Sionismo Nazionalsocialismo ed emigrazione ebraica – Una storia poco nota fatta di connivenze e di inconfessabili simpatie

16.00

“Le odierne opere storiche che trattano di questioni relative al Terzo Reich ne danno un quadro fosco. Ma questa storiografia non ha nulla a che fare con la descrizione dei fatti storici reali. Ciò è vero in particolar modo per i lavori che trattano dell’etnia ebraica. Un esempio di questa alterazione storica è quello dell’emigrazione degli ebrei dalla Germania. Ancora oggi vi sono resoconti dell’e-migrazione ebraica che la descrivono come una sorta di operazione clandestina, come se gli ebrei che volevano lasciare la Germania dovessero scappare di soppiatto oltre confine a dispetto delle autorità tedesche, lasciandosi alle spal-le tutti i propri beni e le proprietà. Oppure come se certe strade per uscire dalla Germania fossero “informazioni segrete” non disponibili a tutti gli ebrei. In altre descrizioni si sottolinea che la Germania offriva visti d’uscita a costi elevati. Non v’è limite né alla forza dell’immaginazione né alla stupidità degli autori. La verità è che l’emi-grazione era la benvenuta fra le autorità tedesche…”.

Brossura, 14 x 21 cm. pag. 107

Stampato nel 2011 da Effepi

1 disponibili

Qty:
COD: SB01850 Categoria:

Descrizione

Ingrid Weckert – Mark Weber

“Le odierne opere storiche che trattano di questioni relative al Terzo Reich ne danno un quadro fosco. Ma questa storiografia non ha nulla a che fare con la descrizione dei fatti storici reali. Ciò è vero in particolar modo per i lavori che trattano dell’etnia ebraica. Un esempio di questa alterazione storica è quello dell’emigrazione degli ebrei dalla Germania. Ancora oggi vi sono resoconti dell’e-migrazione ebraica che la descrivono come una sorta di operazione clandestina, come se gli ebrei che volevano lasciare la Germania dovessero scappare di soppiatto oltre confine a dispetto delle autorità tedesche, lasciandosi alle spal-le tutti i propri beni e le proprietà. Oppure come se certe strade per uscire dalla Germania fossero “informazioni segrete” non disponibili a tutti gli ebrei. In altre descrizioni si sottolinea che la Germania offriva visti d’uscita a costi elevati. Non v’è limite né alla forza dell’immaginazione né alla stupidità degli autori. La verità è che l’emi-grazione era la benvenuta fra le autorità tedesche…”.  

Brossura, 14 x 21 cm. pag. 107

Stampato nel 2011 da Effepi 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sionismo Nazionalsocialismo ed emigrazione ebraica – Una storia poco nota fatta di connivenze e di inconfessabili simpatie”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.