Ahnenerbe – Appunti su scienza e magia del Nazionalsocialismo

nazionalsocialismo esoterico

Visualizzazione di 36 risultati

  • 0 out of 5

    Ahnenerbe – Appunti su scienza e magia del Nazionalsocialismo

    22.00

    Ahnenerbe. Ordine esoterico? Organizzazione scientifica? A questa domanda, attraverso l’analisi delle ricerche di esponenti quali Karl Maria Wiligut, Friedrich Hielscher, Hermann Wirth e la cronaca delle spedizioni scientifiche più o meno conosciute, cerca di dare una risposta la prima parte dell’articolata opera di Gianfranco Drioli. Ma cosa è rimasto dell’Ahnenerbe dopo la guerra? La risposta la troviamo nella seconda parte dell’opera, dove l’Autore prende in esame tutte quelle ricerche che, essenzialmente in ambito antropologico-razziale, sono state proseguite o da ex-esponenti dell’organizzazione o da scienziati che ne hanno ripreso tematiche e metodologie quali Jurgen Spanuth, Jacques De Mahieu, Hermann Munk ed il meno conosciuto N. C. Doyto. Julius Evola, Savitri Devi, Miguel Serrano e un’intervista a un misterioso esponente dell’Ahnenerbe in esilio in Sud America, concludono questa interessante e curiosa opera.

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 202 con circa 16 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2011 da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Archeologi di Himmler – Ricerche spedizioni e misteri dell’Ahnenerbe

    39.00

    Questo saggio sulle ricerche, le spedizioni e le concezioni della Deutsches Anenerbe, frutto di un notevole lavoro di ricerca durato parecchi anni, contribuisce in maniera definitiva a far luce sulle forti connessioni tra archeologia, esoterismo e occulto che animavano le idee di Himmler e dei suoi collaboratori e che portarono alle creazione di quella struttura fortemente voluta da Himmler. La Deutsches Anenerbe – Eredità degli Antenati – più di ogni altra supportò una visione della Storia del Mondo nazionalsocialista e si occupò di ricerche ancestrali e archeologiche i cui veri scopi sono ancora oggi avvolti da un alone mitico, mistico e leggendario. Questo lavoro ha l’indiscusso pregio di affrontare l’argomento da un punto di vista attuale, con una documentazione che arriva fino ai giorni nostri

    Brossura, 17 x 24 cm. pag. 269 + 32 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2004 da Ritter Edizioni

    Quick view
  • 0 out of 5

    Confessione indogermanica

    35.00

    Walther Wust

    Il 1942 è un anno fatidico per la Germania. Tenebre sempre più fitte s’addensano nel cielo d’Occidente. Mentre nell’ombra già si vanno profilando le fiamme del rogo di Stalingrado, il Reich di Adolf Hitler innalza da Narvik a Creta il vessillo crociuncinato quale simbolo d’un nuovo ordine europeo. Ma nel segno della grande croce solare dei primordi, vede la luce, nello stesso anno, Indogermanisches Bekenntnis, questa silloge in cui Walther Wüst ha raccolto alcuni fra i suoi più notevoli scritti. Dal 1937, quest’insigne orientalista e detentore d’una cattedra all’Università di Monaco ha assunto la guida della Forschungsgemeinschaft Deutsches Ahnenerbe, l’importante centro di ricerca per l’eredità ancestrale fondato due anni prima da Heinrich Himmler ed Herman Wirth. Benché questi saggi ci presentino una varietà assai ricca d’argomenti attraverso uno stile quasi rapsodico, ad un’attenta lettura non sfuggirà la trama sottile che li unisce tutti.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 291

    Quick view
  • 0 out of 5

    Dall’Atlantide. Conversazioni con Miguel Serrano

    24.50

    Rafael Videla Eissmann

    Le conversazioni dell’autore con il Maestro Miguel Serrano, fisicamente svolte in casa del Maestro stesso, avvengono in una dimensione magica dell’esistenza, fuori dello spazio e del tempo e vertono principalmente sulla metafisica e l’Alchimia, intesa come Scienza della realizzazione spirituale.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Golgota dell’uomo nordico. Streghe – eretici – santi

    18.00

    Werner Graul

    Pubblicati nel 1937, Golgotha des Nordens e Hexen, Ketzer, Heilige colpiscono indubbiamente per la loro particolarità. Corredati di un ricco materiale iconografico opera di Werner Graul stesso  a illustrazione di ciascun capitolo, i due testi si fanno portavoce e immagine di una visione decisamente pagana della storia, strabordante di luce e di vita, di purezza e incanto, e dunque necessariamente ostile alla Chiesa, sua antitesi. La nettezza dei tratti e il forte potere evocativo che contraddistinguono ogni singola pagina porteranno il lettore a viaggiare nel tempo, a viverlo, tra le gesta e le parole tuonanti di sovrani, Papi ed eretici atte a incendiare gli animi e la crudezza della lotta sanguinosa contro l’essenza primordiale.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e Aurobindo – La guerra mistica

    29.50

    Hitler rimane un enigma a dispetto di tutto ciò che è stato scritto: da soldato sconosciuto, solitario e senza futuro, era diventato leader e messia del popolo tedesco e studiosi e accademici hanno offerto innumerevoli ipotesi come spiegazione a questo fatto. Van Vrekhem propone qui la propria teoria innovativa: Hitler sarebbe stato posseduto da un “dio” che lo ispirò, lo guidò, lo portò al potere e che lo lasciò quando non ne aveva più bisogno. Ciò ha portato l’autore a presupporre un inatteso ma ben documentato ruolo del filosofo indiano Sri Aurobindo nell’azione contro Hitler prima e durante la Seconda Guerra Mondiale – una vera e propria “guerra mistica”. Mentre il Fuhrer perseguiva un ritorno a uno stato di antico e ancestrale “primitivismo” ariano, il guru indiano voleva il progresso della società e un futuro in cui un nuovo essere, evolutosi oltre l’umanità attuale, avrebbe potuto creare un mondo perfetto da sempre ambito.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 266 + 8 pagine fuori testo con 15 foto b/n

    Stampato nel 2012 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Hitler e l’esoterismo

    18.00

    Giorgio Galli

    Dopo i volumi dedicati al nazismo magico, Giorgio Galli prende in considerazione l’esoterismo specifico di Adolf Hitler, iniziato a circoli esoterici segreti ma molto attivi. Analizzando accuratamente tutti gli scritti del Fuehrer, l’autore traccia una mappa dell’esoterismo di Hitler, passando per Ernst Jünger, G. I. Gurdjieff, R. Hess e la Società Thule.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il cerchio ermetico. Hermann Hesse – Carl Gustav Jung

    25.00

    Il libro narra della breve ma intensa amicizia tra Hermann Hesse, Carl Gustav Jung e Miguel Serrano, tra la fine degli anni cinquanta e l’inizio degli anni sessanta e contiene le conversazioni e gli scambi epistolari tra questi tre uomini straordinari su temi fondamentali quali l’Amicizia, l’Amore e la Morte. All’interno alcuni acquerelli di Hesse a colori. Prefazione di Nicola Oliva.

    Brossura, 15 x21 cm. pag. 191 alcune illustrazioni b/n e colore

    Stampato nel 2015 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il cordone dorato

    29.50

    Miguel Serrano nato a Santiago del Cile nel 1917, è il fondatore di quello che viene definito “hitlerismo esoterico”. Questa dottrina trova la sua esposizione in questo libro, un’opera composita che riunisce in se influenze eterogenee di natura mistica, esoterica e mitologica, producendo tuttavia al suo interno un’amalgama logico, coerente e ben strutturato. Serrano rappresenta l’unificazione di una fede politica uscita sconfitta dalla Seconda Guerra Mondiale con la corrente occultistica della seconda parte del ‘900. Egli pone la propria fede politica nel Nazionalsocialismo in un contesto surreale, così da farne un luogo del pensiero e delle idee, più che una realtà fattuale.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 317 + 32 pagine fuori testo con 46 foto b/n

    Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il dizionario di Miguel Serrano

    18.00

    Il pensiero di Miguel Serrano, vasto e complesso come pochi altri, si presta a facili fraintendimenti ed errate interpretazioni. Studiare, ordinare e codificare l’immenso lavoro del pensatore cileno – pertanto – significa comprenderne il senso profondo, indagandone le prospettive, gli slanci e le analisi. L’autore – con questo Dizionario – ha compiuto una ricerca di grande valore, mettendo insieme i tanti tasselli di un mosaico che – nella sua monumentalità – presenta la Forma coerente ed organica della weltanschauung: dai simboli religiosi ai rimandi esoterici, dallo studio del nazional-socialismo alle origini del Mito, dall’allegoria all’archetipo, dalla parola antica alle manifestazioni della Tradizione, dal rito ai segni sacri. Identificare e interpretare i concetti di una trama complessa – dunque – significa approcciarsi ad una totalità che deve essere conosciuta nella sua interezza, armonizzando i singoli elementi nel più ampio orizzonte del pensiero analogico, poetico e mitico di Serrano, dove spirito e intelletto vengono egualmente risvegliati dalla potenza dei riferimenti perenni e sovra-razionali.

    Brossura 14,5 x 21 cm., pagg. 331, alcune ill.

    Stampato nel 2019 da passagio al Bosco

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il figlio del vedovo

    8.00

    “E Lilith abbandonò Lucifero. E Lucifero rimase vadovo, dando alla luce il suo Corpo Astrale, con il volto di Lilith. Fu suo figlio. Il Figlio del Vedovo”. Così il Figlio dell’Uomo è un androgino e un tempo il Cristianesimo era esoterico ed era Kristianesimo e l’Hitlerismo esoterico conobbe l’Esoterismo kristiano…

    Brossura, 12,50 x 19 cm. pag. 61 con 8 foto b/n

    Stampato nel 2005 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il mito del Vril – Una forma segreta di energia nell’esoterismo nella teologia e nella terapeutica

    24.50

    All’origine del “mito del Vril” c’è il romanzo di ispirazione esoterica dello scrittore inglese Edward Bulwer-Lytton “La Razza Ventura” del 1871 nel quale si narra di una civiltà sotterranea, quella dei Vrilya, che con la forza del Vril produce energia e luce, fa lievitare le pietre, guarisce malattie ecc. Questa teoria influenzò teosofi come Blavatsky e steiner e negli anni ’30 ebbe origine una misteriosa “Società di Vril” che, nel periodo intercorso tra la fine della Prima Guerra Mondiale e la conclusione della Seconda Guerra Mondiale avrebbe disposto di un’enorme potenza grazie appunto al controllo effettivo o presunto di quella forma di energia. A questo gruppo di persone viene attribuito lo sviluppo dei dischii volanti tedeschi.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 266 con 18 illustrazioni e foto b/n

    Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il simbolo sacro del sole. Svastica: la sua storia millenaria e le sue rappresentazioni nelle varie civiltà del mondo fino a Hitler

    35.00

    Rafael Videla Eissmann

    Dalla preistoria fino a oggi la storia del più antico simbolo del sole ricorrente nelle civiltà di ogni epoca e in quasi ogni area del mondo, la svastica, studiata in tutte le sue forme, variazioni e deformazioni simboliche che sono state storicamente accertate fino alla sua adozione nel Terzo Reich.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Il sole e la runa. I rapporti tra le SS, l’Ahnenerbe e il Giappone

    18.00

    Marco Zagni

    L’Organizzazione Ahnenerbe, l’ente di ricerca storico-archeologica sorto per volontà di Heinrich Himmler nel luglio del 1935, ha mantenuto stretti rapporti culturali anche con l’Impero del Sol Levante in collaborazione con la Società Tedesco-Giapponese. In quegli anni però non intraprese ricerche archeologiche ma, allo scoppio del conflitto con gli Stati Uniti, rimasero isolati in Giappone solo alcuni collaboratori esterni, specializzati in discipline scientifiche. Per volere di Himmler, l’Ahnenerbe e le SS si concentrarono nello sforzo di far accettare i giapponesi ai tedeschi come degli alleati risoluti, affidabili e soprattutto coraggiosi, con una serie di pubblicazioni divulgative. Attraverso un’analisi della mitologia del Giappone, per la prima volta nel nostro Paese, vengono descritti e analizzati i misteriosi Documenti Takeuchi, rimasti segreti per migliaia di anni «per ordine divino». Questo nuovo saggio di Marco Zagni chiude la trilogia sull’Ahnenerbe che aveva come scopo principale quello di svolgere ricerche sulla storia antropologica e culturale della razza ariana.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 252 + 18 pagine fuori testo con foto b/n

    Stampato nel 2021 da Mursia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Introduzione a l’aurora dell’umanità

    15.00

    Chi vuol comprendere la Weltanschauung paleonordica e paleo-aria a partire dall’unita e identita “Dio-Mondo-Tempo-Creazione-Uomo”, in senso simbolico, “letterale” e verbale, deve egli stesso essere all’altezza di quell’esperienza del mondo e di quei tempi divini. L’anno di dio. A chi, come uomo, non ha avuto una esperienza vissuta di questa Weltanschauung e di questo Jahr Gottes; a chi non e riuscito a prendere le distanze dall’impressione dell’istante presente e dalla cosiddetta “scienza dei professori”, mancano quelle fondamenta spirituali per capire il significato delle testimonianze monumentali e delle correlazioni reciproche che ci riportano al loro passato.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 46 + 40 pagine fuori testo con foto b/n e illustrazioni

    Stampato nel 2013 da Effepi

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’ enigma occulto di Hitler – Il Terzo Reich e il Nuovo Ordine Mondiale

    17.00

    Perché furono le grandi famiglie alla guida di Wall Street – Ford, Rothschild e Rockefeller – a finanziare e sostenere l’ascesa del Terzo Reich? Perché Hitler menzionava continuamente la necessità di creare un Nuovo Ordine Mondiale, esattamente come fanno oggi i premier delle nazioni più avanzate? In questo libro l’autore intende svelare i segreti più gelosamente custoditi del nazionalsocialismo: dalla società esoterica da cui nacque – e i suoi legami con la Massoneria americana – ai riti occulti dei vertici del Reich, dalle spedizioni delle SS alla ricerca del passato ariano, per giungere alla teoria della Terra Cava. Attraverso documenti e ricerche che hanno impegnato per anni l’autore, viene rivelato cosa si nascondeva dietro la formula di saluto “Heil Hitler”, quali fossero le connessioni tra il capo carismatico del nazionalsocialismo e l’idea di salvezza spirituale del popolo tedesco, per quale motivo fu adottata la svastica come simbolo del partito, cosa successe nelle viscere del castello di Wewelsburg, quali erano le connessioni familiari tra Hitler e i Rothschild di Vienna. – Sinceramente sull’argomento ci sono libri migliori….

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 302 con circa 42 illustrazioni

    Stampato nel 2013 da Arkadia editore

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’ideologo di Hitler – Jorg Lanz von Liebenfels

    34.50

    Jörg Lanz von Liebenfels, in origine monaco cistercense dell’Abbazia di Heiligenkreuz nel Wienerwald, uscì dall’ordine nel 1899 e fondò un anno dopo una sètta che chiamò “Ordine del Nuovo Tempio”: Wilfried Daim, basandosi su un incontro tra Hitler e Liebenfels del 1909, mette in evidenza nel suo libro le strutture e le somiglianze dell’ideologia nazionalsocialista con il pensiero del’ex monaco. Questo libro rivoluzionario porta una nuova dimensione al dibattito sul Nazionalsocialismo e dimostra l’importanza politica di una filosofia “cristiano-ariana” per il corso fatale della storia mondiale: Daim dimostra che Hitler trovò nella dottrina di Liebenfels un fondamento spirituale utile alla sua ideologia. Jörg Lanz von Liebenfels fu quindi l’ideologo del Führer, il quale sarebbe stato affascinato dalle teorie razziali di costui così come accadde per personaggi come Strindberg, Herzmanovsky-Orlando, Karl Kraus e Lord Kitchener.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 334 + 8 pagine fuori testo con illustrazioni b/n

    Stampato nel 2014 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    L’occultamento del wuotanismo nel cristianismo

    15.00

    Confrontando le sorprendenti analogie tra i principi di fede, le usanze, le leggende della Chiesa cattolica e gli insegnamenti, le tradizioni, i miti e le favole del Wuotanismo e delle sue mitiche personificazioni, non meno che nelle feste annuali e il loro nome, l’autore spiega tutto il piano da parte romana del passaggio dal Wuotanismo al Cristianesimo. Ci precisa come questo passaggio venne programmato ed effettuato, non tanto ad opera degli evangelizzatori, quanto dai Kalander armanici – uomini e donne, laici e religiosi – che intendevano con ciò riuscire a custodire e mantenere viva la Wihnei anche nella nuova forma religiosa.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 125

    Stampato nel 2006 da Arktos

    Quick view
  • 0 out of 5

    La magia e la svastica – Occultismo New Age e nazionalsocialismo

    18.00

    Sono ormai molti a ritenere che nel nazionalsocialismo esistesse una componente esoterica, cioè interessata a un “sapere segreto” riservato soltanto a pochi “iniziati”. Alla formulazione di questa ipotesi hanno del resto contribuito in maniera decisiva alcuni gerarchi di primo piano: l’ideologo del partito, Alfred Rosenberg, nutriva una passione per Atlantide e per la mistica medievale; Rudolf Hess, designato come successore di Hitler, era appassionato di chiaroveggenza e occultismo; il capo delle SS, Heinrich Himmler, portava avanti l’idea di fondare un Ordine iniziatico. Lo stesso Hitler, anche se con alcuni distinguo, viene indicato talora come interessato all’aspetto esoterico. In questo libro l’autore esamina le reali influenze delle società occulte sul nazionalsocialismo, proponendosi di documentare, spiegare e inquadrare in un contesto storico fatti e avvenimenti.

    Brossura, 14 x 20,5 cm. pag. 188 + 16 pagine fuori testo con 36 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2013 da Lindau

    Quick view
  • 0 out of 5

    La religione degli ariogermani e urgrund

    16.50

    Il viennese Guido von List (1848-1919) fu una figura importante dell’ideologia volkisch tedesca dell’inizio del novecento: si può affermare con certezza che fu il fondatore di un movimento filosofico-religioso che predicava l’esistenza dell’ariosofia, una presunta scienza occulta posseduta dagli Ari. Peculiare del pensiero di von List fu la volontà di unire concetti teosofici e occultistici al revivalismo runico e al misticismo tedesco. La sua particolare visione della cultura orginaria ariana pagana ebbe un successo notevolissimo negli ambienti culturali della Germania del periodo interbellico, influenzò molto il pensiero di Himmler e probabilmente anche quello di Hitler.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 126

    Stampato nel 2008 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La resurrezione dell’eroe

    16.00

    La prima edizione italiana del libro “La resurezione dell’eroe” di Miguel Serrano, segue, per una coincidenza significativa, di poco la sua scomparsa avvenuta a Santiago il 28 febbraio 2009, mentre nella città infuriava un’insolita tempesta, estremo omaggio tributato dalla natura al grande poeta, all’Uomo straordinario, al Sommo sacerdote odinico dell’Hitlerismo esoterico. Miguel Serrano è stato un Maestro spirituale ed un eroe, in lotta strenua e solitaria in difesa dei valori della civiltà iperborea dell’Età dell’oro, contro la decadenza, la falsità e le degenerazioni della nostra epoca.

    Brossura, 12,5 x 19,5 cm. pag. 148 con 37 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2009 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    La società segreta di Himmler. La Ahnenerbe e la Finlandia

    20.00

    Yrjo Von Gronhagen

    La società segreta di Himmler. La Ahnenerbe e la Finlandia scritto dall’antropologo finlandese Yrjö von Grönhagen è un testo autobiografico pubblicato nel 1948 dall’ex-capo dipartimento per le “Relazioni culturali indogermanico-finniche” dell’Ahnenerbe. Un libro inedito al di fuori del territorio finlandese e oggi tradotto per la prima volta in italiano. Un testo dedicato alla decennale collaborazione di Grönhagen con il Nazionalsocialismo e, in particolare, con “l’Associazione per la ricerca e la diffusione dell’eredità ancestrale”. Società per la quale svolse ricerche etnografiche in territorio sovietico, prima dello scoppio della guerra, incentrate sul mondo magico e pagano degli sciamani finlandesi e sull’origine nordica dei popoli finnici. Un interesse per l’occultismo e il mondo magico che lo portò, tra tanti, a frequentare personaggi quali Himmler, Karl Maria Wiligut, Gaston de Mengel, Alexander Langsdorff, Otto Rahn e Rolf Höhne. Un testo di fondamentale importanza per chiunque voglia conoscere dall’interno l’Ahnenerbe e gli uomini che ne fecero parte raccontati da un ex appartenente.

    Quick view
  • 0 out of 5

    Le radici occulte del nazismo

    20.80

    A quasi mezzo secolo dalla sconparsa del Terzo Reich, la conplessità dell’ideologia nazionalsocialista deve essere ancora chiarita in tutte le sue sfaccettature. Uno degli elementi fondamentali per conprendere appunto il Nazionalsocialismo è la sua assocciazione con la corrente occulta e millenaristica diffusa in Germania e Austria negli anni ’30. L’autore focalizza l’attenzione sugli ariosofi in paricolare Guido von List e Jorg Lanz von Liebenfels, le cui dottrine, mescolando occultismo, nazionalismo volkisch e “razzismo ariano”, propugnavano che il potere fosse esercitato da elite e ordini gnostici e che la società fosse stratificata i base alla purezza razziale. Sebbene gli ariosofi fossero attivi solo marginalmente nella vita politica tedesca, il loro influsso fu notevole nell’ambito del Partito e delle SS.

    Brossura 13,5 x 21 cm. pag. 405

    Stampato nel 1993 da Sugarco

    Quick view
  • 0 out of 5

    Luilei – Libro dell’Amor Magico

    10.00

    Secondo volume della trilogia, Luilei è l’Androgino ermetico. Nasce dall’unione del maschile con il femminile, dalle nozze mistiche con la propria anima, dall’Amor Magico, non è il figlio della carne, ma il “figlio dell’Uomo”, o “Corpo Astrale”. Il processo iniziatico dell’Amor Magico viene magistralmente descritto in quest’opera da Miguel Serrano, mediante tre racconti ambientati in luoghi (Himalaya, Pirenei e Ande) e tempi diversi, del passato, ma forse anche del futuro, nel “ricordodel futuro”, in un tempo oltre il tempo, nella ruota dell’Eterno Ritorno.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 75

    Stampato nel 2013 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Nietzsche e l’eterno ritorno

    8.00

    L’Eterno Ritorno di tutto fu una folgorante intuizione di Nietzsche, dopo un’estenuante ascensione in Engadina, nelle Alpi svizzere, in prossimità del lago di Silvaplana, dinanzi ad una roccia a forma piramidale, che il geniale filosofo tedesco definì “Roccia della Rivelazione”. In questo libro Miguel Serrano, dimostra i nessi esistenti tra la visione della realtà nel pensiero nietzschiano, alla luce del concetto di Eterno Ritorno, ed il pensiero tradizionale dei cicli cosmici, come nella sua precedente opera “Nietzsche e la Danza di Shiva”, aveva dimostrato le affinità tra la concezione della Volontà di Potenza di Nietzsche e lo shivaismo induista. Il libro tratta della dimensione magica della Vita Reale del Superuomo, in contrapposizione all’automatismo della vita comune dell'”ultimo uomo” nietzschiano, l’uomo del Kali Yuga, nel pensiero tradizionale di Miguel Serrano, che oscilla tra i due poli della magia e della scienza, che tendono in essa a svanire e a fondersi. Esso costituisce il grato e devoto omaggio di Miguel Serrano al suo Maestro Nietzsche, che nello stesso giorno, l’ultimo della sua vita, si firmava contemporaneamente Cristo e Dioniso, perché folle, secondo il giudizio comune, o perché intuiva, con la sua “memoria del sangue”, secondo il pensiero serraniano, di essere stato entrambi, nell’terno Ritorno, sacrificando, per la conoscenza, la sua mente razionale e la sua stessa vita, per averle spinte oltre i limiti del loro veicolo terreno.

    Brossura 15 x 21 cm. pag. 63

    Stampato nel 2015 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Nietzsche e la danza di Shiva

    14.00

    La danza distruttrice e mortale di Shiva, nella mitologia induista, ha la funzione essenziale di eliminare ciò che è vecchio ed obsoleto per dare un nuovo impulso alla vita, nell’Eterno Ritorno dei cicli. In ciò consiste la profonda analogia, scoperta ed approfondita in quest’opera da Miguel Serrano, tra lo shivaismo e il pensiero di Nietzsche, che, se non conobbe, forse, lo shivaismo nei suoi testi storici, ne ebbe certamente l’intuizione delle concezioni nella “memoria del sangue”, come avrebbe detto Miguel Serrano, giacché il geniale filosofo affermava di pensare “non con la testa ma con i piedi”, intendendo con tale espressione che aveva le sue folgoranti intuizioni, come quelle dell’Eterno Ritorno di Tutto e della Volontà di Potenza nel suo triplice aspetto, quando il suo corpo sfinito dalla fatica per le ascensioni alpine, cessata l’attività della mente razionale, lasciava spazio all’autentica meditazione e alla visione interiore.

    Brossura, 15 x 21 pag. 127 con 13 illustrazioni

    Stampato nel 2013 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Noi – Il Libro della Resurrezione

    25.00

    Il presente libro completa la trilogia dell’Amor Magico. In “Noi” si compie il passaggio definitivo. La Resurrezione equivale all’acquisizione della Personalità assoluta, la differenziazione assoluta degli Amanti, che si amano “separati e uniti per sempre”. Uniti nella separazione, nella differenziazione. “Noi” non è un racconto. Si potrebbe definire Poema Esoterico. Meglio, un’Autobiografia esoterica, in cui i pensieri sono immagini e le immagini pensieri. In sintesi è una Iniziazione. E come ogni Iniziazione non è per tutti.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 223 con 9 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2013 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Opere Brevi – I. La Bussola dell’Anima sta segnando il Sud

    29.50

    Il primo dei tre tomi che raccolgono tutte le Opere Brevi di Serrano. In questo tomo 5 opere: Il ciclo razziale cileno; Nazionalsocialismo, unica soluzione per i popoli dell’America del Sud; Il Nuovo Ordine transnazionale e la Patagonia; Difendiamo la nostra Patagonia; Non celebreremo la morte degli Dei Bianchi nel quinto centenario della venuta di Colombo. Le opere solo in apparenza sembrano riferirsi alla realtà socio-politica-economica sudamericana e in particolare al Cile, ma esse, invece, hanno un valore fondamentale per l’Europa e per il mondo intero e sono di straordinaria attualità, in quanto la Grande Cospirazione, diretta a creare un Nuovo Ordine Mondiale,,ha cinicamente utilizzato quell’area geografica e i suoi popoli come cavie per la propria sperimentazione sociale e politica per poterla poi applicare su scala planetaria.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 278

    Stampato nel 2019 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Opere brevi II. La Bussola dell’Anima sta segnando il Sud

    22.00

    Miguel Serrano

    Secondo dei tre tomi delle Opere Brevi di Serrano, pubblicate postume in Cile, nel 1935, con il titolo “La Bussola dell’Anima sta segnando il Sud” In questo tomo sono contenute le opere: Gli Ufo di Hitler contro il Nuovo Ordine Mondiale; Cospirazione mondialista e tradimento del Cile; Cospirazione mondialista II: Laguna del Desero e Nafta. Inoltre contiene Conferenza Stampa e Lettere dell’Autore, inviate e pubblicate da vari organi di stampa cileni.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 198 con alcune foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2021 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Otto Rahn e la ricerca del Graal – Biografia e fonti

    29.50

    L’Autore offre un’ampia biografia di Otto Rahn, celebre e contraddittoria figura di ricercatore di quella complessa mitologia che ruota attorno al simbolo del Graal. Lange ha potuto utilizzare la corrispondenza dello studioso con il letterato Albert Rausch: queste lettere non solo chiariscono le situazioni in cui si trovò lo stesso Rahn fra il 1927 e il 1934, ma gettano anche una nuova luce sul senso della sua vita e sugli studi esoterici in voga all’epoca. Il libro contiene un capitolo molto interessante nel quale si presentano le fonti storiche sul misterioso tesoro dei Catari.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 286 + 15 pagine fuori testo con 20 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2009 da Il Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Prima che Hitler venisse

    19.00

    Rudolf von Sebottendorf

    Il presente volume è dedicato alla memoria dei sette affiliati alla “Società di Thule”, il cui sacrificio è stato consumato al Liceo Leopoldiano, e di quanti, affiliati alla “Thule2″ed alla “Lega di Combattimento”, hanno perso la vita partecipando, inquadrati nei Corpi Volontari, alla liberazione di Monaco, ed a tutti quelli che hanno collaborato alla preparazione della riscossa, durante il periodo critico della Repubblica di Weimar. E’ intitolato “Prima che Hitler venisse” poichè vi sono narrate le vicende del movimento nazionalsocialista occorse nel periodo compreso tra i suoi modesti esordi nelle ultime fasi della Prima Guerra Mondiale e l’avvento del Fuhrer Adolf Hitler.

    Brossura 14,50 x 21 cm. pag. 246 con 21 illustrazioni b/n

    Stampato nel 2004 da Arktos

    Quick view
  • 0 out of 5

    Sole nero – Culti ariani nazismo esoterico e politiche identitarie

    29.50

    Il Sole Nero è un simbolo potente che evoca forza ed energia, e al contempo il lato oscuro del nostro inconscio, l’occulto e la rivolta nascosta all'”Ordine” costituito per instaurarne uno nuovo. E’ un simbolo che ben rappresenta quell’ampia parte di polazione mondiale che, non accettando le sfide (e gli ideali) della società moderna con la sua globalizzazione e la sua dislocazione etnica e demografica, trova scampo in un ritorno al passato primordiale, fatto di rigide divisioni di casta, da differenziazioni razziali e da culti più o meno paganeggianti. Questa mitologia revanscista ha preso piede in paricolar modo nel dopoguerra, diventanto un polo d’attrazione per movimenti e nuove generazioni che, vedevano nel Nazionalsocialismo (e nel Fascismo) sconfitto, una rivolta contro la modernità ed i suoi esponenti, che erano poi i vincitori della Seconda Guerra Mondiale: gli Stati uniti con l’Inghilterra e l’Unione Sovietica. Una curiosità stà nel fatto che, molti di questi movimenti hanno preso piede proprio negli U.S.A.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 480 + 16 pagine fuori testo con 25 foto e illustrazioni b/n

    Stampato nel 2007 da Settimo Sigillo

    Quick view
  • 0 out of 5

    Thule – Il sole ritrovato degli iperborei

    28.00

    Jean Mabire

    “Se gli uomini desiderano trovare un giorno il mondo degli iperborei e divenire simili agli dei, è verso Nord che devono spiegare le loro vele e agitare i loro remi. Laddove il settentrione e l’occidente si incontrano, il sole non tramonta”. Il percorso che jean Mabire racconta in queste pagine non è un semplice viaggio, ma una vera e propria ricerca, profonda e personale di Thule delle nostre origini. Lo spirito di Thule non è venuto meno con la scomparsa di Atlantide e di Iperborea in seguito a qualche cataclisma cosmico, esso continua a vivere nei segreti degli ordini cavallereschi e dei gruppi iniziatici, il più famoso dei quali è senza dubbio la famosa “Società di Thule” che svolse un ruolo molto importante nelle vicende della rivoluzione di Monaco nel 1919, e che raccolse attorno a se un gruppo eterogeneo di individu, tra cui Hitler e altri futuri gerarchi del Nazionalsocialismo.

    Brossura, 14 x 21 cm. pag. 360

    Stamapto nel 2016 da L’Età dell’Acquario

    Quick view
  • 0 out of 5

    Wewelsburg – Storia di un nuovo Montsalvat

    38.00

    Tutto quanto il territorio culturale europeo è disseminato di castelli, di cittadelle, di piazzeforti, di fortezze, come altrettanti segni di un determinato stato d’animo. Nelle leggende, i castelli sono i centri di un percorso iniziatico, di una battaglia metafisica. Nella vita, sono delle affermazioni di cultura, di potere, dei luoghi di difesa. In entrambi i casi, essi caratterizzano un particolare genere di uomini: un’aristocrazia guerriera, esigente, che ama mettersi alla prova nelle grandi o nelle piccole guerre sante. Quando visitò Wewelsburg per la prima volta nel 1933, Heinrich Himmler, capo della SS, fece un sogno singolare: unire queste due visioni in ciò che sarebbe diventato la mecca del suo futuro Ordine militare europeo. Da allora, e per quasi dieci anni, il castello fu restaurato, ripensato, trasformato. Sarà al contempo un luogo di ritiro, di comando, di ricerca culturale e un centro di riflessione identitaria. Si affermerà quale microcosmo di una prodigiosa proiezione metapolitica permeata di maestosità, di mistero e di tremenda ombra.

    Brossura, 15 x 21 cm. pag. 484

    Stampato nel 2019 da Thule Italia

    Quick view
  • 0 out of 5

    Wiligut ‒ La religione segreta: Secondo il suo discepolo Rudolf J. Mund

    15.00

    Rudolf J. Mund

    Come avevamo già scritto nel libro precedente (Wiligut la Scienza segreta), in questa attuale fase storica di Cancel Culture, dove l’intento principale è di trasformare l’Uomo in un essere totalmente dipendente dal pensiero unico e senza alcun spirito critico, ci era sembrato fondamentale fornire in questa piccola collana il ricordo del pensiero alternativo di Karl Maria Wiligut attraverso due dei suoi “discepoli” più conosciuti, Emil Rüdiger (1885-1952) e Rudolf J. Mund (1921-1985). Da notare però che, per quanto ci è noto, solo Rüdiger entrò effettivamente in contatto con Wiligut (anche per motivi anagrafici), mentre Mund, giovane combattente nelle Waffen SS (e poi come ufficiale, preso prigioniero all’inizio del 1945 sul finire dell’Offensiva delle Ardenne) costruì principalmente la sua base delle conoscenze esoteriche (entrando poi nell’ONT) a partire dagli anni Cinquanta, frequentando a Vienna il famoso Gruppo Landig (da Wilhelm Landig, 1909-1997).

    Quick view
  • 0 out of 5

    Wiligut. La scienza segreta: Secondo il suo discepolo Emil Rudiger

    15.00

    Emil Rudiger

    Il misticismo nazionalsocialista e il neopaganesimo germanico furono largamente influenzati dall’opera dello scrittore, esoterista e militare austriaco Karl Maria Wiligut (1866-1946). Passato alla Storia come il “Rasputin di Himmler” — così fu soprannominato — egli agì come collante tra il mondo conoscibile e l’inconoscibile, fornendo una metrica scientifica all’interesse verso la magia e l’esoterismo che caratterizzarono alcune correnti, esoteriche e filosofiche nella Germania del Terzo Reich.

    Quick view
X