Commando nel Caucaso – L’unità speciale Bergmann volontari caucasici nell’esercito tedesco 1941-45

28.00

Il presente lavoro di Caballero Jurado, è improntato non solo sulla sintesi cronologica degli eventi, ma è anche supportato da una molteplicità di informazioni storiche, geografiche e religiose che, arrichiscono e impreziosiscono la natura del testo. Lo studio, consacrato al fenomeno dei volontari europei della Seconda guerra Mondiale, riempie il vuoto cognitivo sull’unità speciale “Bergmann” e i Battaglioni formati da Armeni, Georgiani, Azzeri e altre etnie locali che combattareno nella campagna del Caucaso inquadrati nell’Esercito tedesco. L’arruolamento su base volontaria, spesso ingiustamente stigmatizzato come fanatismo, fu soprattutto per molti islamici arruolatisi, il corollario della resistenza al colonialismo, la lotta senza quartiere contro il comunismo ateo. Una storia narrata dalle origini dell’unità fino al tragico 1945, che ne segna l’epilogo cruento. I sogni di libertà dei rispettivi popoli dalla dominazione sovietica videro il definitivo tramonto con la capitolazione dell’esercito tedesco, e da quel momento incominciò la mattanza da parte dei vincitori.

Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 136 con 17 foto b/n e 13 cartine

Stampato nel 2009 da Novantico

1 disponibili

Qty:
COD: SB00863 Categoria:

Descrizione

Carlos Caballero Jurado

Il presente lavoro di Caballero Jurado, è improntato non solo sulla sintesi cronologica degli eventi, ma è anche supportato da una molteplicità di informazioni storiche, geografiche e religiose che, arrichiscono e impreziosiscono la natura del testo. Lo studio, consacrato al fenomeno dei volontari europei della Seconda guerra Mondiale, riempie il vuoto cognitivo sull’unità speciale “Bergmann” e i Battaglioni formati da Armeni, Georgiani, Azzeri e altre etnie locali che combattareno nella campagna del Caucaso inquadrati nell’Esercito tedesco. L’arruolamento su base volontaria, spesso ingiustamente stigmatizzato come fanatismo, fu soprattutto per molti islamici arruolatisi, il corollario della resistenza al colonialismo, la lotta senza quartiere contro il comunismo ateo. Una storia narrata dalle origini dell’unità fino al tragico 1945, che ne segna l’epilogo cruento. I sogni di libertà dei rispettivi popoli dalla dominazione sovietica videro il definitivo tramonto con la capitolazione dell’esercito tedesco, e da quel momento incominciò la mattanza da parte dei vincitori.

Brossura, 21 x 29,5 cm. pag. 136 con 17 foto b/n e 13 cartine

Stampato nel 2009 da Novantico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Commando nel Caucaso – L’unità speciale Bergmann volontari caucasici nell’esercito tedesco 1941-45”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.