Sfida

Così confidava Savitri Devi le sue speranze all'avvocato, mentre era in attesa di giudizio, in Germania, per aver lì svolto attività di propaganda nazista. Finalmente – dopo tanti anni di occultamento per il bene dell'azione – poteva apparire in pubblico e sfidare apertamente le forze di occupazione e, più in generale, le democrazie occidentali. E, pur ripercorrendo le tappe dal suo arresto al processo, dalla detenzione fino alla successiva liberazione, Savitri Devi utilizza invero ogni pagina di questo libro per esporre la sua Weltanschauung, talvolta ancora più coerente rispetto a quella delle "criminali di guerra" recluse in quel penitenziario di Werl ove lei stessa era stata condannata a scontare la pena dal tribunale di Düsseldorf. Circondata dalla stima del personale tedesco del carcere, dall'affetto delle condannate al "processo di Belsen", dalla propria inesauribile fede in un futuro risorgere del nazionalsocialismo, Savitri Devi scriverà tra le mura di Werl molti dei capitoli di Oro nel crogiolo e alcune pagine de Il Fulmine e il Sole. Continuando a manifestare attivamente il proprio amore per la causa dell'arianesimo, e sfidando il nuovo ordine democratico, sperava che i suoi libri potessero un giorno esser pubblicati e letti.

Brossura, 14,5 x 21 cm. pag. 440

Stampato nel 2017 da Thule Italia
sfida

Prezzo:
Prezzo di vendita: 35,00 €
48h.gif
Descrizione

Savitri Devi

Così confidava Savitri Devi le sue speranze all'avvocato, mentre era in attesa di giudizio, in Germania, per aver lì svolto attività di propaganda nazista. Finalmente – dopo tanti anni di occultamento per il bene dell'azione – poteva apparire in pubblico e sfidare apertamente le forze di occupazione e, più in generale, le democrazie occidentali. E, pur ripercorrendo le tappe dal suo arresto al processo, dalla detenzione fino alla successiva liberazione, Savitri Devi utilizza invero ogni pagina di questo libro per esporre la sua Weltanschauung, talvolta ancora più coerente rispetto a quella delle "criminali di guerra" recluse in quel penitenziario di Werl ove lei stessa era stata condannata a scontare la pena dal tribunale di Düsseldorf. Circondata dalla stima del personale tedesco del carcere, dall'affetto delle condannate al "processo di Belsen", dalla propria inesauribile fede in un futuro risorgere del nazionalsocialismo, Savitri Devi scriverà tra le mura di Werl molti dei capitoli di Oro nel crogiolo e alcune pagine de Il Fulmine e il Sole. Continuando a manifestare attivamente il proprio amore per la causa dell'arianesimo, e sfidando il nuovo ordine democratico, sperava che i suoi libri potessero un giorno esser pubblicati e letti.

Brossura, 14,5 x 21 cm. pag. 440

Stampato nel 2017 da Thule Italia

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks