I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

 

 

Ultimi arrivi - news
Selezione Tematica - Thematic Selection
23,00 €
40,00 €
29,00 €
27,00 €
26,00 €
45,00 €
40,00 €


Massoud - Il leone del Panjshir

Per la prima volta in Italia una graphic novel dedicata al comandante Massoud, eroe nazionale afgano, mujaheddin, patriota in armi contro i sovietici durante la durissima invasione degli anni '80, poi unico capo militare a non fuggire e a contrapporsi coraggiosamente alla dirompente avanzata dei talebani, nemico di Osama Bin Laden e dell'islamismo qaedista. Massoud è una figura di incredibile attualità: fu ucciso da terroristi islamici alla vigilia dell'attentato dell'11 settembre 2001 alle torri gemelle di New York perché, per una vita intera, aveva rappresentato e difeso il modello di una società islamica fedele a se stessa ma sempre nazionale, comunitaria, identitaria, né espansionistica né internazionalista... Forte della propria identità, rispettosa di quella degli altri. La vita di Massoud diventa un fumetto, in un albo speciale interamente a colori, di scuola francese, ispirato agli scritti di Christophe de Ponfilly (giornalista e amico personale di Ahmad Shah Massoud). Un'edizione impreziosita dalle foto di Fausto Biloslavo (inviato di guerra de "Il Giornale") e da un saggio inedito di Federico Goglio ("Sangue ribelle. L'Afghanistan di Massoud").

Brossura, 19 x 27 cm. pag. 90 quasi completamente illustato con disegnia colori e alcune foto b/n

Stampato nel 2017 da Ferrogallico
71eiesiavil

Prezzo:
Prezzo di vendita: 18,00 €
48h.gif
Descrizione

Maryse Charles - Jean-François Charles

Per la prima volta in Italia una graphic novel dedicata al comandante Massoud, eroe nazionale afgano, mujaheddin, patriota in armi contro i sovietici durante la durissima invasione degli anni '80, poi unico capo militare a non fuggire e a contrapporsi coraggiosamente alla dirompente avanzata dei talebani, nemico di Osama Bin Laden e dell'islamismo qaedista. Massoud è una figura di incredibile attualità: fu ucciso da terroristi islamici alla vigilia dell'attentato dell'11 settembre 2001 alle torri gemelle di New York perché, per una vita intera, aveva rappresentato e difeso il modello di una società islamica fedele a se stessa ma sempre nazionale, comunitaria, identitaria, né espansionistica né internazionalista... Forte della propria identità, rispettosa di quella degli altri. La vita di Massoud diventa un fumetto, in un albo speciale interamente a colori, di scuola francese, ispirato agli scritti di Christophe de Ponfilly (giornalista e amico personale di Ahmad Shah Massoud). Un'edizione impreziosita dalle foto di Fausto Biloslavo (inviato di guerra de "Il Giornale") e da un saggio inedito di Federico Goglio ("Sangue ribelle. L'Afghanistan di Massoud").

Brossura, 19 x 27 cm. pag. 90 quasi completamente illustato con disegnia colori e alcune foto b/n

Stampato nel 2017 da Ferrogallico

 

 

 Disponibile il volume scritto da Paolo Palumbo: "Il Reparto. Passato e Presente del 9° Reggimento d'Assalto "Col Moschin". Il libro, portato avanti in collaborazione con lo stesso Reggimento, si avvale dell'introduzione del Comandante di reparto: Colonnello Paolo Attilio Fortezza. Di particolare pregio l'imponente apparato iconografico. Il volume di circa 280 pagine è infatti corredato da ulteriori 32  pagine di foto in bianco e nero e 88 pagine di foto a colori.

 Alcune foto tratte dal libro

       

 

 

 

Per il sangue Versato - La Legione Straniera in Indocina

 

DISPONIBILE

  

Paul Bonnecarrére

Per il Sangue Versato, pubblicato nel 1969 dal reporter di guerra ed ex-paracadutista Paul Bonnecarrère rappresenta una pietra miliare nella letteratura militare sulla Legione Straniera. Vincitore del premio "Ève Delacroix", fu scritto ad Aubagne, casa madre della Legione, sulla base delle interviste ai protagonisti e ai sopravvissuti di quegli epici momenti. In modo particolare, descrive i combattimenti che coinvolsero, tra il 1946 e il 1950, il 2° e il 3° Reggimento Straniero nel Tonchino. Con un ritmo intenso Bonnecarrère ricostruisce le gesta e gli eroismi dei legionari lungo la Route Coloniale 4 (cioè Strada Coloniale 4). Una strada che collegava la base di Cao Bang alle retrovie francesi e che era difesa da un articolato sistema di fortini, noti come Postes Kilometriques (PK), elemento centrale del Counterinsurgency francese nel nord del Vietnam. L'autore, oltre a una dettagliata ricostruzione storica di quegli anni, offre però al lettore anche una avvincente descrizione dei complessi meandri dell'animo umano. Una immersione nella "Psicologia del Profondo" di questi combattenti europei che diviene ancora più complessa perchè focalizzata sugli ultimi romantici, esponenti di un mondo oramai scomparso.

 

 

   

  

VATERLAND S.A.S di Alberto Manca & C. - sede legale: Solarussa ( OR ) via Azuni 21 CAP. 09077 - partita IVA 01152870950 - REA 134686
MOAI Studio Milano
Joomla template freaks