I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.



Freund Hein - La morte

Freund Hein, ovvero "amico Hein" (dove Hein è l'abbreviazione di Heinrich, Enrico, nome molto diffuso tra i Paesi di lingua tedesca), è l'espressione che in Germania veniva data alla morte, per personificarla; e che venne utilizzata fin dal XVII secolo e rimase in uso fino agli inizi del secolo scorso. Spesso Freund Hein era immaginato come un menestrello spettrale: uno scheletro che suonava il violino ed eseguiva una Totentanz (una "danza macabra"), accompagnando il defunto verso il mondo dei morti. Ed è proprio enfatizzando al massimo il concetto di "amico" che Wulf Sörensen – nom de plume dello scrittore che fu anche il fondatore della Nordland-Verlag, una delle principali Case editrici durante il periodo nazionalsocialista – scrive questo Freund Hein, questo suo libro dedicato alla morte. A completamento dell'opera di Sörensen, e per meglio cogliere l'ambiente culturale in cui egli si muoveva, una postfazione dedicata alla storia – dalla nascita nel 1933 fino al 1945 – della Nordland-Verlag, di quella che oggi viene solitamente definita la "Casa editrice della SS" per il suo percorso che va di pari passo con quello dell'Ahnenerbe.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 128 con alcuni documenti e illustrazioni b/n

Stampato nel 2017 da Thule Italia
morte

Prezzo:
Prezzo di vendita: 20,00 €
48h.gif
Descrizione

Wulf Sorensen

Freund Hein, ovvero "amico Hein" (dove Hein è l'abbreviazione di Heinrich, Enrico, nome molto diffuso tra i Paesi di lingua tedesca), è l'espressione che in Germania veniva data alla morte, per personificarla; e che venne utilizzata fin dal XVII secolo e rimase in uso fino agli inizi del secolo scorso. Spesso Freund Hein era immaginato come un menestrello spettrale: uno scheletro che suonava il violino ed eseguiva una Totentanz (una "danza macabra"), accompagnando il defunto verso il mondo dei morti. Ed è proprio enfatizzando al massimo il concetto di "amico" che Wulf Sörensen – nom de plume dello scrittore che fu anche il fondatore della Nordland-Verlag, una delle principali Case editrici durante il periodo nazionalsocialista – scrive questo Freund Hein, questo suo libro dedicato alla morte. A completamento dell'opera di Sörensen, e per meglio cogliere l'ambiente culturale in cui egli si muoveva, una postfazione dedicata alla storia – dalla nascita nel 1933 fino al 1945 – della Nordland-Verlag, di quella che oggi viene solitamente definita la "Casa editrice della SS" per il suo percorso che va di pari passo con quello dell'Ahnenerbe.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 128 con alcuni documenti e illustrazioni b/n

Stampato nel 2017 da Thule Italia

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks