L’altro 25 aprile – La memoria dei vinti

10.50

Parlando dei fatti successivi al 25 aprile, qui viene presa in considerazione in particolare la provincia di Cuneo. Alle eliminazioni fisiche (426 morti per Oliva, 600 per Pisanò), bastava il sospetto di fascismo per andare incontro a esecuzioni sommarie, si accompagnarono aspetti meno cruenti (allontanamento dagli incarichi di docenza, invalidamento di esami sostenuti, licenziamento dal posto di lavoro) ma non per questo meno pesanti.

Brossura, 17 x 24 cm. pag. 80 illustrato con circa 70 tra foto b/n e riproduzioni di documenti d’epoca

Stampato nel 2000 da Novantico

1 disponibili

Qty:
COD: SB00750 Categoria:

Descrizione

Ernesto Zucconi

Parlando dei fatti successivi al 25 aprile, qui viene presa in considerazione in particolare la provincia di Cuneo. Alle eliminazioni fisiche (426  morti per Oliva, 600 per Pisanò), bastava il sospetto di fascismo per andare incontro a esecuzioni sommarie, si accompagnarono aspetti meno cruenti (allontanamento dagli incarichi di docenza, invalidamento di esami sostenuti, licenziamento dal posto di lavoro) ma non per questo meno pesanti.

Brossura, 17 x 24 cm. pag. 80 illustrato con circa 70  tra foto b/n e riproduzioni di documenti d’epoca

Stampato nel 2000 da Novantico

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’altro 25 aprile – La memoria dei vinti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.