I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.



Documenti per il Fronte della Tradizione n° 47 - Eneide. L'eroe alla prova d'amore

Questo scritto è l'elaborazione di un incontro tenuto da Mario Polia presso i locali del Centro Studi Raido, nell'ambito del ciclo di approfondimenti «Radici Profonde». L'autore ci conduce in un viaggio alla scoperta della Romanità celebrata nell'Eneide, il poema di Virgilio composto durante la rinnovazione augustea. Al centro della vicenda è Enea, il pius ovvero colui che incarna la Pietas, virtù per eccellenza del futuro Vir romano. Si tratta del «sentimento del dovere» verso gli Dei, verso gli antenati, verso la discendenza. Diversi aspetti di un'unica virtù, espressi nell'immagine della fuga da Troia, che vede Enea, con il padre Anchise sulle spalle e il figlio Ascanio tenuto per mano, mentre salva i sacra e il Palladio. Enea, figlio di Venere, si allontana dalla Patria in fiamme in aderenza alla missione affidatagli dagli Dei: rifondare una nuova Ilio nel Lazio, dove insediare e custodire i Penati, e dare origine a una discendenza regale. Da tale stirpe di origine divina, sarebbe nata Rea Silvia, la quale, unita al dio Marte, avrebbe dato vita all'eroe fondatore – Romolo – della nuova città – Roma – a cui Giove avrebbe concesso imperium sine fine.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 60

Stampato nel 2017 da Raido
eneide

Prezzo:
Prezzo di vendita: 4,00 €
48h.gif
Descrizione

Mario Polia

Questo scritto è l'elaborazione di un incontro tenuto da Mario Polia presso i locali del Centro Studi Raido, nell'ambito del ciclo di approfondimenti «Radici Profonde». L'autore ci conduce in un viaggio alla scoperta della Romanità celebrata nell'Eneide, il poema di Virgilio composto durante la rinnovazione augustea. Al centro della vicenda è Enea, il pius ovvero colui che incarna la Pietas, virtù per eccellenza del futuro Vir romano. Si tratta del «sentimento del dovere» verso gli Dei, verso gli antenati, verso la discendenza. Diversi aspetti di un'unica virtù, espressi nell'immagine della fuga da Troia, che vede Enea, con il padre Anchise sulle spalle e il figlio Ascanio tenuto per mano, mentre salva i sacra e il Palladio. Enea, figlio di Venere, si allontana dalla Patria in fiamme in aderenza alla missione affidatagli dagli Dei: rifondare una nuova Ilio nel Lazio, dove insediare e custodire i Penati, e dare origine a una discendenza regale. Da tale stirpe di origine divina, sarebbe nata Rea Silvia, la quale, unita al dio Marte, avrebbe dato vita all'eroe fondatore – Romolo – della nuova città – Roma – a cui Giove avrebbe concesso imperium sine fine.

Brossura, 15 x 21 cm. pag. 60

Stampato nel 2017 da Raido

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks