Difesa della Rivoluzione – La repressione politica nel Ventennio fascista

30.00

Il presente saggio è la puntualizzazione, basata sulle più recenti risultanze storiografiche, di uno degli argomenti più controversi concernenti il fascismo italiano, cavallo di battaglia degli antifascisti di ogni risma. Il tema della “messa in riga” dei propri nemici interni attuata dal Fascismo è infatti ancor oggi la base primaria per un giudizio di assoluta negatività etica sulla rivoluzione fascista. Il porre l’accento su questo o quell’aspetto della repressione politica attuata dal fascismo serve infatti da un lato a celare gli immensi crimini compiuti dal bolscevismo ancor prima del golpe di ottobre e dall’altro a celare le responsabilità degli angloamericani nello scoppio del secondo conflitto mondiale.

Brossura 14 x 21 cm. pag. 240

Stampato nel 2009 da Effepi

Esaurito

COD: SB00128 Categoria:

Descrizione

Gianantonio Valli

Il presente saggio è la puntualizzazione, basata sulle più recenti risultanze storiografiche, di uno degli argomenti più controversi concernenti il fascismo italiano, cavallo di battaglia degli antifascisti di ogni risma. Il tema della “messa in riga” dei propri nemici interni attuata dal Fascismo è infatti ancor oggi la base primaria per un giudizio di assoluta negatività etica sulla rivoluzione fascista. Il porre l’accento su questo o quell’aspetto della repressione politica attuata dal fascismo serve infatti da un lato a celare gli immensi crimini compiuti dal bolscevismo ancor prima del golpe di ottobre e dall’altro a celare le responsabilità degli angloamericani nello scoppio del secondo conflitto mondiale.

Brossura 14 x 21 cm. pag. 348

Stampato nel 2018 da Effepi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Difesa della Rivoluzione – La repressione politica nel Ventennio fascista”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *