L’ insorgenza fascista ferrarese 1920-1921 – L’eccidio del castello estense

15.00

Il testo prende in esame la nascita del movimento fascista ferrarese, in contrapposizione all’amministrazione socialista negli anni 1920-21. Il ruolo di Italo Balbo, ma sopratutto – per la prima volta – il resoconto dei drammatici fatti del 20 dicembre 1920, con l’eccidio del Castello Estense, sono raccontati dall’autore con precisione storica. Viene fatta luce sulle violenze socialiste e completata una pagina storica fino ad oggi poco conosciuta.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 150 illustrato con 6 foto b/n

Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

1 disponibili

Qty:
COD: SB00343 Categoria:

Descrizione

Vincenzo Caputo

Il testo prende in esame la nascita del movimento fascista ferrarese, in contrapposizione all’amministrazione socialista negli anni 1920-21. Il ruolo di Italo Balbo, ma sopratutto – per la prima volta – il resoconto dei drammatici fatti del 20 dicembre 1920, con l’eccidio del Castello Estense, sono raccontati dall’autore con precisione storica. Viene fatta luce sulle violenze socialiste e completata una pagina storica fino ad oggi poco conosciuta.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 150 illustrato con 6 foto b/n

Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’ insorgenza fascista ferrarese 1920-1921 – L’eccidio del castello estense”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.