Paracadutisti- La nostra storia 1958 – 1963- Il 1° Gruppo Tattico Paracadutisti

30.00

AA.VV.

Un primo “Centro di Studi ed Esperienze sul Paracadutismo Militare” sorse nel 1946 a Roma. Nel 1947 avvenne la trasformazione in Centro Militare di Paracadutismo (CMP) al comando del Ten. Col. Giuseppe Izzo, eroe di El Alamein. Mentre il comando del CMP passava al Col. Michele Caforio nel 1950, due anni dopo fu costituito il 1°Battaglione Paracadutisti al cui comando si avvicendarono il Magg. Rolando Giampaolo e il Magg.Giuseppe Palumbo, ambedue reduci di El Alamein. Il 1 novembre del 1958., il 1° Battaglione paracadutisti si trasformo’ nel 1° Gruppo Tattico Paracadutisti, assumendo in forza unità di Artiglieria, del genio, delle trasmissioni e dei Servizi, ferma restando la dipendenza dal CMP. Nel periodo in esame ebbero rapporti esclusivamente addestrativi con il Gruppo Tattico due Unità particolari :
– il Reparto Carabinieri Paracadutisti, erede del 1 btg CC par del 1940;
– il Reparto Sabotatori Paracadutisti, erede del X Arditi, che si trasformo in battaglione Sabotatori Paracadutisti il 1° novembre 1961.

Brossura, 21 x 30 cm. pag. 72 con numerose foto b/n

Stampato nel 2012 a cura dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia

Condizioni del libro: usato in perfette condizioni

1 disponibili

Qty:
COD: SF02431 Categorie: ,

Descrizione

AA.VV.

Un primo “Centro di Studi ed Esperienze sul Paracadutismo Militare” sorse nel 1946 a Roma. Nel 1947 avvenne la trasformazione in Centro Militare di Paracadutismo (CMP) al comando del Ten. Col. Giuseppe Izzo, eroe di El Alamein. Mentre il comando del CMP passava al Col. Michele Caforio nel 1950, due anni dopo fu costituito il 1°Battaglione Paracadutisti al cui comando si avvicendarono il Magg. Rolando Giampaolo e il Magg.Giuseppe Palumbo, ambedue reduci di El Alamein. Il 1 novembre del 1958., il 1° Battaglione paracadutisti si trasformo’ nel 1° Gruppo Tattico Paracadutisti, assumendo in forza unità di Artiglieria, del genio, delle trasmissioni e dei Servizi, ferma restando la dipendenza dal CMP. Nel periodo in esame ebbero rapporti esclusivamente addestrativi con il Gruppo Tattico due Unità particolari :
– il Reparto Carabinieri Paracadutisti, erede del 1 btg CC par del 1940;
– il Reparto Sabotatori Paracadutisti, erede del X Arditi, che si trasformo in battaglione Sabotatori Paracadutisti il 1° novembre 1961.

Brossura, 21 x 30 cm. pag. 72 con numerose foto b/n

Stampato nel 2012 a cura dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia

Condizioni del libro: usato in perfette condizioni

Ti potrebbe interessare…