101st Airborne – Ecussons – Patches

paracadutisti

Visualizzazione di 1-48 di 84 risultati

  • 0 out of 5

    101st Airborne – Ecussons – Patches

    24.00

    Guida ai circa 60 patch da giubbotto della 101a realizzati per la famosa divisione aviotrasportata americana, durante la Seconda Guerra Mondiale. Il libro è uno strumento prezioso per identificare il pacht originale e distinguerlo dai falsi. La 101ª Divisione aviotrasportata fu una delle divisioni amkericane più combattive durante il secondo conflitto mondiale. Innumerevoli film, serie tv e libri hanno glorificato il coraggio degli uomini che ne hanno fatto parte. Questa guida propone un approccio particolare, in modo da riconoscere quasi sessanta diversi tipi di patch indossati sulle giacche da combattimento dai soldati. Particolarmente indicato per i collezionisti di militaria americana.

    Brossura, 16 x 24 cm. pag. 96 riccamente illustrato a colori e b/n

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2018 da Historic’One

    Quick view
  • 0 out of 5

    1er Regiment de Chasseurs Parachutistes – A Travers ses Fanions 1937 – 2019

    49.00

    Con questo lavoro inedito e riccamente illustrato, la storia del 1° Reggimento paracadutisti viene rivisitata e ampliata. Gli uomini, l’addestramento quotidiano, le armi in dotazione, vengono “raccontati” attraverso numerose foto d’epoca n/n, ancor più a colori, che prendono in considerazione gli anni più recenti e, anche molti gagliardetti ripresi a colori nei musei e nella sede della stessa unità. Proprio questi ultimi, riportano indietro nel tempo, sin dalla costituzione dell’unità che trae le sue origini dai gruppi di fanteria aerea, per arrivare ai nostri giorni, fino alla recente campagna in Mali. Ill più antico di tutti i reggimenti paracadutisti francesi, è stato protagonista di buona parte della storia militare contemporanea. Il Colonnello Gérard de Badts e una squadra del 1° RCP hanno svolto un lavoro entusiasmante di ricerca della storia di ogni gagliardetto, riferito alle singole compagnie che componevano in origine l’unità. Il volume mostra la tradizione che caratterizza questo reparto, tradizione che è cementata dallo spirito di corpo. Orgoglioso delle sue origini e consapevole dei suoi doveri, il 1° RCP onora sempre i suoi gagliardetti, detentori dello spirito della tradizione. Indicato, in particolare, a chi si interessa di forze speciali.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 158 quasi completamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2019 da Regi Arms

    Quick view
  • 0 out of 5

    Airborne Insignia Vol. 2 – Britain and her Allies in Exile

    95.00

    Quarto volume della Military Mode Publications dedicato ai paracadutisti inglesi. Mentre i primi due volumi prendevano in esame essenzialmente l’aspetto uniformologico, questo quarto volume mette in primo piano le insegne, i pacht, le mostrine che costituisconom il complemento necessario di ogni divisa. Viene analizzato questo segmento, dalla fondazione del corpo, fino praticamente ai nostri giorni. Una vasta gamma di prodotti, spesso estremamente rari, sono stati sapientemente ripresi in uno studio, fotografati, e sono corredati da informazioni riferite ad ogni pezzo esaminato. Inoltre il volume riporta un gran numero di ottime fotografie d’epoca di alta qualità. In dettaglio, il presente volume prende in esame i reparti paracadutisti costituiti in Inghilterra, durante la II G.M., dopo l’abbandono del continente europeo, utilizzando contigenti di soldati alleati che avevano seguito l’esercito inglese nella ritirata, o, con elementi dei paesi del Commonwealth come ad esempio il Canada e l’Australia. I paesi che fornirono contingenti alla specialità dei paracadutisti furono: Francia, Polonia, Norveggia, Belgio, Olanda e l’India. Gli Inglesi addestrarono anche un contingente dell’esercito del Regno del Sud, dopo l’armistizio italiano dell’8 settembre 1943. Infine il volume analizza lo Special Air Service (sempre dal punto di vista collezionistico) a partire dalla sua costituzione fino ai giorni nostri. Un libro indispensabile per i collezionisti.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 246 completamente illustratto con foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2017 da Military Mode Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    Am Arsch der Welt – Le quattro battaglie di Cassino, 1944

    29.00

    Una storia rapida, ed allo stesso tempo completa ed accurata, delle quattro battaglie combattute a Cassino tra il gennaio ed il maggio 1944, che vuole essere un tributo alla tenacia ed al dolore dei soldati tedeschi ed alleati che si affrontarono sulla linea Gustav, in cui insieme alla narrazione storicamente approfondita si fondono brani di documenti dell’epoca e le testimonianze dei protagonisti e dei testimoni. Perché la storia militare, oltre che storia di strategie, di tattiche, di comandanti, di frecce sulle cartine, è anche storia di uomini, di carne, di sangue. Una nuova opera dell’autore di Camicia nera! Storia militare della Milizia Volontaria per la Sicurezza Nazionale dalle origini al 25 luglio e di Südfront. Il Feldmaresciallo Albert Kesselring nella campagna d’Italia 1943- 1945, impreziosita con una ricca documentazione iconografica.

    Brossura, 18 x 25,5 cm. pag. 180 illustrato con circa 45 foto e 4 cartine b/n

    Stampato nel 2018 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    Attacco all’alba

    12.00

    Sommario: L’SS-Falschirmjager Bataillon 500; Impiego nei Balcani; L’Operazione Rosselsprung; Attacco all’alba; Nel nido delle vespe; Uniformi dei paracadutisti tedeschi; Distintivi e bibliografia essenziale; Tavole a colori.

    Brossura punto metallico 21 x 30 cm. pag. 66 interamente illustrate con foto b/n

    Stampato nel 2012 da Ritterkreuz

    Quick view
  • 0 out of 5

    Attacco all’alba – L’SS-Fallschirmjäger Bataillon 500 a Drvar maggio 1944

    19.00

    La storia della operazione Rösselsprung, lanciata nel maggio del 1944 dai tedeschi, per tentare di catturare o eliminare il capo partigiano comunista Tito, nella zona di Drvar nella Bosnia occidentale, impiegando forze che dovevano attaccare da terra, ma soprattutto reparti paracadutisti per tentare di colpire di sorpresa le difese nemiche. In particolare viene analizzata la storia dell’impiego del Battaglione paracadutisti SS, che per la prima volta fu impegnato in una vera e propria operazione, quasi al completo, lamentando gravi perdite ma comunque distinguendosi positivamente sul campo di battaglia contro le agguerrite bande partigiane comuniste. L’azione non ebbe successo e Tito riuscì comunque a mettersi in salvo, fu comunque inferto un duro colpo ai ribelli jugoslavi che lamentarono la perdita di almeno seimila uomini, oltre alla perdita di ingenti quantitativi di armi, materiali e munizioni. Un’operazione su larga scala che vide l’impegno di forze speciali e di altri reparti SS. La narrazione dell’operazione è arricchita da numerose testimonianze di fonte tedesca e jugoslava e da centinaia di foto.

    Brossura, 17,5 x 25,5 cm. pag. 80

    Stampato nel 2018 da Soldiershop

    Quick view
  • 0 out of 5

    Brigata Ramcke e Afrikakorps ad El Alamein

    30.00

    Dalla Guerra in Africa Settentrionale dal 1940 al 1943 (con una cronologia e trentacinque pagine di testo esplicativo e una cronologia) a tutta pagina 125 foto in bianco e nero più 13 a colori dalle azioni militari di Deutsches Afrikakorps e 2. Fallschirmjäger-Division conosciuta come Brigata Ramcke dal nome del suo comandante. L’aquila in picchiata con la svastica e lo scorpione in battaglia nel deserto.

    Brossura, 24 x 22,5 cm. pag. quasi completamente illustrato con foto b/n e 13 foto a colori

    Stampato nel 2017 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    British Airborne Headdress

    75.00

    L’opera si propone di essere il lavoro più completo finora pubblicato dedicato ai copricapi (elmetti, baschi ecc.) dell’Esercito britannico, a partire dalla Seconda Guerra Mondiale fino ai giorni nostri. Composto da 260 pagine di fotografia ad alta risoluzione e da un testo dettagliato, mostra le varie tipologie di copricapo, a partire dal classico berretto amaranto, fino alle varie tipologie di elmetti d’acciaio e di materiali compositi (usati negli ultimi due decenni), e ancora, le diverse mimetizzazioni, copricapo per aliante, berretti di tipo artico e tropicale e molto altro. Articoli spesso molto rari, precedentemente inediti e di proprietà di musei e collezioni private, sono stati abbondantemente fotografati in massima risoluzione e presentati insieme a fotografie originali per mettere in maggiore evidenza l’utilizzo particolare. Si tratta di un’opera di riferimento per i collezionisti di equipaggiamento militare britannico e per gli appassionati in genere.

    Cartonato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 260 completamente illustrato con foto a colori a tutta pagina

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2013 da Military Mode

    Quick view
  • 0 out of 5

    British Airborne Insignia

    95.00

    Terzo volume della Military Mode Publications dedicato ai paracadutisti inglesi. Mentre i due volumi precedenti prendevano in esame essenzialmente l’aspetto uniformologico, questo volume mette in primo piano le insegne, i pacht, le mostrine che costituisconom il complemento necessario di ogni divisa. Viene analizzato questo segmento, dalla fondazione del corpo, fino praticamente ai nostri giorni. Una vasta gamma di prodotti, spesso estremamente rari, sono stati sapientemente ripresi in uno studio fotografato e sono corredati da informazioni riferite ad ogni pezzo esaminato. Inoltre il volume riporta un gran numero di ottime fotografie d’epoca di alta qualità. Un libro indispensabile per i collezionisti.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 314 completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2015 da MMP Books

    Quick view
  • 0 out of 5

    Carentan – La Bataille Juin 1944

    20.00

    Un po dimenticato nelle storia a causa della durezza degli assalti anfibi sulle spiagge di Omaha e Utah Beach, la durissima lotta per la conquista di Carentan, ricopre un momento davvero cruciale della battaglia di Normandia. Il coraggio dimostrato sia dalle forze paracadutiste americane che dai fallschirmjager tedeschi, fa di questo sconto, uno dei più duri di tutta la guerra. Carentan conserva ancora molti luoghi indissolubilmente legati alla storia della 101st Airborne Division. l’autore, Denis van den Brink è uno specialista dell’armamento del paracadutista americani della Seconda Guerra Mondiale. È autore di molti articoli e libri sull’argomento. Il libro fa largo utilizzo di immagini originali d’epoca b/n di immagini a colori di reenactor storici, di cartine e altro materiale iconografico.

    Brossura, 16,5 x 24 cm. pag. 98 riccamente illustrato con foto e cartine b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2019 da Regi Arms

    Quick view
  • 0 out of 5

    Collezionismo. Red shines the sun. A Pictorial History of the Fallschirm-Infanterie

    179.00

    Autorevole trattazione dei Fallschhirm-Infanterie (paracadutisti dell’Esercito tedesco), dalle loro origini nel 1937 fino alla trattazione di tutte le operazioni compiute durante la II G.M. Caratteristica del libro e’ il corposo apparato iconografico con 600 illustrazioni, molte delle quali a colori, di cui la maggior parte inedite sulle uniformi, gli accessori, le armi e i distintivi, dei quali si presentano tutte le varianti conosciute (in argento, in alluminio, in tessuto e feinzink). Libro destinato ai collezionisti di materiale sui paracadutisti tedeschi (i particolari riportati nel libro sono estremamente dettagliati) e agli appassionati di storia.

    Rilegato, pag. 240 completamente illustrato con circa 600 foto delle quali molte a colori

    Testo in ligua inglese

    Stampato nel 2002 da Bender

    Condizioni del libro: nuovo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Conflitti del Dopo Guerra – Les dieux meurent en Algerie

    59.00

    Corrispondente di guerra prima in Corea e poi in Indocina, Jean Larteguy, autore tra l’altro di due famosi libri sulla guerra d’Algeria: “I Centurioni” e “I Pretoriani” che, delineano chiaramente i contrasti e le “interpretazioni” militari, politiche e socili sul conflitto algerino, è l’autore di questo libro fotografico, proprio sulla guerra d’Algeria, conflitto che segnò pesantemente la società francese dell’epoca. Il volume, come già detto, è interamente illustarto con immagini significative che riprendono i soldati farncesi in azione nel desrto, di pattugliamento nelle città in cerca dei guerriglieri del Fronte Algerino di Liberazione, nei momenti di riposo. Alcune immagini riconduccono direttamente all’aspetto sociale delle popolazioni locali. Un omaggio del grande scrittore ai soldati francesi di una guerra che, avrebbe potuto cambiare anche i destini della vecchia Europa.

    Rilegato, 24 x 30 cm. pag. 86 completamente illustrato con foto b/n

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1960 da Editions Pensee Modern

    Condizioni del libro: usato in ottime condizioni con alcuni piccoli strappi nella sovracopertina

    Quick view
  • 0 out of 5

    Conflitti del dopoguerra – La Guerre d’Indochine 1945-1954

    190.00

    Rarissimo libro sulla guerra d’Indocina, realizzato nel 1981 da Societè e Production Litteraire. L’autore del volume è Philippe Heduy e la prefazione porta il conosciutissimo nome del Generale Salan. Il volume ripercorre tutte le fasi dell’intervento francese in Indocina, subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale. Le motivazioni politiche che portarono all’intervento su un territorio che era già colonia francese, dove però, la guerriglia di ispirazione maoista aveva fatto decine di migliaia di proseliti, rendendo la “riocupazzione” francese una questione molto più complessa da risolvere, sono di natura molto diverse e discutibili. il conflitto indocinese vide la partecipazione di moltissimi volontari non francesi, arruolati nei ranghi della Legione straniera all’indomani della cessazione del conflitto in Europa: Tedeschi, Italiani, Spagnoli e decine di altre nazionalità vgersarono il sangue per la Francia in una guerra che non si seppe e non si volle vincere. Caratterizzata dall’audacia di moltissimi soldati che servirono nella legione, nei paracadutisti e nella fanteria di marina, il corso del conflitto vide lo stato maggiore francese incapace di capire le nuove modalità di combattimento messe in atto dal movimento della guerriglia. Molti ufficiali, fino al grado di colonnello, presero atto di questi cambiamenti, portando la loro esperienza della guerra rivoluzionaria nel conflitto algerino, che vide il “canto del cigno” di una classe militare che oramai poco aveva da spartire con le elite poliche-economiche che si erano imposte anche in Francia. La particolarità di questo volume, dotato di numerose cartine e alcune centinaia di fotografie d’epoca b/n, sta nel fatto che in una pagina iniziale prima del frontespizio, sono presenti una qundicina di firme di ufficiali francesi che hanno preso parte al conflitto indocinese.

    Rilegato, 25 x 31 cm. pag. 358 con numerose foto b/n e alcune cartine

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1981 da SPL

    Condiz

    Quick view
  • 0 out of 5

    Conflitti del Dopoguerra – Libano 1982-1984

    39.00

    L’importanza della missione di peace-keeping in Libano per le Forze Armate italiane è storica. Per la prima volta dalla fine della Seconda Guerra Mondiale l’Italia si presentò sul teatro internazionale, dove da allora ha perfezionato la sua efficenza nelle missioni “umanitarie e di pace”. La spedizione italiana apre per il nostro paese una stagione di interventi internazionali nell’agone politico-militare che ormai dal Mediterraneo si è esteso sino all’Asia. E’ stato però il Libano a dare l’inizio alle nostre vicende di intervento nelle contese interne di nazioni che purtroppo senza l’aiuto internazionale non riuscirebbero se non a risolverre almeno a lenire e flemmatizzare drammi e tragiche conseguenze della loro instabilità politica e sociale.

    Brossura 21 x 30 cm. pag. 330 interamente illustrate con foto b/n e colori

    Stampato nel 2009 dalla Libreria Italo Svevo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Das SS-Fallschirmjagerbataillon 500/600 und die Kampfe im Baltikum. Kampfauftrag Bewahrung Band 2

    29.50

    Rudiger W. A. Franz

    Il secondo volume di questo lavoro superbo sul SS-Fallschirmjägerbataillon 500/600 delle Waffen-SS, inizia negli ultimi giorni a Drvar dopo l’operazione “Rösselsprung” (dispiegamento contro il quartier generale di Tito in Bosnia). Viene descritta la marcia di ritorno attraverso Lubiana verso la località di Neustrelitz, il trasferimento negli Stati baltici, i feroci combattimenti in quel contesto operativo e i pesanti combattimenti di ritorno al confine con la Prussia orientale. Dopo un altro trasferimento a Deutsch-Wagram vicino a Vienna, gli ufficiali che trascorrevano nell’unità il loro periodo di punizione, vengono finalmente riabilitati. Le descrizioni delle operazioni drammatiche del battaglione sono integrate da una ricchezza di foto precedentemente sconosciute. Un volume importante per la sua valenza tecnica.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Das SS-Fallschirmjagerbataillon 500/600. Sein Einsatz in Ungarn und in der Ardennenoffensive Band 3

    34.50

    Rudiger W. A. Franz

    Con il terzo volume di quest’opera, l’autore continua la sua ricerca storico-militare, estremamente documentata, sul SS-Fallschirmjägerbataillon 500/600 delle Waffen-SS. Rüdiger W. A. ​​Franz descrive il ritiro degli ufficiali delle Waffen-SS non più comandati al battaglione per motivi disciplinari dagli Stati baltici e il loro trasferimento a Deutsch-Wagram e Budapest, quindi entra nei dettagli sugli eventi che circondano la deposizione del reggente ungherese von Horty nell’autunno del 1944, per cui fa luce anche sul contesto politico di quel periodo in Ungheria. Proprio in Ungheria, il battaglione fu posto sotto il comando di Otto Skorzeny e, fu inviato di nuovo alla guarnigione di Neustrelitz per riorganizzarsi. Ulteriori punti chiave di questo terzo volume sono: la riabilitazione dei soldati in “libertà vigilata” anch’essi inviati precedentemente al battaglione per motivi disciplinari; il trasferimento della prima compagnia rinforzata alla Brigata Panzer 150 e alla compagnia “Greif” nell’ambito dell’offensiva delle Ardenne. Per una migliore comprensione della situazione militare generale, viene esaminata anche la storia operativa delle unità impegnate in combattimenti congiunti con il battaglione paracadutisti delle SS. Anche in questo terzo volume, le descrizioni delle operazioni drammatiche del battaglione sono integrate da un importante apparato iconografico che in parte proviene da collezioni private. Un lavoro di riferimento per questa particolare unità delle Waffen-SS.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Denison – British Airborne Specialist Clothing from WW2 to the present day

    75.00

    Frutto della collaborazione con diversi specialisti e collezionisti e organizzazioni, il lavoro, dedicato soprattutto alla casacca Denison specificatamente disegnata per i paracadutisti della British Air force dopo l’inizio della Seconda Guerra Mondiale, in precedenza se ne utilizzava una su modello tedesco. L’opera prosegue mostrando le diverse tipologie di equipaggiamento dei paracadutisti succedutesi negli anni, giacche e pantaloni, accessori sperimentali, fino allo sviluppo dei modelli del dopoguerra, compresi DPM e MTP. Articoli spesso molto rari, precedentemente inediti e di proprietà di musei e collezioni private, sono stati abbondantemente fotografati in massima risoluzione e presentati insieme a fotografie originali per mettere in maggiore evidenza l’utilizzo particolare. L’accuratezza e la dovizia di particolari, ne fanno un’opera di riferimento per gli appassionati di equipaggiamento militare britannico e di paracadutisti in particolari.

    Cartonato, 21,5 x 30 cm. pag. 201 completamente illustrato con foto a colori e b/n a tutta pagina

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2013 da Military Mode

    Quick view
  • 0 out of 5

    El Alamein sabbia d’intorno roccia nel cuore – Dalle memorie di Santo Pelliccia Divisione Folgore

    15.00

    Ottobre 1942, El Alamein. Fra le tante unità italiane, in particolare una si distinse per la ferrea determinazione con cui seppe incarnare il valore e la capacità di sacrificio del Soldato italiano: la Divisione paracadutisti Folgore. Santo Pelliccia era uno di loro. Sulle sue memorie e sulla sua vicenda si innestano quelle di altri paracadutisti presenti a El Alamein.

    Brossura, 14,5 x 21 cm. pag. 206 con varie cartine e foto b/n e colori

    Stampato nel 2020 da Menabò

    Quick view
  • 0 out of 5

    Ero a Cassino – Il Fallschirmjager dei Diavoli Verdi Hans Mecklenburg racconta

    32.00

    Questa nuovo libro di G. Bianchi (con la collaborazione di L. Monachello) è frutto di un incontro e di un’intervista a Hans Mecklenburg, abitante a Carpi, paracadutista dei Diavoli Verdi e specialista in esplosivi che partecipò alla battaglia di Cassino e che si stabilì in Italia dal primo dopoguerra. Novantenne lucido ed orgoglioso (nacque il 12/11/1924), membro della Gioventù Hitleriana, studia alla Scuola per Alianti per poter accedere alla Luftwaffe. In poche pagine di intensa rievocazione scorriamo velocemente con lui attraverso le vicende di una vita di soldato tra Germania, Italia e la Francia della sua (ribelle) prigionia. Nella sezione ‘La Battaglia di Cassino’ troviamo un lungo e interessante resoconto, una narrazione storicamente ineccepibile ma tuttavia appassionata e per così dire “tra le parti”, che è un’intelligente antologia di brani scelti dalle opere di R. Atkinson, F. Majdalany, Hapgood & Richardson, R. Bohmler, W. Nardini. Completa l’opera un massiccio corredo di fotografie in bianco e nero, una dozzina di figurini a colori e due profili a colori, tre cartine relative agli accadimenti bellici nel Frusinate.

    Brossura, 24 x 22,5 cm. pag. 164 quasi completamente illustrato con 98 foto e 3 cartine b/n, 1 foto e 11 profili a colori

    Stampato nel 2016 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fallschirmjager

    38.00

    In questa ricerca, dedicata ai legggendari paracadutisti tedeschi, vengono passate in rassegna non solo le operazioni più famose, come i lanci in Olanda e quello a Creta, ma anche operazioni meno conosciute, come i lanci a Monterotondo, quello all’Isola d’Elba o a Lero, fino ai combattimenti nell’ultima parte del conflitto, quando furono un elemento importante delle operazioni difensive condotte dai tedeschi: il fronte russo, i combattimenti in Sicilia, l’epopea di cassino, la Linea Gotica, i combattimenti in Normandia e quelli in Olanda, fino all’offensiva nelle Ardenne e alle battaglie difensive sull’Oder e a Berlino. Il volume, accomapagnato da una ricca documentazione fotografica e numerose cartine, che aiutano a comprendere l’andamento delle operazioni anche in quei settori meno conosciuti, come il fronte russo, frutto di una lunga e accurata ricerca, consente realmente di avere un quadro completo dell’impiego operativo di queste unità.

    Cartonato 21,5 x 30 cm. pag. 168 interamente illustrate con foto b/n

    Stampato nel 2012 da Editoriale Lupo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fallschirmjager – Portraits of German Paratroops in Combat

    95.00

    Praticamente quasi tutte a tutta pagina, queste fotografie, gentilmente concesse dal Bundesarchiv tedesco, mostrano i famosi paracadutisti con particolari delle varie uniformi ed equipaggiamenti, elmetti con i disegni delle diverse mimetizzazioni, telegrafi con le loro coperture. Molte di queste fotografie, quasi di propaganda, sono state scattate da professionisti che hanno seguito i paracadutisti nei vari teatri di guerra Nordafrica, Italia, Russia e Francia, altre sono private, immagini colte quasi di sorpresa in una pausa sigaretta o al rancio. Divise per le suddette località, sono illustrate da brevi ma esaustive didascalie.

    Rilegato, 23,5 x 31 cm. pag. 192 completamente illustrato con circa 166 foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2006 da Schiffer

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fallschirmjager Vol. 1 – Specialist Clothing and Equipment of the German Paratrooper in WWII

    95.00

    La casa editrice Military Mode Publishing, presente questo nuovo, superlativo, lavoro di Roly Pickering, che si era già cimentato con lo stesso editore, nella pubblicazione di un altro notevole volume: “Austrustung”, avente per tema le attrezzature meno conosciute dell’esercito tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale. L’autore, in questo nuovo volume, esplora la storia e lo sviluppo dei capi di abbigliamento dei paracadutisti tedeschi durante il secondo conflitto mondiale. Questo primo volume, di una serie di due, analizza in particolare, gli elmetti, e le tute di lancio, a partire dalla loro adozione iniziale, attraverso i cambiamenti del periodo bellico, fino alle ultime varianti adottate sul finire della guerra. I copri-elmetto sono descritti in dettaglio e mostrati nei particolari, attraverso immagini molto definite, realizzate fotografando i pezzi più significativi delle collezioni di tutto il mondo. Il libro condivide anche molte immagini d’epoca inedite fino ad oggi. Un libro pensato, per i collezionisti, ma anche per gli appassionati di uniformologia in genere.

    Rilegato, 21 x 30,5 cm. pag. 230 con oltre 400 foto a colori e b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2016 da Military Mode Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fallschirmjager Vol. 2 – Specialist Clothing and Equipment of the German Paratrooper in WWII

    95.00

    La casa editrice Military Mode Publishing, presenta questo nuovo, superlativo, lavoro di Roly Pickering, che si era già cimentato con lo stesso editore, nella pubblicazione di un altro notevole volume: “Austrustung”, avente per tema le attrezzature meno conosciute dell’esercito tedesco durante la Seconda Guerra Mondiale. L’autore, in questo nuovo volume (secondo di due), esplora la storia e lo sviluppo dei capi di abbigliamento dei paracadutisti tedeschi durante il secondo conflitto mondiale. Questo primo volume, di una serie di due, analizza in particolare, gli elmetti, e le tute di lancio, a partire dalla loro adozione iniziale, attraverso i cambiamenti del periodo bellico, fino alle ultime varianti adottate sul finire della guerra. I copri-elmetto sono descritti in dettaglio e mostrati nei particolari, attraverso immagini molto definite, realizzate fotografando i pezzi più significativi delle collezioni di tutto il mondo. Il libro condivide anche molte immagini d’epoca inedite fino ad oggi. Un libro pensato, per i collezionisti, ma anche per gli appassionati di uniformologia in genere.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 260 riccamente illustrato con oltre 400 foto e b/n a colori

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2018 da Military Mode Publishing

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fallschirmjager!. A Collection of Firsthand Accounts and Diaries by German Paratrooper Veterans from the Second World War

    39.00

    Greg Way

    I paracadutisti o Fallschirmjäger, come sono chiamati in tedesco, erano le truppe paracadutiste d’élite (Fallschirmtruppe) della Luftwaffe durante la Seconda Guerra Mondiale. Sebbene gli americani e gli italiani e, in misura maggiore, i russi avessero sperimentato le truppe aviotrasportate, furono i tedeschi ad agire da pionieri nell'”avvolgimento verticale” usando truppe paracadutiste, e alianti per condurre con successo operazioni aviotrasportate nelle prime fasi del guerra. L’uomo considerato l’innovatore e il padre delle forze aviotrasportate tedesche era il generale Kurt Student. Le formazioni Fallschirmjäger presero parte alle operazioni militari da aprile a maggio 1940 in Norvegia, Danimarca, Belgio e Olanda per attaccare e occupare aeroporti, ponti, in un caso una fortificazione inespugnabile belga (ritenuta inespugnabile) e, in generale, sostegno delle operazioni di terra nell’ovest. Il 20 maggio 1941, le formazioni Fallschirmjäger avrebbero preso parte al loro più grande assalto aereo della guerra, l’operazione Mercury, l’invasione aerea di Creta. A causa delle pesanti perdite subite durante questa operazione, Hitler pose il veto a qualsiasi ulteriore operazione aerea su larga scala. Con l’eccezione di numerose piccole missioni (piccole riguardo il limitato numero di uomini utilizzati) i Fallschirmjäger furono utilizzati principalmente come fanteria d’élite per il resto della guerra, combattendo su tutti i fronti e spesso usati come vigili del fuoco per supportare le forze della Wehrmacht. Questo libro è il risultato di diversi anni di corrispondenza scritta, interviste telefoniche e incontri con veterani Fallschirmjäger tra il 1999 e il 2006 e contiene le memorie di diciassette volontari che hanno combattuto nella prima della fine della guerra e di un coscritto che ha prestato servizio nel periodo finale del conflitto.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Fanti piumati dell’aria. Il contributo dei bersaglieri alla nascita del paracadutismo militare

    24.00

    Claudio Ferrari – Francesco Crippa – Marco Sudati – Diego Formenti

    L’obiettivo del presente lavoro è quello di mostrare come alle basi del glorioso paracadutismo militare italiano vi sia il contributo del bersaglierismo inteso come spirito e prassi dell’altrettanto glorioso corpo dei bersaglieri. Ardimento, prestanza fisica, mobilità, disciplina, duro e continuo addestramento, saldezza dei principi morali sono senza dubbio alcune delle principali qualità che contraddistinguono tanto l’identità dei “fanti piumati” quanto quella dei “fanti dell’aria”, accumunando i due corpi militari in una sorta di stretta parentela. Le pagine che seguono, oltre a tracciare un profilo dei bersaglieri che hanno contribuito a fondare e sviluppare il paracadutismo militare italiano, raccolgono le testimonianze e i contributi di alcuni tra gli ufficiali  più prestigiosi di entranbi i corpi.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Forse speciali – 100 giorni all’inferno

    20.30

    Incursore del glorioso 9° Reggiemento D’assalto “Col Moschin” Claudio Spinelli ha operato nella leggendaria TF45. Nel libro vengono raccontati cento giorni tra operazioni, scontri cruenti e sangue, un mix di emozioni e adrenalina raccontanti direttamente per mano dell’ autore. Per la prima volta un Incursore delle Forze Speciali Italiane parla della sua esperienza in missione all’estero con un racconto e foto inedite.

    Brossura, 14 x 21,5 cm. pag. 140 illustrato con foto a colori

    Stampato nel 2020 da Independently published

    Prezzo di listino  29.00 (sconto 30%)

    Quick view
  • 0 out of 5

    G.I.S. e Tuscania Carabinieri molto speciali

    28.00

    Luca Poggiali

    Prima opera in assoluto dedicata a due eccellenti reparti dell’Arma, come il 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti TUSCANIA e al Gruppo d’Intervento Speciale; reparti legati da un profondo vincolo dato che i membri del secondo provengono tutti da TUSCANIA. I carabinieri paracadutisti si coprirono di gloria già in Libia, primo reparto paracadutisti nazionale ad entrare in combattimento. Ricostruito nel dopoguerra, si è distinto per una serie lunghissima di interventi all’estero partecipando a tutte le missioni fuori area, incluso la protezione dell’ambasciate. Il GIS è stato impegnato contro il terrorismo e la criminalità più pericolosa, da alcuni anni anche nelle missioni all’estero. Armi e equipaggiamenti e 180 foto a colori anche di grande formato.

    Rilegato, pag. 128 con 180 foto a colori

    Stampato nel 2008 da Editoriale Lupo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniformes hors serie n° 13. L’epopee de la 101st Airborne

    18.00

    AA.VV.

    Questa monografia, facente parte di una serie stampata dall’editore francese Régi-Arm dedicata all’uniformologia e alla storia militare, si occupa in particolare della 101ma divisione aereotrasportata americana: Airborne. L’opera segue questa “Band of Brothers” prima nell’addestramento negli Stati Uniti e in Inghilterra e poi nelle sue grandi battaglie, da quella di Normandia fino alla presa del Nido dell’Aquila nel maggio 1945. Accanto a emozionanti fotografie d’epoca il volume presenta disegni, fotografie e ambientazioni attuali con le uniformi, le insegne, le armi, le mostrine e altri particolari dell’equipaggiamento. Per l’accuratezza delle ricerche storiche e iconografiche il libro risulta interessante per storici e collezionisti.

    Brossura, pag. 80 interamente illustrate con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2002 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniformes hors serie n° 14 – Les Troupes Aeroportees Francaise

    18.00

    Illustratissima collana di monografie dell’editore francese Regi-Arm dedicata all’equipaggiamento dei soldati nel periodo compreso tra la Prima Guerra Mondiale e il secondo dopoguerra. Particolare enfasi viene riservata agli equipaggiamenti utilizzati nel secondo conflitto mondiale. Ogni monografia è composta da circa 80 pagine interamente illustrate con centinaia di fotografie a colori e in b/n che mostrano l’equipaggiamento dei soldati: uniformi, distintivi (in stoffa e in metallo), elmetti e buffetteria varia come cinture, stivali, porta-caricatori e fondine; sono anche presenti alcune illustrazioni di reenector storici. Altrettanto numerose le foto d’epoca in b/n. Questa monografia in particolare è dedicata alle uniformi dei paracadutisti francesi nel periodo che va dal 1945 al 1980.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 77 interamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2002 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniformes hors serie n° 17 – Les Troupes Aeroportees Francaises en Indochine 1945/1956

    18.00

    Illustratissima collana di monografie dell’editore francese Regi-Arm dedicata all’equipaggiamento dei soldati nel periodo compreso tra la Prima Guerra Mondiale e il secondo dopoguerra. Particolare enfasi viene riservata agli equipaggiamenti utilizzati nel secondo conflitto mondiale. Ogni monografia è composta da circa 80 pagine interamente illustrate con centinaia di fotografie a colori e in b/n che mostrano l’equipaggiamento dei soldati: uniformi, distintivi (in stoffa e in metallo), elmetti e buffetteria varia come cinture, stivali, porta-caricatori e fondine; sono anche presenti alcune illustrazioni di reenector storici. Altrettanto numerose le foto d’epoca in b/n. Questa monografia in particolare è dedicata alle uniformi dei paracadutisti francesi in servizio in Indocina nel periodo che va dal 1945 al 1956.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 78 interamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2004 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniformes hors serie n° 2 – Les parachutistes allemands 1937/1945

    18.00

    Questa bella monografia, Hors-série della rivista “Gazette des uniformes” dedicata ai paracadutisti tedeschi dal 1937 al 1945, prende in esame questi combattenti soprattutto nei principali testri delle operazioni tedesche: Normandia, Africa, Russia, Yugoslavia e Grecia. La pubblicazione, completamente illustrata presenta la storia, l’uniforme, l’equipaggiamento e l’armamento di questi soldati appartenenti ad una generazione sacrificata. Disegni accurati dei particolari dell’equipaggiamento e delle insegne e mostrine e belle fotografie attuali sono accompagnate da eccezionali fotografie originali, non solo in bianco e nero ma anche a colori. Per l’accuratezza delle ricerche è uno strumento importante per collezionisti e appassionati.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 76 completamente illustrato con circa 34 foto a colori, 124 foto b/n e varie illustrazioni

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1993 da Régi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniformes hors-serie n. 30 – Les paras de la 82nd Airborne

    18.00

    Illustratissima collana di monografie dell’editore francese Regi-Arm dedicata all’equipaggiamento dei soldati nel periodo compreso tra la Prima Guerra Mondiale e il secondo dopoguerra. Particolare enfasi viene riservata agli equipaggiamenti utilizzati nel secondo conflitto mondiale. Ogni monografia è composta da circa 80 pagine interamente illustrate con centinaia di fotografie a colori e in b/n che mostrano l’equipaggiamento dei soldati: uniformi, distintivi (in stoffa e in metallo), elmetti e buffetteria varia come cinture, stivali, porta-caricatori e fondine; sono anche presenti alcune illustrazioni di reenectors storici. Altrettanto numerose le foto d’epoca in b/n. Questa monografia in particolare traccia la storia della 82nd Airborne dalla formazione alle operazioni: campagna del Mediterraneo, Inghilterra, Normandia, Olanda, Ardenne e Germania e presenta nel dettaglio uomini, armi, equipaggiamenti e veicoli.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Gazette des Uniforms hors serie n° 9 – Les Paras de la deuxième guerre mondiale

    18.00

    Illustratissima collana di monografie dell’editore francese Regi-Arm dedicata all’equipaggiamento dei soldati nel periodo compreso tra la Prima Guerra Mondiale e il secondo dopoguerra. Particolare enfasi viene riservata agli equipaggiamenti utilizzati nel secondo conflitto mondiale. Ogni monografia è composta da circa 80 pagine interamente illustrate con centinaia di fotografie a colori e in b/n che mostrano l’equipaggiamento dei soldati: uniformi, distintivi (in stoffa e in metallo), elmetti e buffetteria varia come cinture, stivali, porta-caricatori e fondine; sono anche presenti alcune illustrazioni di reenector storici. Altrettanto numerose le foto d’epoca in b/n. Questa monografia in particolare è dedicata alle uniformi ei paracadutisti dei diversi paesi coinvolti nella Seconda Guerra Mondiale.

    Brossura 21 x 30, cm. pag. 80 interamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1999 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    German Paratroopers Vol.1 – Uniforms and Equipment 1936-1945

    95.00

    Stupenda opera in tre Volumi dedicata alle Uniformi e agli equipaggiamenti dei Fallschirmjäger tedeschi Durante la Seconda Guerra Mondiale. Questo primo volume presenta, attraverso una Vasta iconografia che comprende oltre 1.000 foto a colori e 280 in bianco e nero (molte delle quali inedite), le uniformi graublaue, le tenute di volo, le calzature, le tenute tropicali e invernali, tenute speciali, ecc. Questa serie di tre libri diverranno il supporto indispensabile per i collezionisti, appassionati di uniformi e gli storici militari in generale. E’ sicuramente lo studio più completo realizzato fino a oggi, e fornisce approfondimenti su quasi ogni elemento uniformologico – tra cui tutti i modelli di tenuta da lancio, e le attrezzature utilizzate dai reparti aviotrasportati dalla metà degli anni trenta, sino a maggio 1945. Ovviamente vengono anche analizzate tutte le insegne specifiche di reparto. Infine, l’opera fornisce riepiloghi di approfondimento delle operazioni in cui hanno combattuto i “Diavoli Verdi”: dagli assalti aerei in Norvegia, Belgio Fort Eben Emael, Olanda e Creta, ai combattimenti terrestre in Nord Africa, Russia, Italia e la Normandia, attraverso la battaglia delle Ardenne, fino agli ultimi giorni del Terzo Reich. L’autore e l’editore sono stati in grado di attingere a un livello di cooperazione con i collezionisti e musei di tutto il mondo senza precedenti, potendo prendere in esame tutte le tipologie di equipaggiamento utilizzate: l’uniforme blu-grigia; la tenuta da lacio; i pantaloni da paracadutista; le calzature; l’abbigliamento tropicale e invernale; le tute e, tutta la panoplia di abbigliamento non standard.

    Rilegato, 23,5 x 31 cm. pag. 366 completamente i9llustrato con foto b/n

    Testo in lingua inglese

    Stampato nel 2016 da Zeughaus Verlag Gmbh

    Quick view
  • 0 out of 5

    Historica 06 – Paracadutisti italiani – Italia Parachutist Units 1937/45

    20.00

    Monografia con testo bilingue italiano/inglese dedicata ai paracadutisti italini nel periodo compreso tra il 1937 e il 1935. Viene presa in esame la storia, l’organizzazione del Corpo, le uniformi, l’addestramento e più in generale l’equipaggiamento. Il punto di forza del libro è il ricchissimo apparato iconografico costituito da 117 tra foto, cartine e disegni in b/n, 11 immagini a colori (manifesti e fotografie) e 13 tavole a colori raffiguranti uniformi e distintivi. E’ probabilmente il primo testo sull’argomento che ha dato preminenza all’aspetto uniformologico e collezionistico.

    Brossura 18,5 x 25 cm. pag. 104 con circa 135 foto b/n e colori + 12 tavole a colori

    Testo bilingue italiano inglese

    Stampato nel 2005 da EMI

    Quick view
  • 0 out of 5

    I leoni del deserto – Storia del primo Battaglione Paracadutisti Carabinieri Reali 1940 – 1942

    12.00

    Il libro racconta la storia del 1° Battaglione Paracadutisti Carabinieri Reali: la costituzione, la selezione, il duro addestramento e l’immediato invio in Africa settentrionale, dove il reparto si darà in totale sacrificio per proteggere la manovra di ripiegamento di quattro Divisioni nazionali e di una Divisione tedesca, ormai circondate dale forze corazzate anglo-americane. L’opera esalta l’onore e l’altissimo senso del dovere dei combattenti, un’attestazione etica unica, un indelebile segno lasciato ai posteri da eroi poco celebrati e poco conosciuti.

    Brossura, 14,5 x 20,5 cm., pag. 152 diversecon circa 49 foto b/n, 1 cartina e varie riproduzioni di documenti b/n

    Stampato nel 2014 da Chillemi

    Quick view
  • 0 out of 5

    I paracadutisti tedeschi 1939-1945 Vol. 1 – Storia Uniformi Equipaggiamento Distintivi

    39.00

    Figli di una dottrina evolutiva aggressiva ed elastica, sin dal loro primo utilizzo i Fallschirmjäger sono diventati immediatamente la chiave di volta di ogni azione. E’ infatti facendo tesoro dell’esperienza maturata dall’arma paracadutata tedesca e dai suoi exploit in Belgio, Norvegia e Grecia, che gli Alleati hanno potuto pianificare i lanci sulla Normandia prima e sull’Olanda successivamente. Ormai entrati nella memoria collettiva, gli elmetti, i giacconi e gli stivali da lancio sono diventati gli oggetti più ricercati dai collezionisti di tutto il mondo. Nelle oltre 350 immagini a colori de “I Paracadutisti Tedeschi 1939-1942” l’autore, collezionista da oltre un trentennio, presenta l’abbigliamento e gli equipaggiamenti in dotazione alla famosa forza d’élite tedesca, fotografati indosso a figuranti reali. Raramente le uniformi dei Fallschirmjäger sono state trattate come in questo libro, vestite da modelli in carne ed ossa e, quando possibile, ambientate nei relativi scenari.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 128 con circa 350 foto a colori

    Stampato nel 2017 da Milistoria

    Quick view
  • 0 out of 5

    I paracadutisti tedeschi 1939-1945 Vol. 2 – Storia Uniformi Equipaggiamento Distintivi

    39.00

    Figli di una dottrina evolutiva aggressiva ed elastica, sin dal loro primo utilizzo i Fallschirmjäger sono diventati immediatamente la chiave di volta di ogni azione. E’ infatti facendo tesoro dell’esperienza maturata dall’arma paracadutata tedesca e dai suoi exploit in Belgio, Norvegia e Grecia, che gli Alleati hanno potuto pianificare i lanci sulla Normandia prima e sull’Olanda successivamente. Ormai entrati nella memoria collettiva, gli elmetti, i giacconi e gli stivali da lancio sono diventati gli oggetti più ricercati dai collezionisti di tutto il mondo. Nelle oltre 350 immagini a colori de “I Paracadutisti Tedeschi 1939-1945” l’autore, collezionista da oltre un trentennio, presenta l’abbigliamento e gli equipaggiamenti in dotazione alla famosa forza d’élite tedesca, fotografati indosso a figuranti reali. Dal lancio sulla Sicilia all’incredibile exploit del Gran Sasso, dai combattimenti fra le rovine di Montecassino al dispiegamento sul fronte delle Ardenne, nessuna formazione è stata capace – come lo sono stati i Fallschirmjäger – di rappresentare al tempo stesso l’audacia, la tenacia e la determinazione che è propria delle più blasonate forze d’élite. Raramente le uniformi dei Fallschirmjäger sono state trattate come in questo libro, vestite da modelli in carne ed ossa e, quando possibile, ambientate nei relativi scenari.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 128 con circa 350 foto a colori

    Stampato nel 2018 da Milistoria

    Quick view
  • 0 out of 5

    I ragazzi del Tuscania. 1980-2010. Le missioni in Libano-Bosnia-Albania-Iraq-Afghanistan nei ricordi di un carabiniere paracadutista

    24.00

    Pietro Compagni – Carmelo Burgio

    A ottantuno anni da quel 1° luglio 1940, giorno di fondazione del 1° Battaglione Carabinieri Paracadutisti, vengono ripercorse, attraverso i ricordi di un “ragazzo del Tuscania”, le missioni che hanno visto protagonista il reparto dagli anni ’80 ai 2000. L’autore rievoca, gli anni trascorsi al 1° Reggimento Carabinieri Paracadutisti, da quando era un giovane tenente fino a divenirne il comandante.  Possiamo rivivere in presa diretta e senza filtri le principali missioni del reparto, alternando momenti operativi ad alta tensione a momenti di quotidiano cameratismo. Nelle memorie di un paracadutista non poteva certo mancare la descrizione di un lancio, e quale luogo migliore di el Alamein in occasione delle celebrazioni per il sessantennale della battaglia, in compagnia di un team guidato dal generale Bertolini della Folgore? Il libro è arricchito da 28 tavole a colori, realizzate dall’illustratore Pietro Compagni, un racconto nel racconto che ripercorre, attraverso le immagini, la storia del Tuscania dalla Seconda Guerra Mondiale ad oggi.

    Quick view
  • 0 out of 5

    I ragazzi della Folgore – Con la relazione ufficiale del XXXI Btg. Guastatori

    27.00

    Mai nella storia militare un reparto, destinato consapevolmente al sacrificio dall’incosistenza dell’equipaggiamento e della logistica, soprattutto se a confronto con lo strapotere di mezzi e di rifornimenti dell’avversario, è riuscito a tenere testa e impegnare il nemico fino all’estremo, arrendendosi imbattuto solo quando ogni ulteriore resistenza sarebbe stata palesemente esercizio di retorica, suscitando l’ammirazione dello scettico alleato e persino dello stesso nemico. Le parole di Alberto Bechi Luserna, rendono un omaggio alla figura del paracadutista italiano e contribuiscono a scolpirne indelebile il mito. Il libro è arrichitto dal diario del XXXI Battagliobne guastatori, reparto che condivise con la “Folgore” fatiche, pericoli, lutti e gloria, comandato da Paolo Caccia Dominioni che è anche l’autore dei famosi bozzeti presenti nel testo.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 302 con 27 disegni di Paolo Caccia Dominioni, 2 foto e 6 mappe

    Stampato nel 2007 da Libreria Militare

    Quick view
  • 0 out of 5

    I ragazzi della Folgore ad El Alamein Vol. I

    30.00

    Scrive Gianni Bianchi a proposito di questo suo lavoro previsto in quattro volumi: – Per fare cosa diversa da quelle sinora apparse, ho dotato l’opera di un apparato fotografico d’epoca consistente, per facilitare l’entrata in sintonia con quei posti desolati: El Qattara, Qaret el Himeimat, Deir el Mussanib, dove combatterono i nostri giovani di allora che in questi scatti vediamo in azione… ho pensato di utilizzare per i testi quanto raccontarono i protagonisti stessi… un evento assolutamente straordinario di eroismo, dove invece che a ventidue uomini, le Medaglie d’Oro sarebbero spettate a decine, centinaia, migliaia di Folgorini che si opposero quasi a mani nude a intere brigate corazzate distruggendo un centinaio di carri armati, lasciati sotto il sole africano, sul campo di battaglia…..-

    Brossura, 24 x 22,5 cm. pag. 192 illustrato con numerose foto b/n e alcunei disegni a colori

    Stampato nel 2019 da Sarasota

    Quick view
  • 0 out of 5

    In aspri cimenti… Compendio di storia del paracadutismo. Vol. 2

    28.00

    Claudio Roselli

    Il volume “In aspri cimenti…”, secondo di un Compendio di storia del paracadutismo mondiale, ricostruisce le principali vicende che hanno visto protagoniste le aviotruppe, continuando il lavoro iniziato con la precedente opera “Soli fra tutti… il destino sfidiam”. Nel nuovo libro vengono descritti, occupandosi dello scacchiere europeo nel corso del secondo conflitto mondiale, gli avvenimenti immediatamente successivi all’abbandono dell’Africa da parte delle forze dell’Asse, per arrivare fino alla conquista di Roma da parte anglo-americana. Nella ultima parte, invece, si esamina quanto accaduto, più o meno nello stesso periodo temporale, nel panorama bellico estremo-orientale, occupandosi del nascente impiego delle varie formazioni Airborne statunitensi, australiane e anglo-indiane in quel particolare contesto.

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’attaque silencieuse – La capture des ponts belges de Veldwezelt, Vroenhoven et Kanne par les paras allemands le 10 mai 1940

    50.00

    Ci sono stati molti scritti sulle battaglie più famose e audaci della Seconda Guerra Mondiale: uno di questi è sicuramente la cattura del Forte di Eben-Emael Belgio, il 10 maggio 1940, da parte dei paracadutisti tedeschi. Questa operazione vide per la prima volta l’uso di alianti durante un’operazione bellica e, l’utilizzo di cariche sagomate. Questi paracadutisti erano parte di un distaccamento più ampio: lo Sturmabteilung Koch, l’elite delle truppe aviotrasportate della Luftwaffe nel 1940, la cui missione era non solo di prendere il forte Eben-Emael, ma anche i tre ponti principali sul canale Albert: Veldwezelt, Vroenhoven e Kanne. Il successo dell’invasione tedesca del Belgio e della Francia dipendeva dalla rapida conquista dei ponti. L’elevata preparazione, la segretezza, precisione e velocità, combinata con l’elemento sorpresa, hanno consentito a questi uomini di scatenare il caos completo tra i soldati belgi. Scopo di questo libro è quello di mostrare chiaramente e accuratamente come l’assalto sui ponti è stato pianificato ed eseguito. Oltre al resoconto storico e alle numerose testimonianze di prima mano, il testo è arrichito con oltre 600 fotografie e documenti, oltre a mappe delle zone di combattimento. Un libro di ottimo livello per gli appassinati di Seconda Guerra Mondiale e, delle aviotruppe in particolare.

    Rilegato, 21 x 30 cm. pag. 240 con circa 600 foto e riproduzioni di documenti

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2017 da Maranes Editions

    Quick view
  • 0 out of 5

    La 25e Division Parachutiste

    24.00

    Mark Bruschi

    Questo lavoro è dedicato alla 25° divisione paracadutisti in Algeria, punta di diamante delle unità di riserva generale dell’esercito francese in Nord Africa, che condivise con le unità similari, le lotte e le speranze dal 1956 al 1961. Comandati da capi dai nomi prestigiosi intimamente legati alle gesta di uomini famosi (Gilles, Sauvagnac, Ducournau), i paracadutisti che lo componevano, fossero metropolitani, coloniali o legionari, ingaggiati o richiamati dal contingente, presero parte alle battaglie più dure nel contesto algerino, dalla battaglia dei confini alle grandi operazioni del piano “Challe”, di una guerra che per lungo tempo parte dell’opinione pubblica francese, rifiutò di accettare. Scomparsa nel tumulto degli eventi dell’aprile 1961, la 25° DP, sebbene meno pubblicizzata e conosciuta della 10a Divisione paracadutisti, resta avvolta in un’aura leggendaria, legittimata dal peso di tanti sacrifici liberamente compiuti. Basato in gran parte su fonti dirette e illustrato con foto per lo più inedite provenienti dagli archivi di molti ex-paracadutisti, questo studio di un centinaio di pagine offre una panoramica dell’organizzazione, delle missioni, delle armi, delle divise, dei distintivi e dell’equipaggiamento delle varie unità della divisione, che servivano sotto il berretto blu, rosso o verde.

    Brossura, 21 x 30 cm. pag. 96 riccamente illustrato con foto b/n e colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2022 da Memorabilia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Legione Straniera. Aucune bete au monde…

    75.00

    Marcel Bigeard

    Un’altro dei famosi libri fotografici di Marcel Bigerard, dediati alla guerra d’Algeria. Il libro è interamente fotografico, il testo è limitato alle didascalie delle foto stesse. Le immagini sono in b/n e la qualità, non è superlativa ma, posseggono e trasmettono un phatos senza tempo, riportandoci a un epoca che ormai ci sembra lontanissima ma i cui effetti storici hanno avuto corsi e ricorsi. In particolar modo per i Francesì, quell’epoca segnò, al contempo, la fine dell’Impero coloniale e l’epopea dei “nuovi guerrieri” di cui proprio i paracadutisti impersonavano lo spirito. Di difficile reperibilità.

    Brossura, 24 x 30 cm. pag. 100

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 1959 da La Pensée Moderne

    Condizioni del libro: usato in ottime condizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Les Imperatrices et les Insignes du 13 Regiment de Dragons Parachutistes Vol. 1 – L’insigne Regimentaire

    46.00

    Questo è un lavoro originale che stupirà tutti coloro che hanno avuto l’onore di portare “la vergine dei draghi dell’imperatrice”, ossi, lo stemma che da sempre contraddistingue l’unità dei Dragoni Paracadutisti. Il presente lavoro dimostra anche l’impegno costante degli appartenenti a questa unità d’elite delle forze speciali francesi. Alain Aittouarès, ha una passione per l’araldica e la storia del “suo” reggimento. Ci regala qui, attraverso questa imponente collezione, il frutto illustrato dalle sue pazienti ricerche, collocando ciascuno dei 250 stemmi nel contesto del suo tempo, con un viaggio indietro attraverso la storia del 13° reggimento. Il risultato è un lavoro unico nel suo genere, che esalta in un certo senso il bellissimo motto del 13°: “Oltre il possibile. Il volume è interamente illustrato con centenia e centinaia di distintivi e altre immagini a colori. Una vera manna per i collezionisti e gli appassionati di Corpi Speciali.

    Rilegato, 21,5 x 30,5 cm. pag. 158 quasi completamenet illustrato con foto a colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2018 da Regi-Arm

    Quick view
  • 0 out of 5

    Les Parachutistes au Combat – Sainte Mere Eglise and Carentan

    14.00

    La notte del 5 giugno al 6, 1944, più di 13.000 paracadutisti appartenenti alla 82a e alla101st Airborne, si lanciarono dietro le linee tedesche in Normandia per cercare di impedire l’arrivo di rinforzi tedeschi per le spiagge. tuttavia il maltempo e la difesa antiaerea tedesca disperdono in molte zone le forze aviolanciate americane. Tra i difensori è presente un’unità di élite tedesca: il 6° Reggimento paracadutisti sotto il comando del maggiore von der Heydte. Questi giovani soldati, ben equipaggiati con armi automatiche, combattono contro le loro controparti americane con una forte determinazione. Questo libro ripercorre, attraverso l’analisi di molti reperti della battaglia (quasi tutti a colori) gli scontri tra i paracadutisti provenienti di entrambi gli schieramenti per il controllo di Sainte Mere Eglise e Carentan. Alcune foto di tempo permettono di collocare queste reliquie nel loro contesto storico. Perché dietro ognuno di questi oggetti si nasconde una storia umana con a volte un risultato drammatico…

    Brossura, 19,5 x 25,5 cm. pag. 64 completamente illustrato con foto a colori e b/n

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2019 da Regi Arms

    Quick view
  • 0 out of 5

    Les Paras De La Waffen-SS Tome . SS-Fallschirmjager-Bataillon 500/600

    55.00

    Dettagliata storia illustrata del SS-Fallschirmjager Battallon 500/600, l’unico battaglione paracadutisti delle Waffen SS. Opera in tre volumi di cui questo primo è dedicato alle operazioni svolte in Iugoslavia contro le truppe di Tito. Il secondo tratterà le missioni nei paesi baltici mentre il terzo sarà dedicato alle operazioni in Ungheria, nelle Ardenne e sul fronte dell’Oder. Unità poco conosciuta, il battaglione Para Waffen-SS venne costituito nell’autunno del 1943 per svolgere missioni speciali. L’autore, capitano dell’aviazione federale tedesca, un brevetto tedesco, uno francese e uno statunitense conseguiti negli anni sessanta, ora storico, ci offre una storia dettagliata in tre volumi di quasi 400 pagine ciascuno. In totale, sui tre volumi, la documentazione offrirà al lettore un testo dettagliato con oltre mille fotografie. Per gli appassionati di paracadutismo e Waffen-SS.

    Rilegato, 21,5 x 30,3 cm. pag. 256 completamente illustrato con foto b/n e alcune foto e cartine a colori

    Testo in lingua francese

    Stampato nel 2018 da Heimdal

    Quick view
X