna vengono addestrati alla scuola militare di alta montagna, una delle istituzioni più prestigiose dell’esercito trasanlpino. In questo libro illustrato, realizzato con la preziosa collaborazione della stessa scuola, Fred Marie, fotografo e giornalista freelance, delinea la storia della scuola e disegna un ritratto contemporaneo. Viene evidenziata la storia del le truppe da montagna nel XXI secolo di fronte alle sfide che si prospettano nel prossimo futuro..

    Brossura, 23 29,8 cm. pag. 208 completamente illustrato con circa 500 foto a colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2017 da Regi Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Accusa all uomo

    19.60

    Savitri Devi                Prezzo di listino  28.00 (sconto 30%)

    «In questo libro, scritto nel 1945-46, trovano espressione le idee che ho avuto per tutta la vita riguardanti gli animali in particolare e la natura vivente in generale, nonché la mia protesta contro il loro spietato sfruttamento da parte dell’uomo. È stato ispirato dagli eventi e dall’atmosfera generale degli atroci mesi durante i quali fu scritto, ovvero nei mesi immediatamente successivi alla Seconda guerra mondiale; un tempo durante il quale, anche se si fosse deliberatamente rifiutato – come io feci – di aprire qualunque giornale o rivista, o di sentire qualsiasi propaganda alla radio, non si sarebbe potuto che ascoltare, ovunque si andasse, che racconti, presentati più o meno astutamente, di “crimini contro l’umanità”»

    Quick view
  • 0 out of 5

    Adriano Visconti – Eroe e martire. Il più vittorioso asso della caccia italiana

    19.60

    Gianni Bianchi             Prezzo di listino  28.00 (sconto 30%)

    L’opera vuole rendere onore ancora una volta al mai abbastanza celebrato Asso dell’Aviazione Adriano Visconti, che pagò sino al sacrificio estremo la fedeltà ai suoi ideali. Pluridecorato e con quasi una trentina di vittorie in combattimento aereo, Visconti fu capace di suscitare affetto e ammirazione, come uomo e ufficiale, in chiunque lo conobbe e con lui collaborò. Ammirazione e interesse che crescono ancora in chi viene a conoscenza della sua personalità, del suo coraggio e della sua umanità; basti pensare alla sua fotografia esposta al National Air and Space Museum di Whashington, o, anche, alla sua presenza come personaggio in un film d’animazione del regista, premio Oscar, Miyazaki. Una settantina di fotografie e illustrazioni in b/n, una cinquantina di immagini e foto a colori, una dozzina di profili d’aerei a colori, organici e elenchi di combattimenti sostenuti. Il ricordo e le testimonianze sulla vita di un grande Italiano. Grande per tutti.

    Brossura, 21,5 x 30 cm. pag. 193 illustrato con numerose foto a colori e b/n

    Stampato nel 2015 da Sarasota

    Condizioni del libro: usato, ha preso un leggero colpo nell’angolo in basso a destra della copertina

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aeronautica Nazionale Repubblicana 1943-1945. The Aviation of the Italian Social Republic

    13.50

    Proseguendo con lo studio delle forze aeree poco conosciute che hanno combattuto nei cieli europei durante la Seconda Guerra Mondiale, in questo libro si prende in considerazione l’aviazione italiana che dopo l’armistizio del 1943, proseguì la lotta sotto il comando di Benito Mussolini, a fianco dell’alleato tedesco: l’Aeronautica Nazionale Repubblicana (ANR). A quel tempo, due diverse forze aeree italiane combattevano nel teatro delle operazioni del Mediterraneo (una alleata dei tedeschi, l’altra degli Alleati), sebbene non si fossero mai scontrate direttamente. Fortunatamente, diverse opere di autori italiani (e non italiani) hanno salvato l’ANR dall’oblio. Le opere scritte da D’Amico, Valentini, Di Terlizzi, Garello, Arena, Neulen, Beale, Gentili, ecc. Hanno fornito una grande quantità di informazioni sull’argomento. Questo libro mira a fornire una storia completa dell’ANR dalla sua costituzione alla fine della Seconda Guerra Mondiale, concentrandosi non solo sulla sua forza aerea, ma anche sulle forze di terra appartenenti all’aeronautica.

    Brossuar, 17 x 24 cm. pag. 140 illustrato con circa 80 foto b/n e 11 profili a colori

    Stampato nel 2018 da Kagero

    Quick view
  • 0 out of 5

    Africa bianca – Dalle origini all’indipendenza 1852 – 1910

    7.80

    Raggiunto il Capo di Buona Speranza nel febbraio 1487, tre navi portoghesi gettarono l’ancora nella Baia della Tavola, dove oggi sorge Città del Capo. L’avvenimento segnò una svolta nella storia mondiale; aggirata la soverchiante potenza dell’Islam nell’Africa Settentrionale e nel Medio Oriente, l’Europa era in grado di realizzare una sua antica aspirazione, quella di stabilire una via commerciale diretta verso i mercati asiatici. Quasi contemporaneamente, nel 1492, Cristoforo Colombo rivelava l’esistenza a occidente di un nuovo mondo verso. Le varie fasi attraverso cui passò la conquista europea dei mercati asiatici portarono nel 1652 alla nascita, in quel punto estremo del continente africano, di un piccolo insediamento europeo, in origine prevalentemente olandese, con funzioni di scalo intermedio per le navi in transito per l’India. Le rivalità religiose e i conflitti tra le potenze in Europa, il passaggio della supremazia dall’Olanda alla Gran Bretagna, affermatasi come potenza egemone nell’Africa Meridionale e il consistente afflusso di immigranti in seguito alla scoperta dei diamanti e dell’oro, ebbero come effetto la nascita del popolo afrikaner, risultato dalla fusione di coloni olandesi, tedeschi, francesi e anglosassoni, il quale, per la sua originalità culturale e il tenace attaccamento alle proprie tradizioni e all’indipendenza, può essere considerato l’unica popolazione bianca del continente africano.

    Brossura, 14,5 x 20 cm. pag. 352

    Stampato nel 2015 da Greco & Greco

    Quick view
  • 0 out of 5

    Africa War Vol. 52. For God and the CIA. Cuban Exile Forces in the Congo and Beyond

    13.00

    Stephen Rookes

    Collana di monografie della Helion Publishing inglese, editore che, negli ultimi anni, sta curando particolarmente, tematiche relative ai conflitti del secondo dopoguerra. Le monografie in questione, che analizzano i conflitti sul continente africano negli ultimi 70 anni, sono costituite da circa 65 pagine con un centinaio di fotografie in b/n, 5 pagine di tavole a colori che riproducono mezzi militari terrestri, aerei e navali e, tre pagine di fotografie sempre a colori. Il lavoro è arricchito anche da alcune tabelle riepilogative. Il testo è professionale ed esaustivo e analizza, dettagliatamente, questi conflitti, solitamente poco noti al grande pubblico, e, anche poco trattati alla pubblicistica di settore. Questo volume in particolare affronta l’utilizzo di personale cubano anticastrista nel conflitto del Congo e in generale nel periodo 1959-1967.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 80 illustrato con foto b/n + 8 pagine fuori testo con foto e illustrazioni a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2020 da Helion

    Condizioni del libro: piccola piega sulla quarta di copertina e sulle pagine interne in alto a sinistra

    Quick view
  • 0 out of 5

    AFVs in Irish service since 1922

    20.40

    Questo bel volume, completamente illustrato sia con fotografie originali che con attualissime fotografie ricostruttive e innumerevoli disegni tecnici, esamina in modo completo i veicoli corazzati utilizzati dalle Forze di difesa irlandesi dal 1922 e le relative operazioni. Dal carro armato Rolls-Royce e i carri utilizati in Irlanda dall’esercito britannico fino all’ukltimo carro armato per trasporto truppe in servizio nelle Forze armate irlandesi. Il volume offre completi dettagli tecnici di tutti i veicoli corazzati, completati dalla carriera di ciascuno di questi.

    Brossura 21 x 29,5 cm. pag. 224 interamente illustrate con foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2011 da Stratus

    Quick view
  • 0 out of 5

    Alam Halfa – El Alamein

    11.00

    Fritz Bayerlein

    Agile biografia del Generalleutnant Fritz Bayerlein, primo Capo di stato maggiore di Rommel e comandante della Panzer-Lehr Division, spesso citato e parimenti criticato per i suoi successi e le sue disfatte. La sua esperienza con il Generale Guderian nell’invasione della Polonia, della Francia e della Russia, attraverso il Nordafrica, l’Ungheria, la Normandia e la Ruhr, copre sei anni di intensi combattimenti. Il volume propone un breve testo, accompagnato da circa sessanta immagini in b/n e 17 a colori, tutte d’epoca più una ventina di cartine.

    Brossura, 23 x 23,5 cm. pag. 124  illustrato con circa 63 foto b/n e 16 foto a colori

    Stampato nel 2014 da Associazione Culturale Sarasota

    Condizioni del libro: piega nella copertina in basso a destra

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ali nella grande Guerra

    10.80

    È la storia di un giovane coinvolto, come una moltitudine di suoi simili, nel tragico avvio di quello che uno storico ha definito il «secolo breve», nel momento fondamentale della definizione del proprio carattere, dei propri affetti, dei propri interessi. Un coinvolgimento che non lo trovò tuttavia disposto, non meno di tanti altri, a subire il corso degli avvenimenti in modo passivo, stregato dalla musica dei potenti d’Europa che all’improvviso sembrarono diventati bande di macellai impazziti. Simpatizzante delle idee socialiste e pacifista convinto, cercò tuttavia di uccidere il meno possibile: alla guida del suo bombardiere, più volte finse di perdere la rotta durante le azioni, evitando di scaricare bombe su obiettivi civili. Fu in varie occasioni incarcerato per comportamenti non compatibili con la disciplina militare, che in certi casi furono sospettati di rasentare addirittura il disfattismo.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 248 con 8 foto b/n

    Stampato nel 2018 da Altergraf

    Quick view
  • 0 out of 5

    Alle frontiere dell’occulto – Scritti esoterici (1907-1952)

    18.20

    Cabala e alchimia, yoga e spiritismo, teosofia ed occultismo, sogni e fantasie letterarie: ecco alcuni dei temi affrontati in “Alle frontiere dell’occulto”, raccolta degli scritti esoterici di Gustav Meyrink (1868-1931), autore di romanzi come “Il Golem”, “La notte di Valpurga” e “L’angelo della finestra d’Occidente”. Raccolta che fonde “Alle frontiere dell’Aldilà” (tradotto da Julius Evola) e “Il diagramma magico”. Per capire la narrativa di Meyrink, come hanno scritto i suoi più acuti interpreti (da Jung a Zolla, da Scaligero a Evola), occorre affrontare anche la sua visione del mondo, antimaterialista e antiprogressista, a favore dell’immaginazione creatrice. Un viaggio andata e ritorno nell’ignoto, in quel mistero che è il cuore della nostra vita. Introduzioni di Gianfranco de Turris e Andrea Scarabelli.

    Brossura, 14,8 x 21 cm. pag. 352

    Stampato nel 2018 da Arktos

    Condizioni del libro: piccolo colpo nella copertina in alto a sinistra

    Quick view
  • 0 out of 5

    An Illustrated History The 7th Waffen-SS Volunteer Gebirgs (Mountain) Division “Prinz Eugen”

    33.00

    La storia di una delle divisioni più conosciute della Waffen SS. Nata come formazione da montagna per essere impegnata esclusivamente sul fronte dei Balcani, come forza di sicurezza e nella lotta contro le forze partigiane, si batté sempre con valore e ferocia sul campo di battaglia, guidata da comandanti energici e coraggiosi, come Artur Phleps e Otto Kumm. Dopo le numerose operazioni antiguerriglia in Bosnia, Croazia, Montenegro e Serbia, sul finire della guerra fu impegnata contro i reparti regolari dell’esercito bulgaro e contro le forze dell’Armata Rossa, dovendo coprire la ritirata delle forze tedesche che ripiegavano dalla Grecia e dall’Albania, dimostrandosi sempre all’altezza della situazione. Fu una delle poche formazioni della Waffen SS ad essere impegnata in alcune azioni offensive nell’ultimo periodo della guerra, portate a termine con successo. Accusata di aver commesso numerosi crimini contro le popolazioni civili, i suoi membri conobbero una tragica fine, soprattutto quelli che finirono nelle mani dei partigiani comunisti. Solo pochi superstiti riuscirono infatti a raggiungere l’Austria e ad arrendersi agli alleati occidentali.

    Rilegato, 23,5 x 31 cm. pag. 160 riccamente illustrato con circa 350 immagini e una trentina di mappe b/n

    Testo in lingua inglese

    Disponibile anche in edizione italiana

    Stampato nel 2017 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Anfore antiche – Conoscerle e identificarle

    17.50

    Questo lavoro, il primo del genere in lingua italiana, viene a colmare una lacuna nella letteratura specializzata in Italia e si rivolge a tutti gli appassionati di archeologia e di mare, offrendo una visione di insieme di quella importante parte del patrimonio archeologico costituita dalle anfore. Il libro è composto di innumerevoli schede, ognuna dedicata ad una tipologia di anfora, con una fotografia e un disegno in sezione; una cartina di localizzazione del centro di produzione dell’anfora, un testo che ne illustra dettagliatamente la morfologia, la cronologia, la diffusione e il prodotto trasportato. Sono trattati tutti i principali tipi di anfore: fenicie e puniche, greche, marsigliesi, etrusche, della magna grecia e della sicilia, e le anfore del mondo romano prodotte in Italia e nelle provincie d’europa, africa e mediterraneo orientale. Le schede sono precedute da un testo che illustra le modalità di fabbricazione delle anfore, i principali prodotti in esse contenuti e le modalità di trasporto via mare. Il rispetto nasce dalla conoscenza e per ciò è utile questo libro scritto dalle autrici con l’intenzione di realizzare uno strumento didattico volto all’illustrazione sintetica, ma esaustiva dei principali tipi di anfore prodotte nell’antichità.

    Brossura 16,5 x 24 cm. pag. 176

    Stampato da Ireco

    Condizioni del libro: nuovo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Animali in guerra

    15.60

    Giorgio Bergamino – Gianni Palitta

    Gli animali sono stati usati come strumenti di guerra fin dal secondo millennio a.C., come viene attestato da bassorilievi egizi e mesopotamici. Da allora c’è stato un uso continuo in guerra di cavalli, elefanti, cammelli, cani, gatti, piccioni, muli, buoi, fino a rettili, polli e mammiferi marini per non parlare di insetti e animali invisibili. Cavalli ed elefanti calcavano i campi di battaglia, i gatti davano la caccia ai topi all’interno delle trincee, i piccioni erano impiegati per inviare messaggi, mentre muli e buoi erano usati per trasportare viveri e armi. Oggi, l’utilizzo degli animali continua ancora e il loro impiego è forse meno cruento che in passato, ma non bisogna dimenticare che in 45 secoli di guerre il contributo di sangue di questi preziosi alleati dell’uomo è stato inimmaginabile: solo nella prima guerra mondiale morirono 8 000 000 di quadrupedi tra cavalli, asini e muli. Tuttavia, stoicamente, ancora oggi essi continuano ad affiancare l’uomo nelle situazioni di pericolo con dedizione e sacrificio. Fortunatamente in molti casi il loro ruolo è cambiato, ora ci sono le “macchine” che in molti casi li hanno sostituiti, ma sono ancora indispensabili in compiti delicati come il ritrovamento di esplosivi o l’individuazione di mine antiuomo.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aquilifer – Ejercito romano I . La dinastia de los Severos

    14.40

    Questa pubblicazione, primo volume di un’opera dedicata alla comquista dell’Italia da parte di Roma, basata su fonti scritte, archeologiche, numismatiche ed epigrafi, non è solo un libro di storia, è un libro di Storia Militare. Per comprendere gli avvenimenti di questa conquista militare il volume, si occupa degli avvenimenti che hanno portato i Romani a combattere e sottomettere e conquistare i popoli della Grecia tra il III e il II secolo a.C. Viene esaminata sia l’organizzazione militare romana, sia quella dell’avversario di turno, le loro caratteristiche, il territorio e gli armamenti, così come la Repubblica Romana e le sue istituzioni politiche. Il testo è accompagnato da diverse illustrazioni.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 152 con alcune illustrazioni b/n

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2018 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aquilifer – Ejercito romano II – La conquista de Italia por Roma

    14.40

    Questa pubblicazione, secondo volume di un’opera dedicata alla comquista dell’Italia da parte di Roma, basata su fonti scritte, archeologiche, numismatiche ed epigrafi, non è solo un libro di storia, è un libro di Storia Militare. Per comprendere gli avvenimenti di questa conquista militare il volume, si occupa degli avvenimenti che hanno portato i Romani a combattere e sottomettere popoli come gli Etruschi, i latini, i Sabini, i Volsci ecc. Viene esaminata sia l’organizzazione militare romana, sia quella dell’avversario di turno, le loro caratteristiche, il territorio e gli armamenti, così come la Repubblica Romana e le sue istituzioni politiche. Il testo è accompagnato da diverse illustrazioni.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 239 illustrato con circa 110 foto b/n

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2011 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aquilifer – Ejercito romano III – La conquista de Italia por Roma

    13.20

    Questa bella pubblicazione, terzo volume di un’opera dedicata alla comquista dell’Italia da parte di Roma,basata su fonti scritte, archeologiche, numismatiche ed epigrafi, non è solo un libro di storia, è un libro di Storia Militare. Per comprendere gli avvenimenti di questa conquista militare il lavoro, dedicato agli anni dal 396 a.C fino al 25 a.C., prende in esame innnanzitutto i contendenti, le loro caratteristiche, il territorio e gli armamenti, così come la Repubblica Romana e le sue istituzioni politiche. Il testo è accompagnato da adiverse illustrazioni.

    Brossura 17 x 24 cm. pag. 264 con molte illustrazioni b/n

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2012 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armes Militaria

    4.00

    La Francia è rinomata anche per le splendide riviste di storia militare, numerose e di ottimo livello. La rivista Armes Militaria dell’editore Histoire & Collections, non fa eeccezione. Si stratta di una delle riviste di uniformologia riferite alla Seconda Guerra Mondiale più complete in assoluto. La rivista è mensile ed è costituita da una cinquantina di pagine, che riportano diversi articoli di uniformologia e collezionismo. Numerose le foto, in b/n e a colori. Vengono anche riportate notizie relative alle fiere e manifestazioni di militaria.

    Brossura, 21 x 29,5 cm. completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Testo in lingua francese

    Stampato da Histoire & Collections

    Disponiamo delle seguenti monografie:

    – N° 55 del marzo 1990
    – N° 66 del gennaio 1991
    – N° 73 dell’ agosto 1991
    – N° 77 del dicembre 1991
    – N° 106 del maggio 1994
    – N° 143 del giugno 1997
    – N° 148 del novembre 1997
    – N° 187 del febbraio 2001
    – N° 197 del dicembre 2001
    – N° 199 del febbraio 2002
    – N° 216 del giugno 2003
    – N° 231 del ottobre 2004
    – N° 270 del gennaio 2008

    Il prezzo di 4 euro si intende per ogni singola rivista

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armes Militaria Hors-Serie

    8.45

    Illustratissimi speciali (hors-serie) della rivista Arms Militaria pubblicati dall’editore francese Histoire et Collections, dedicati ai mezzi e alle unità impiegate nelle grandi battaglie durante la Seconda Guerra Mobndiale. Ogni volume possiede 84 pagine con un testo essenziale ma esaustivo, corredato da 100 bellissime fotografie d’epoca, 24 particolareggiati disegni a colori relativi ai mezzi impiegati e 5 cartine, sempre a colori.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 82 completamente illustrato con foto a colori e b/n e profili a colori

    Testo in lingua francese

    Disponiamo delle seguenti monografie:

    –N. 72 6 juin 1944. la bataille des plages

    –N. 29 Normandie, la Percee 82). Operation Cobra

    Stampato da Histoire & Collection

    Condizioni delle monografie: Condizioni perfette

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armi bianche – Arrowpoints, Spearheads, & Knives of Prehistoric Times

    9.80

    Una storia completa delle armi e degli strumenti utilizzati dai nostri antenati preistorici per sopravvivere: questo libro rivela un mondo che affascina chiunque sia interessato alle armi antiche, e all’antropologia. Thomas Wilson ci mostra i diversi tipi di frecce, lance e coltelli utilizzati dai popoli del Paleolitico in Europa occidentale e dai nativi americani. Ci descrive in dettaglio i materiali da cui sono stati forgiati e costruiti questi strumenti, come e dove sono stati realizzati ele loro finalità. Riccamente illustrato con centinaia di fotografie e disegni di questi strumenti, inclusi i dettagli microscopici della selce e delle altre pietre utilizzate per la loro realizzazione,

    Brossura, 15 X 22 cm. pag. 267 numerose illustrazioni

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2007 da Skyhorse Publishing

    Condizioni del libro: usato in discrete condizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armi da Fuoco. Le pistole della Wehrmacht 1933-1945 Vol. 2. I contratti esteri

    22.50

    Loriano Franceschini

    La Wehrmacht mobilitò milioni di uomini nel corso della Seconda Guerra Mondiale, molti dei quali per regolamento dovevano essere provvisti dell’arma corta. Nell’Esercito tedesco infatti tale prerogativa costituiva non solo un diritto ma spesso un dovere specificamente normato. Secondo dettami che risalivano a Federico il Grande, l’arma costituiva il mezzo con cui il funzionario dello Stato esercitava l’autorità conferitagli, e tale interpretazione rende ragione della larga diffusione di pistole di cui vennero dotate anche istituzioni civili militarizzate e organizzazioni paramilitari, compresi gli alti funzionari del partito Nazionalsocialista. Tutte le pistole di fabbricazione straniera utilizzate dalla Wehrmacht e dalle altre strutture del Terzo Reich. La storia, le varianti, gli accessori. Una ricchissima galleria di immagini. Circa 200 tra illustrazioni e tabelle.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 252 con circa 200 illustrazioni b/n e tabelle

    Stampato nel 2009 da Editoriale Olimpia

    Condizioni del libro: nuovo con una botta nell’angolo in basso a destra che vede piegata la copertina e le pagine interne

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armi di migrazione di massa – Deportazione coercizione e politica estera

    12.00

    Fu Gheddafi a darne una dimostrazione nel 2004, quando ottenne la revoca delle sanzioni da parte dell’Unione Europea: la paura dell’immigrazione e dell’arrivo di masse di rifugiati poteva essere sfruttata come un’arma temibile, era sufficiente poter alimentare, manipolare e sfruttare il fenomeno migratorio. Questo libro è la prima ricerca sistematica secondo un metodo consolidato di comparative history che studia la teoria e la pratica di questo irrituale strumento di persuasione: sono passati in rassegna più di cinquanta casi dal 1953 al recente passato, con particolari approfondimenti dedicati a vicende paradigmatiche, da Cuba al Kossovo, da Haiti alla Corea. Tesi dell’autrice è che i grandi numeri di rifugiati rappresentino una minaccia utilizzata da realtà politiche per perseguire propri obiettivi, a volte contro le democrazie liberali (particolarmente esposte nei confronti delle dinamiche migratorie), altre nei confronti di differenti regimi. Due sono le formule principali tramite cui la pressione diventa allarme: mandare in crisi gli Stati bersaglio sommergendoli con flussi umani così numerosi da renderne impossibile l’accoglienza, oppure ricattarli per ottenere dei vantaggi politici, economici o militari. L’analisi esplicata in queste pagine assume particolare rilevanza alla luce degli ultimi anni, che hanno visto esodi di proporzioni impensabili. Quali sono le dinamiche di un attacco basato sull’emigrazione? Come difendere allo stesso tempo le persone fatte fuggire dalle proprie terre e le nazioni che vedono in questi spostamenti una minaccia per sicurezza, identità e risorse? Ancora una volta, la conoscenza oltre le ideologie, per comprendere una guerra asimmetrica che sta scrivendo la storia del terzo millennio.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 482

    Stampato nel 2017 da Goriziana

    Quick view
  • 0 out of 5

    Armoured warfare on the Eastern Front

    15.00

    Questo volume, facente parte di una serie di monografie completamente fotografiche dedicate all’esercito del Terzo Reich durante la Seconda Guerra Mondiale, si occupa in particolare dei mezzi corazzati sul fronte dell’Est. Frutto di anni di ricerche in tutti gli archivi di guerra, attraverso rare fotografie, molte delle quali inedite, mostra momenti di battaglia e di riposo e particolari dei veicoli e degli armamenti. Il libro accompagna le emozionanti fotografie con accurate ed esaustive didascalie e risulta sicuramente molto interessante per storici e appassionati di storia militare.

    Brossura 19 x 24,5 cm. pag. 134 interamente illustrate con foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2011 da Pen & Sword

    Quick view
  • 0 out of 5

    Asian War n. 18. The Indo-pakistani War of 1971: Showdown in the West

    13.00

    Ravi Rikhye

    Collana della casa editrice Inglese Helion, dedicata ai moderni conflitti che hanno avuto come teatro l’estremo oriente a partire dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri. Le monografie sono caratterizzate da circa una sessantina di pagine contenenti una ricca iconografia costituita da, 130/140 fotografie in b/n e 16 pagine fuori testo che contengono tavole, cartine e immagini varie a colori. La presente monografia (prima parte) si occupa in dettaglio dell’intervento militare indiano nell’Est Pakistan nel 1971.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 74riccamente illustrato con foto b/n + 8 pagine fuori testo con profili di mezzi a colori

    Testo in lingua inglese

    Stanmpato nel 2022 da Helion

    Condizioni del libro: leggerissima imperfezione a sinistra, in alto e in basso della copertina

    Quick view
  • 0 out of 5

    Asian War Series – At the Forward Edge of Battle. A History of the Pakistan Armoured Corps 1938-2016 vol. 1°

    13.00

    Collana della casa editrice Inglese Helion, dedicata ai moderni conflitti che hanno avuto come teatro l’estremo oriente a partire dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri. Le monografie sono caratterizzate da circa una sessantina di pagine contenenti una ricca iconografia costituita da, 130/140 fotografie in b/n e 16 pagine fuori testo che contengono tavole, cartine e immagini varie a colori. La presente monografia si occupa in dettaglio della storia del Corpo corazzato pachistano, a partire dal 1938 sino al 2016.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 128 con numeorse foto b/n + 8 pagine di profili a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2020 da Helion

    Condizioni del libro: piccola piega nella copertina in basso a sinistra

     

    Quick view
  • 0 out of 5

    Asian War Series – At the Forward Edge of Battle. A History of the Pakistan Armoured Corps 1938-2016 vol. 2°

    13.00

    Collana della casa editrice Inglese Helion, dedicata ai moderni conflitti che hanno avuto come teatro l’estremo oriente a partire dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri. Le monografie sono caratterizzate da circa una sessantina di pagine contenenti una ricca iconografia costituita da, 130/140 fotografie in b/n e 16 pagine fuori testo che contengono tavole, cartine e immagini varie a colori. La presente monografia si occupa in dettaglio della storia del Corpo corazzato pachistano, a partire dal 1938 sino al 2016.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 128 con numeorse foto b/n + 8 pagine di profili a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2020 da Helion

    Condizioni del libro: piega nella copertina in alto a destra

    Quick view
  • 0 out of 5

    Asian War Vol. 17. Paradise Afire Vol. 3. The Sri Lankan War 1990 1994

    12.50

    Adrien Fontanellaz

    Collana della casa editrice Inglese Helion, dedicata ai moderni conflitti che hanno avuto come teatro l’estremo oriente a partire dal secondo dopoguerra fino ai giorni nostri. Le monografie sono caratterizzate da circa una sessantina di pagine contenenti una ricca iconografia costituita da, 130/140 fotografie in b/n e 16 pagine fuori testo che contengono tavole, cartine e immagini varie a colori. La presente monografia (seconda di due) si occupa in dettaglio della guerra in Sri Lanka nel periodo 1987-1990.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 64 riccamente illustrato con foto b/n + 8 pagine fuori testo con foto e profili a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2019 da Helion

    Condizioni del libro: piccola piega nella copertina in basso a sinistra

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aspetti storici e politici del fascismo

    5.60

    Ieri come oggi la perdurante attenzione che da ogni parte viene riservata alla storia e alla dottrina del fascismo sembra superare l’importanza di quella riservata alla democrazia cristiana, al socialismo, al comunismo, movimenti questi risultati vincenti nella competizione bellica e in quella storico-politica successiva alla Seconda Guerra mondiale. Gli stessi esponenti di detti movimenti, siano essi italiani o stranieri, non riscuotono, almeno dal punto di vista divulgativo, quella attrazione che riscuote Mussolini e il movimento da lui fondato. Una tendenza sorprendente, soprattutto se la si mette in relazione alla sua tragica fine.

    Brossura, 12w,5 x 18 cm. pag. 75

    Stampato nel 2013 da Solfanelli

    Quick view
  • 0 out of 5

    Assault Rifle – The Development of the Modern Military Rifle and its Ammunition

    18.00

    Il fucile da assalto è un’arma di importanza centrale per gli eserciti di tutto il mondo e questo libro ne presenta in modo comprensivo lo sviluppo con le sue munizioni. Il volume, dopo un conciso riassunto della sua storia, delle sue origini e svlippo, prende in esame il fucile nel dettaglio, compresi i meccanismi operativi, le diverse configurazioni e la scelta delle munizioni. La seconda parte del libro, dedicata ai programmi militari nazionali dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, traccia la storia della sua progettazione in ogni paese, compresa quella dei prototipi e delle armi sperimentali, anche nei particolari. Il volume, abbondantemente illustrato con fotografie e disegni in bianco e nero, è completato da dati tecnici sulle munizioni e da un utile glossario.

    Rilegato con sovracopertina, 19,5 x 25 cm. pag. 224 con circa 218 foto e 42 disegni b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2005 da The Crowood Press

    Quick view
  • 0 out of 5

    Atlantide. La patria ancestrale degli Ariani

    14.00

    Karl Georg Zschaetzsch        Prezzo di listino  20.00 (sconto 30%)

    Pubblicato nel 1922, “Atlantis, die Urheimat der Arier” di Karl Georg Zschaetzsch si pone – tanto originalmente quanto scientificamente – sulla scia degli innumerevoli testi che, fin dal passato più remoto, hanno trattato di Atlantide e dei suoi abitanti. Ben lungi dall’indulgere in mitopoiesi più o meno ideali, bensì affidandosi a una fine ermeneutica delle più disparate fonti, l’autore reinterpreta e trasforma il classico mito di Atlantide in mito razziale.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Aureliano l’imperatore soldato

    9.00

    Roberto Toppetta

    Il nome di Aureliano è legato alle Mura di Roma che costruì per preservarla dai barbari, ma il capolavoro di ingegneria militare non basterebbe per porlo tra i grandi imperatori romani, da Augusto a Costantino, tra i quali si erge come ponte di collegamento. Anche per lui valgono l’azione di governo e il talento bellico cesariano, che gli consentirono di fugare le nubi di morte addensatesi sull’immenso mondo romano, smembrato dalle secessioni delle Gallie e del Regno di Palmira, guidato dalla regina Zenobia. Questa biografia riempie finalmente un vuoto. In Italia mancava uno studio a tutto a tondo sul sovrano illirico e quelli in lingua straniera si contano con le dita di una mano.

    Brossura, 14,5 x 20,5 cm. pag. 144

    Stampato nel 2021 da Chillemi

    Quick view
  • 0 out of 5

    Avanti march! Cronache del Ventennio

    7.50

    Questo romanzo è, in gran parte, la trascrizione di un vecchio diario scritto dal 25 luglio del 1943 al 1948, alcune citazioni da documenti dell’epoca fanno da controcanto alla narrazione. Diversamente da altri, esso costituisce una testimonianza di prima mano, vede coinvolta un’intera famiglia e abbraccia un periodo più ampio, che va dalle origini del fascismo sino all’immediato dopoguerra. C’è chi dice che il passato va ricordato solo per costruire il futuro, non per una resa dei conti, che comporterebbe nuovi odi e nuove lacrime, dividendo ancora di più gl’Italiani, altri invece osservano che se non si fanno una buona volta i conti è difficile che le cose possano cambiare, che è meglio che tutte le verità e tutte le obiezioni vengano allo scoperto, non per avvilire grandi tragedie del passato innestandole nella politica odierna, ma per ricordarle senza reticenze ipocrite.

    Brossura 14,5 x 20,5 cm. pag. 346

    Stampato nel 2011 da Greco & Greco

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bartolomeo Colleoni e le compagnie di ventura nel XV Secolo

    14.00

    Bartolomeo Colleoni iniziò la sua carriera militare, come scudiero, all’età di 15 anni presso Filippo Arcelli signore di Piacenza. Nel 1424 era, al servizio del condottiero Jacopo Caldora, al comando di una squadra di 20 cavalli. Con il Caldora entrò nella corte di Giovanna II di Napoli; partecipò alla battaglia dell’Aquila, 1424, contro Braccio da Montone, che venne sconfitto e rimase ucciso. Si distinse nell’assedio di Bologna, 1425, sotto le insegne del Caldora, per il Papa. La guerra cominciò a dare i suoi frutti, il suo nome si diffuse e la sua fama crebbe tanto da essere notato da Venezia. Iniziò così un lungo rapporto che, tra alti e bassi, segnò la sua vita e gli diede alla fine quella fama di condottiero tanto ricercata oltre alla connessa ricchezza. Fu un rapporto, di odio/amore, che vide sempre nel Colleoni una pulsione verso la Serenissima, pulsione ampliata dalla ricerca di riconoscimenti della propria capacità bellica e anche dalla gratitudine per quanto di onori e ricchezze la Repubblica gli darà, non ultimo quell’anelato monumento equestre da erigersi in piazza San Marco… e che invece finirà nel campo san Pietro e Paolo…

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 80 con circa 41 illustrazioni e foto b/n e 14 tavole a colori

    Stampato nel 2014 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bayerlein

    22.50

    Ultimo volume della biografia del Generalleutnant Fritz Bayerlein, primo Capo di Servizio di Rommel e comandante della Panzerlehr Division, spesso citato e parimenti criticato per i suoi successi e le sue disfatte, si occupa del giudizio del Tribunale della Denazificazione condotto nel settembre del 1947. Il volume riporta la copia di una gran parte di documenti, dettagli di testimonianze e più di 100 fotografie inedite. L’opera è inoltre completata da una documentazione dell’investigazione su Bayerlein ad opera della Gestapo, nel settembre 1941, per la sua decisione di fermare i pestaggi dei suoi prigionieri russi fatti delle guardie carcerarie.

    Cartonato con sovracopertina 16 x 23,5 cm. pag. 222 con molte foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2011 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bersaglieri in Venezia Giulia 1943-1945

    11.00

    La presentazione del presente volume è stata voluta e curata dal Gruppo Reduci del Battaglione Volontari “Benito Mussolini” e va quindi considerato un gesto di amore collettivo da parte dei superstiti verso coloro che sono caduti. I quattrocento caduti, a tanto ammontano le perdite subite dal Battaglione, danno al reparto la caratteristica di aver pagato uno dei più alti tributi di sangue, da quando formazioni militari italiane combattono per l’Italia unita. Questa imponenza di sacrifici, unita al fatto che il Battaglione formatosi ancor prima che si costituisse la Repubblica Sociale Italiana, fu il primo reparto di questo Esercito a raggiungere il fronte di combattimento, ha imposto a chi, avendo servito nel Battaglione, di far si che tutto ciò non casdesse nell’oblio. Una pagina significativa di valore e di fedeltà da tenere sempre in memoria.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 314 + 16 pagine fuori testo con 24 foto b/n

    Stampato nel 2003 da Ritter Edizioni

    Condizioni del libro: copertina scolorita per esposizione al sole

    Quick view
  • 0 out of 5

    Berto Ricci – Dvd

    4.20

    Maurizio Rossi

    Berto Ricci: le gesta e il pensiero di un uomo che si è reso esempio. Il clima politico e culturale di quel periodo storico e la morte eroica di chi ha dati la vita per l’ideale sono raccontati in qusto dvd che ripropone la conferenza tenutasi presso l’Associazione Raido.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Black Phoenix – History and Operations of the Marina Repubblicana 1943-1945

    17.40

    Black Phoenix è il primo lavoro di approfondimento in lingua inglese per coprire le operazioni, l’organizzazione, e l’ordine di battaglia della Marina Repubblicana – la forza navale, di piccole dimensioni, che combatte nell’ambito della R.S.I a fianco delle forze armate germaniche dall’8 settembre 1943 fino al termine del conflitto. Uno studio così dettagliato è raramente apparso anche in lingua italiana. Il libro racconta della marina creata dal principe Junio Valerio Borghese, partendo dal nucleo della forza d’attacco speciale della X Flottiglia MAS. Nell’ambito delle operazioni navali, vennero utilizzate piccole imbarcazioni per azioni che oggi potremmo definire “asimmetriche”, contro un nemico enormemente più forte. Composto da dieci capitoli e tre appendici, il lavoro si apre con la storia dei difficili rapporti navali tedesco-italiani tra il 1940 e il 1943 e gli effetti immediati derivati dall’armistizio. Esamina la creazione della piccola Marina Repubblicana, su base volontaria e le operazioni fuori Anzio, la Provenza, nel Mar Ligure e nell’Adriatico. Una sezione finale valuta l’impatto della Marina Repubblicana nel grande conflitto e il suo ruolo nell’embito della strategia tedesca. Il volume è abbondantemente illustrato con circa 50 fotografie, alcune delle quali mai pubblicati prima, provenienti essanzialmente da collezioni private, oltre a disegni e mappe.

    Brossura, 15 x 23 cm. pag. 114 con alcune illustrazioni

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2014 da Propeller Press

    Quick view
  • 0 out of 5

    Blocco volumi Silentes Loquimur

    140.00

    AA.VV

    Collana di volumi pubblicati a suo tempo da Solentes Loquimur, a cura di Marco Pirina aventi come tema le vicende inerenti il periodo della Repubblica Sociale Italiana, l’occupazione tedesca e la resistenza nel settore nord-orientale d’Italia. I lavori di Pirina, sono prima di tutto riconducibili ad una pietas umana, che cerca di riportare alla nostra memoria, così veloce nel dimenticare, fatti e persone che invece andrebbero ricordati… anche se militarono in quella che la storia ufficiale, dei vincitori, definisce “la parte sbagliata”. I fatti avvenuti negli anni della R.S.I. e fino a tutto il 1946 in molte parti d’Italia, sanno di vergognoso, militari ed ex militari, donne, ragazzi e anche Carabinieri, che ebbero la sola colpa di aver voluto tutelare persone e cose (anche nell’ambito di una repubblica perdente), vennero spesso trucidati con la scusa di collaborazionismo. Proponiamo in offerta a 140.00 euro. la quasi totalità dei volumi stampati. Dovrebbe mancarne solo uno. I volumi in questione sono di usati e alcuni presentano uno scolorimento della costa.

    I volumi in nostro possesso sono:

    1. Il sangue e le memorie
    2. Adria storia. Scomparsi sensa storia Vol. I
    3. 1945-1947 guerra civile. La rivoluzione rossa Vol. I
    4. 1945-1947 guerra civile. La rivoluzione rossa Vol. II
    5. 1943-1945 guerra civile selle montagne Vol. I
    6. 1943-1945 guerra civile selle montagne Vol II
    7. 1943-1945 guerra civile selle montagne Vol III
    8. Le nuvole per ali
    9. Carabinieri
    10. Genocidio
    11. 1943-1945. Donne nella guerra civile italiana
    12. Sognare una patria
    13. Dalle Foibe… all’esodo 1943-1956
    14. Adria Storia
    15. 1943-1947 Storie smarrite
    16. Udine 1943-1945. Memorie Vol III
    17. Udine 1943-1945. La lunga notte nella provincia Vol. I
    18. Udine 1943-1945. Testimonianze Vol. II
    19. All’ombra della svastica. Pordenone 1943-1945

    Brossura, 17 x 24 cm.

    Stampati da Silentes Loquimur

    Condizioni dei libri: usati in discrete condizioni. Alcuni presentano la costa scolorita.

    Prezzo offeta: 140.00 euro

    Quick view
  • 0 out of 5

    Bodeo 1889 – Il revolver degli italiani

    34.50

    Malgrado molti siano i collezionisti di quest’arma, in Italia e persino all’estero, mancava finora uno studio sistematico della produzione, con riferimenti precisi ai blocchi di matricole e alla successione dei fabbricanti, che sono stati davvero numerosi. Grazie a un certosino lavoro di ricerca, è stato possibile finalmente colmare questa lacuna, che ha consentito finalmente di far luce anche sui quantitativi complessivi realizzati, a dir poco sorprendenti. Nei soli anni del primo conflitto mondiale, per esempio, sono stati ben 230 mila i revolver modello 1889 consegnati alle nostre forze armate, una quantità che sopravanza, e di molto, quella delle più reputate e considerate pistole semiautomatiche Beretta. In questo libro si è cercato di spostare un po’ più in là il confine delle conoscenze su questa affascinante materia, analizzando tutte le varianti costruttive, tutti i produttori, i “committenti” particolari (come la Guardia di Finanza), le tecniche di produzione e di riparazione, i controlli d’armeria, le fondine, gli accessori, le munizioni, le modalità di tiro e di addestramento dei soldati. Insomma, tutto quanto gravitava intorno al “mondo” del revolver 1889.

    Cartonato con sovracopertina, 22 x 26,5 cm. pag. 216 con circa 477 foto a colori

    Stampato nel 2015 da Edisport Editoriale

    Condizioni del libro: strappo di circa 4 cm. nella sovracopertina in alto a sinistra

    Quick view
  • 0 out of 5

    Breslau – El Utimo Bastion Del Reich 1945

    10.00

    Nel 1944, Adolf Hitler ordinò la creazione di una linea di difesa facente perno su una serie di città fortificate in grado di fermare il nemico e fornire la base per una controffensiva, che pochi però, vedavano realisticamente fattibile. Breslavia nella Bassa Slesia, fu una di queste città prescelte all’uopo: furono realizzate fortificazioni difensive e bunker, l’artiglieria venne rafforzato e molto civili militarizzati. Al momento dell’attacco sovietico la città fu posta sotto assedio, e venne rifornita essenzialmente dal cielo. Arrivarono anche delle unità di paracadutisti, a bordo di alianti, mentre sul terreno si coprirono di gloria le SS del reggimento “Besslein”, attuando molti colpi di mano contro gli assedianti. Breslau non fu conquistata dai sovietici: il suo comandante militare consegnò la città, quando Berlino era caduta e i combattimenti in Europa erano terminati. Il volume, illustrato con oltre 180 fotografie e mappe, offre ai lettori la storia affascinante dell’ultima roccaforte del Reich.

    Brossura, 17,5 x 24 cm. pag. 152 con circa 169 foto e 5 cartine b/n e 8 pagine di foto e illustrazioni a colori

    Testo in lingua spagnola

    Stampato nel 2015 da Almena

    Quick view
  • 0 out of 5

    C’era una volta… l’economia. Oro e lavoro nelle favole dal «Mago di Oz» a «Mary Poppins»

    7.20

    Quando gli economisti raccontano favole è il momento di rivolgersi alle favole per capire l’economia. In questo saggio, denso e graffiante, sono personaggi fiabeschi ad accompagnarci in un mondo dominato dai Signori dell’Oro che – come maghi – fanno lievitare o collassare l’economia, giocando con i destini di chi invece svolge un lavoro onesto per vivere. Le favole si rivelano così fonte inesauribile di sapienza, soprattutto nei momenti di crisi; più di serissime ed impettite trattazioni, forniscono gi strumenti per capire l’eterna lotta tra Oro e Lavoro, tra chi si guadagna il pane con le proprie forze e chi specula sulla fatica altrui.

    Brossura 12,5 x 19,5 pagg. 89

    Stampato nel 2012 da Edizioni Bietti

    Quick view
  • 0 out of 5

    Caccia a Pancho Villa – L’attacco a Columbus e la spedizione punitiva di Pershing 1916-17

    9.00

    Il 9 marzo 1916, truppe irregolari al comando di Pancho Villa attaccarono Columbus, nel Nuovo Messico, e il locale distaccamento del 13° reggimento di cavalleria statunitense, uccidendo 18 uomini e dando alle fiamme la città. Sei giorni dopo, il Generale John J. “Black Jack” Pershing guidò in Messico una forza di spedizione di 4.800 uomini per catturare il comandante guerrigliero. Seguì una serie di scontri, battaglie e cacce nel selvaggio territorio messicano. Questa campagna, durante la quale i militari nordamericani utilizzarono per la prima volta veicoli a motore, fu anche la prima esperienza di combattimento di un giovane tenente, George S. Patton. Il libro ricostruisce le fasi dell’impresa, ripercorrendo le marce polverose e rievocando gli aspri scontri a fuoco nelle strade di cittadine di frontiera, e analizzando i successi e i fallimenti di una spedizione unica nel suo genere.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 108 quasi ilustrato con circa 26 foto b/n, 14 foto a colori, 5 tavole a colori e 4 cartine

    Stampato nel 2013 da libreria editrice Goriziana

    Quick view
  • 0 out of 5

    Captured french tanks under the German Flag

    10.50

    Collana dell’editore americano Schiffer Publications dedicata a tematiche (prevalentemente riguardanti le forze armate germaniche) durante la Seconda Guerra Mondiale. Le tematiche trattate variano dall’aviazione ai mezzi corazzati, dalle fortificazioni alle armi. Le monografie sono costituite da circa 59 pagine, quasi interamente illustrate con foto e disegni b/n. Il testo è limitato a poche pagine e alle didascalie delle immagini. Questa pubblicazione, in particolare, è riferita ai mezzi corazzati francesi catturati e riutilizzati dall’esercito tedesco.

    Brossura punto metallico 21,5 x 28 cm. pag. 48 interamente illustrate con foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 1997 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Caro duce ti scrivo – Il lato servile degli antifascisti durante il Ventennio

    8.40

    Furono molti i cosiddetti antifascisti che, durante il Ventennio, bussarono alla porta del dittatore per i più svariati motivi. Quasi tutti per incensare il Duce, generalmente in cambio di prebende e di favori, salvo poi brigare per cancellare le tracce delle loro compromissioni. Ci sono i salamelecchi di Arturo Labriola, l’inconfessabile amicizia di Nenni con Mussolini, c’è la vicenda di Norberto Bobbio e della sua supplica al Duce scritta per rivendicare la sua “coscienza di fascista”. Perfino Luigi Einaudi, futuro Presidente della Repubblica, scrive a Mussolini per impetrare aiuto, nel tentativo di rimediare alle intemperanze antifasciste dei figli. E ci sono anche Missiroli, Ricciardetto, Vittorini, Sibilla Aleramo e molti altri. Su tutti, però, si staglia Alberto Moravia, che giunse a rinnegare la memoria dei suoi cugini, i fratelli Rosselli, uccisi dai fascisti in Francia. Fare i conti con il passato degli italiani è maledettamente complicato, tanto i vizi nazionali paiono ridondanti nella loro cartacea e tonitruante magniloquenza. Ma setacciare gli archivi fa scoprire verità scomode che i lettori devono sapere.

    Brossura, 13 x 19 cm. pag. 192

    Stampato nel 2012 da Edizioni Ares

    Quick view
  • 0 out of 5

    Carristi Italiani in Spagna 1936-1939-Italian tankers in Spain 1936-1939

    8.00

    Paolo Crippa

    “I Carristi italiani si trovarono per la prima volta contrapposti a mezzi ben più potenti dei loro ed iniziarono a comprendere l’inadeguatezza del proprio armamento e la necessità di disporre di artiglieria a bordo dei propri carri”. La Guerra Civile spagnola fu il primo conflitto che vide l’uso intensivo dei carri armati, giungendo in un momento cruciale per lo sviluppo dei mezzi corazzati in Europa, e la Spagna fu quindi vista come un laboratorio per testare i propri blindati e le dottrine tattiche della specialità Carrista non solo dall’Italia, ma anche dalla Germania e dall’Unione Sovietica

    Condizioni del libro: piega nella copetina e nelle prime pagine in basso a destra

    Quick view
  • 0 out of 5

    Cartridges of the World – A Complete and Illustrated Reference for Over 1500 Cartridges

    19.50

    Questa dodicesima edizione della guida alle cartucce nel mondo, autentica e importante opera di riferimento e consultazione per professionisti e appassionati, contiene tra l’altro: dati sulla balistica e sulle cariche; cartucce europee e americane, militari e commerciali, comuni e sconosciute; colpi speciali. Il volume più consultato in assoluto da chi ha a che fare con il mondo delle armi da fuoco e della ricarica.

    Brossura, 21 x 27,5 cm. pag. 568 illustrata con foto b/n e colori, 12ª edizione

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2006 da Krause Publications

    Quick view
X