Le armi anticarro tedesche nella Seconda Guerra Mondiale

Se è vero che nella seconda metà del conflitto gli armamenti erano profondamente differenti da quelli che equipaggiavano gli eserciti allo scoppio delle ostilità, a maggior ragione lo erano le armi controcarro. Lo sviluppo dei blindati e il conseguente aumento di mobilità, potenza di fuoco e corazzatura resero indispensabile opporgli strumenti sempre più sofisticati e di calibro maggiore. Scopo di questo lavoro è offrire una panoramica delle armi anticarro impiegate dall'esercito tedesco, siano esse i cannoni, i cacciacarri, gli StuG, i fuciloni anticarro, i Panzerfaust, i Panzerschreck o le mine.

Brossura, 14 x 21 cm. pag. 256 completamente illustrato con foto b/n. Allegato Dvd

Stampato nel 2015 da Effepi
fotografia (11)68
fotografia (12)172

Prezzo:
Prezzo di vendita: 30,00 €
48h.gif
Descrizione

Andrea Franche

Se è vero che nella seconda metà del conflitto gli armamenti erano profondamente differenti da quelli che equipaggiavano gli eserciti allo scoppio delle ostilità, a maggior ragione lo erano le armi controcarro. Lo sviluppo dei blindati e il conseguente aumento di mobilità, potenza di fuoco e corazzatura resero indispensabile opporgli strumenti sempre più sofisticati e di calibro maggiore. Scopo di questo lavoro è offrire una panoramica delle armi anticarro impiegate dall'esercito tedesco, siano esse i cannoni, i cacciacarri, gli StuG, i fuciloni anticarro, i Panzerfaust, i Panzerschreck o le mine.

Brossura, 14 x 21 cm. pag. 256 completamente illustrato con foto b/n. Allegato Dvd

Stampato nel 2015 da Effepi

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks