Savoia Marchetti SM.79. The Yugoslav Story. Operational Record 1939-1947

36.00

Boris Ciglic

Storia, sviluppo e carriera operative del Savoia Marchetti SM.79 con l’aviazione iugoslava durante la Seconda Guerra Mondiale. 125 foto in bianco e nero (molte inedite), molte delle quali inedite, e 22 profili a colori. Bello e brutto, robusto ed elegante, celebrato e sottovalutato, il Savoia Marchetti SM.79 è stato uno dei più grandi velivoli dell’epoca. Surclassato in notorietà da altri velivolo più famosi e potenti, con un record di combattimento senza pretese, ha comunque lasciato un segno importante nella storia militare jugoslava. Questo libro racconta la storia dell’acquisizione del terzo tipo di bombardiere moderno nell’inventario della Royal Jugoslav Air Force, il suo servizio in tempo di pace e il ruolo che svolse durante la guerra di aprile del 1941. Analizza in dettaglio il destino dei velivoli che sono eiparati in Unione Sovietica e in Medio Oriente, dove sono stati messi in servizio dai loro “nuovi proprietari” con nuove insegne. Descrive le operazioni dei pochi velivoli rimanenti nell’aviazione dello Stato indipendente di Croazia, utilizzati sia come bombardieri contro i partigiani che come mezzi di trasporto nelle fasi finali della guerra. Racconta le vicende dell’iconico velivolo con tre diverse forze aeree italiane, iniziando con le incursioni durante la campagna di Grecia e l’assalto alla Jugoslavia, i voli a lungo raggio degli aerosiluranti al momento delle mutate fortune della guerra, e terminando con una bizzarra defezione. nel 1946. Questo libro rappresenta il risultato di decenni di minuziose ricerche. È tratto da fonti d’archivio, interviste e ricordi personali, nonché documenti e manufatti provenienti da collezioni private in Serbia, Croazia, Italia, Russia, Sud Africa, Paesi Bassi, Ungheria, Slovenia e Regno Unito.

1 disponibili

Qty:
COD: SB13873 Categorie: , Tag: ,

Descrizione

Boris Ciglic

Storia, sviluppo e carriera operative del Savoia Marchetti SM.79 con l’aviazione iugoslava durante la Seconda Guerra Mondiale. 125 foto in bianco e nero (molte inedite), molte delle quali inedite, e 22 profili a colori. Bello e brutto, robusto ed elegante, celebrato e sottovalutato, il Savoia Marchetti SM.79 è stato uno dei più grandi velivoli dell’epoca. Surclassato in notorietà da altri velivolo più famosi e potenti, con un record di combattimento senza pretese, ha comunque lasciato un segno importante nella storia militare jugoslava. Questo libro racconta la storia dell’acquisizione del terzo tipo di bombardiere moderno nell’inventario della Royal Jugoslav Air Force, il suo servizio in tempo di pace e il ruolo che svolse durante la guerra di aprile del 1941. Analizza in dettaglio il destino dei velivoli che sono eiparati in Unione Sovietica e in Medio Oriente, dove sono stati messi in servizio dai loro “nuovi proprietari” con nuove insegne. Descrive le operazioni dei pochi velivoli rimanenti nell’aviazione dello Stato indipendente di Croazia, utilizzati sia come bombardieri contro i partigiani che come mezzi di trasporto nelle fasi finali della guerra. Racconta le vicende dell’iconico velivolo con tre diverse forze aeree italiane, iniziando con le incursioni durante la campagna di Grecia e l’assalto alla Jugoslavia, i voli a lungo raggio degli aerosiluranti al momento delle mutate fortune della guerra, e terminando con una bizzarra defezione. nel 1946. Questo libro rappresenta il risultato di decenni di minuziose ricerche. È tratto da fonti d’archivio, interviste e ricordi personali, nonché documenti e manufatti provenienti da collezioni private in Serbia, Croazia, Italia, Russia, Sud Africa, Paesi Bassi, Ungheria, Slovenia e Regno Unito.

Brossura, 21 x 29 cm. pag. 108 riccamente illustrato con 125 foto b/n + 28 profili e 2 foto a colori

Testo in lingua inglese

Stampato nel 2020 da Jeroplan Books

Ti potrebbe interessare…