Ero un balilla

11.50

L’autore ci fa conoscere, grazie ai suoi personali ricordi inpressi nella mente, come si viveva a Milano e in Lombardia in tempo di guerra. Lo fa in tono familiare, utilizzando il linguaggio di un ragazzino, il balilla di allora, senza esprimere giudizi, senza approfondire i lati politici. I ricordi si estendono fino all’immediato dopoguerra e ci presentano un’Italia ferita, ma con tanta voglia di costruire. queste pagine fanno conoscere un modo di vivere inimaginabile ai giovani d’oggi.

Brossura 13,5 x 20,5 cm. pag. 222 con 10 foto b/n

Stampato nel 2007 da Greco & Greco

1 disponibili

Qty:
COD: SB00138 Categoria:

Descrizione

Ferruccio Rapetti

L’autore ci fa conoscere, grazie ai suoi personali ricordi inpressi nella mente, come si viveva a Milano e in Lombardia in tempo di guerra. Lo fa in tono familiare, utilizzando il linguaggio di un ragazzino, il balilla di allora, senza esprimere giudizi, senza approfondire i lati politici. I ricordi si estendono fino all’immediato dopoguerra e ci presentano un’Italia ferita, ma con tanta voglia di costruire. queste pagine fanno conoscere un modo di vivere inimaginabile ai giovani d’oggi.

Brossura 13,5 x 20,5 cm. pag. 222 con 10 foto b/n

Stampato nel 2007 da Greco & Greco

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Ero un balilla”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.