Heavy metal. Acciaio, oro e polvere da sparo al Museo Marzoli. Ediz. illustrata

30.00

Marco Merlo

Quando Luigi Marzoli, imprenditore di successo di Palazzolo sull’Oglio, morì nel 1965, la sua celebre collezione di armi e armature, considerata la più significativa d’Europa, passò per volontà testamentaria al Comune di Brescia che, con questo ricco lascito, progettò un museo all’interno del Mastio Visconteo del Castello. Inaugurato nel 1988, il museo vide subito l’interesse dei più grandi esperti di armi antiche, non solo per l’alta qualità delle opere ma soprattutto perché Luigi Marzoli era riuscito a raccogliere nel corso della sua vita le più belle e importanti armi e armature della grande tradizione armiera bresciana. A trent’anni dall’inaugurazione del museo, la collezione Marzoli e i suoi oggetti continuano ad attirare l’interesse di studiosi e appassionati.

1 disponibili

Qty:
COD: SB14850 Categorie: , Tag: ,

Descrizione

Marco Merlo

Quando Luigi Marzoli, imprenditore di successo di Palazzolo sull’Oglio, morì nel 1965, la sua celebre collezione di armi e armature, considerata la più significativa d’Europa, passò per volontà testamentaria al Comune di Brescia che, con questo ricco lascito, progettò un museo all’interno del Mastio Visconteo del Castello. Inaugurato nel 1988, il museo vide subito l’interesse dei più grandi esperti di armi antiche, non solo per l’alta qualità delle opere ma soprattutto perché Luigi Marzoli era riuscito a raccogliere nel corso della sua vita le più belle e importanti armi e armature della grande tradizione armiera bresciana. A trent’anni dall’inaugurazione del museo, la collezione Marzoli e i suoi oggetti continuano ad attirare l’interesse di studiosi e appassionati.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 318 con numerose foto b/n e colori

Stampato nel 2022 da Skira

Ti potrebbe interessare…