Aircraft Carrier Impero - The Axis Powers' V-1 Carrying Capital Ship

A partire dal 1941, l'Italia aveva sviluppato un progetto top-secret per installare armi a razzo guidate a bordo delle portaerei. La rivoluzionaria arma guidata, avrebbe dovuto essere la Campini Caproni, (DAAC), che in seguito venne sostituita, nella selezione, dalla Henschel HS-117 Schmetterling (Butterfly) di progettazione tedesca. Le informazioni classificate sulla bomba volante V-1 e altri progetti di aeromobili furono acquisite e poi scartate quando l'architetto navale di Ansaldo, Lino Campagnoli (1911 1975), emise i piani per la corazzata Impero da trasformare in una moderna portaerei. Documentazioni inedite rivelano come l'ultima delle quattro navi da battaglia della classe Littorio (all'avanguardia nell'ambito delle navi da battaglia), che era in avanzato completamento (componenti dello scafo e motori installati), fosse destinata alla conversione in una moderna portaerei. Questa è una rassegna storica esaustiva sugli sudi per trasformare la corazzata Impero e, probabilmente, la stessa Regia Marina. E anche la cronaca di una drammatica storia, inerente la mancanza di cooperazione e intuizione strategica con la Regia Aeronautica, prima e durante la guerra (1922-1943). Inoltre, viene data una valutazione finale del rivoluzionario sistema anti-siluro Pugliese, basato su documentazione tedesca e russa, mai pubblicata prima.

Rilegato, 17 x 24 cm. pag. 256 completamente illustrato con foto d'epoca e disegni tecnici b/n

Stampato nel 2018 da Fonthill Media
impero48

Prezzo:
Prezzo di vendita: 40,00 €

Descrizione

Davide F. Jabes - Stefano Sappino

A partire dal 1941, l'Italia aveva sviluppato un progetto top-secret per installare armi a razzo guidate a bordo delle portaerei. La rivoluzionaria arma guidata, avrebbe dovuto essere la Campini Caproni, (DAAC), che in seguito venne sostituita, nella selezione, dalla Henschel HS-117 Schmetterling (Butterfly) di progettazione tedesca. Le informazioni classificate sulla bomba volante V-1 e altri progetti di aeromobili furono acquisite e poi scartate quando l'architetto navale di Ansaldo, Lino Campagnoli (1911 1975), emise i piani per la corazzata Impero da trasformare in una moderna portaerei. Documentazioni inedite rivelano come l'ultima delle quattro navi da battaglia della classe Littorio (all'avanguardia nell'ambito delle navi da battaglia), che era in avanzato completamento (componenti dello scafo e motori installati), fosse destinata alla conversione in una moderna portaerei. Questa è una rassegna storica esaustiva sugli sudi per trasformare la corazzata Impero e, probabilmente, la stessa Regia Marina. E anche la cronaca di una drammatica storia, inerente la mancanza di cooperazione e intuizione strategica con la Regia Aeronautica, prima e durante la guerra (1922-1943). Inoltre, viene data una valutazione finale del rivoluzionario sistema anti-siluro Pugliese, basato su documentazione tedesca e russa, mai pubblicata prima.

Rilegato, 17 x 24 cm. pag. 256 completamente illustrato con foto d'epoca e disegni tecnici b/n

Stampato nel 2018 da Fonthill Media

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks